Di Biagio: “Non sarò più l’allenatore dell’Under 21”

di Andrea Flora - 25 Giugno 2019

Under 21: Luigi Di Biagio lascia la Nazionale dopo sei anni e dopo l’Europeo 2019 finito senza centrare l’accesso alle semifinali del torneo

Lascia dopo sei anni con l’Under 21 e quasi dieci anni nel mondo della Nazionale. Luigi Di Biagio non sarà più l’allenatore dell’Italia Under 21. Lo ha dichiarato dopo che nella serata di ieri è arrivata l’ufficialità dell’eliminazione dal torneo che si sta giocando tra Italia e San Marino proprio della Nazionale azzurra dopo lo 0-0 tra Francia e Romania che qualifica sia i romeni che i transalpini a discapito della squadra di Di Biagio: “Bisogna scindere i risultati di questi anni da quello che è successo in questo Europeo. Direi che è stato fatto un ottimo lavoro: abbiamo fatto crescere tanti ragazzi, siamo stati competitivi con tante squadre forti, tanti ragazzi sono andati in Nazionale A. Poi ci sono le note dolenti, perché il risultato non è positivo ma non è un fallimento per me. Non sarò più l’allenatore dell’Under 21. Ringrazio tutti, dai dirigenti a Maurizio Viscidi”.

Di Biagio, grandi rimpianti per la mancata qualificazione

Dopo l’eliminazione per mano di Francia e Romania, per l’Italia di Gigi Di Biagio è il momento di trarre le conclusioni e di fare un grosso “mea culpa” per l’occasione sprecata di poter arrivare fino in fondo nel torneo organizzato nel nostro Paese. La sconfitta di misura contro la Polonia è stata la pietra tombale sull’Under 21 targata Di Biagio: “La colpa è solo nostra, senza cercare alibi. Il responsabile principale sono io e i ragazzi con me. Però chi dice che non abbiamo gioco e non corriamo è in malafede. Abbiamo fatto più tiri, siamo stati più pericolosi degli altri. Se la Romania avesse vinto mi avreste detto che sarei stato il più bravo di tutti”.

La sconfitta di misura contro la Polonia è stata la pietra tombale sull’Under 21 targata Di Biagio: “La colpa è solo nostra, senza cercare alibi. Il responsabile principale sono io e i ragazzi con me. Però chi dice che non abbiamo gioco e non corriamo è in malafede. Abbiamo fatto più tiri, siamo stati più pericolosi degli altri. Se la Romania avesse vinto mi avreste detto che sarei stato il più bravo di tutti”.

più nuovi più vecchi
Notificami
Troposfera Granata
Utente
Troposfera Granata

Ha dichiarato inoltre “Voglio entrare a far parte della gang del bosco, è una simpatica combriccola di fini intenditori di calcio. Penso che ci intenderemo subito.”