L’ultimo saluto a Gustavo Giagnoni: duomo gremito per l'”Uomo col colbacco”

3

Ai funerali di Gustavo Giagnoni presenti tante autorità del mondo dello sport: c’è anche il Torino con Antonio Comi. Il toccante ricordo del figlio Ilio

È giunto il momento di salutarsi. Il mondo dello sport abbraccia, commosso, la famiglia Giagnoni per la perdita di Gustavo, un grande uomo che fece del calcio qualcosa di ancora più grande, bello e passionale. Oggi, ai funerali che si sono tenuti nel Duomo di Mantova alle 10.00, la chiesa era gremita per dare l’ultimo saluto all'”Uomo col colbacco”. Tantissime le persone, tante le lacrime per una persona che non soltanto aveva trasmesso dei valori splendidi come allenatore, ma che molti ancora ricordano come un uomo d’altri tempi. Erano tante le rappresentanze: c’era Antonio Comi, direttore generale del Torino che Giagnoni ha reso grande, oltre al Museo del Toro, con la presenza del presidente Beccaria e del direttore Mulliari; c’era il Mantova con i tifosi; c’era una rappresentanza anche della Cremonese e dell’Olbia, la città che ha dato i natali a Gustavo.

Funerali Giagnoni: il commosso addio del figlio Ilio

A commuovere durante la funzione sono state soprattutto le parole del figlio di Gustavo Giagnoni, Ilio. Con poche, sentite parole, questi ha tratteggiato cosa ha rappresentato per lui un padre come l’ex allenatore di Torino, Milan e Cagliari. Alla fine, un applauso ha accompagnato l’uscita del feretro, con l’eco delle parole di Ilio che ancora risuonavano, pensando ai valori che il padre Gustavo ha trasmesso a lui e non solo. Viene salutato così, l'”Uomo col colbacco”. Un addio che non si sarebbe mai voluto commentare.

3
Lascia il tuo commento

Please Login to comment
2 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
3 Comment authors
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)Roberto (RDS 63)Massimo 1963 (lamaratona2.0) Recent comment authors
  Iscriviti  
più nuovi più vecchi
Notificami
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Un grande uomo e un grande mister.buon viaggio Gustavo.

Massimo 1963 (lamaratona2.0)
Utente
Massimo 1963 (lamaratona2.0)

Un grande Uomo e un altro pezzo di Storia Granata che se va.

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Concordo Max, forse la persona che ha interpretato meglio la figura dell’allenatore da Toro e non recitava, aveva innato in se il carattere del tifoso del Toro.