Mazzarri non spegne i riflettori sugli arbitri: ma il Toro deve recriminare con se stesso

di Ivana Crocifisso - 28 Ottobre 2018

Il tecnico del Torino si fa allontanare e sottolinea come il Toro sia stato ancora una volta poco tutelato: un modo per non far archiviare i vecchi errori

Era furibondo ai microfoni di Dazn, non si è tranquillizzato nemmeno nel corso del passaggio a Sky e ha chiuso con una conferenza stampa in cui ha ribadito ancora una volta il suo punto di vista sugli episodi arbitrali. Non è la prima volta che in questa stagione Walter Mazzarri si infuria con gli arbitri. Gli errori che hanno condizionato la classifica del Torino sono stati forse più quelli contro Roma – rigore non assegnato a Falque – e contro l’Udinese – clamoroso errore di Irrati che fischia e impedisce al Var di intervenire – che quelli di Fabbri nella sfida di ieri al Grande Torino. E qualcuno fa fatica a spiegarsi come mai il tecnico del Torino, di fronte ad una prestazione granata di valore (pur essendo mancato il gol decisivo) abbia voluto porre l’accento su quel contatto Belotti-Biraghi a fine gara, tornando anche ai motivi, come il mancato giallo a Victor Hugo, che hanno portato Fabbri a chiedergli di uscire.

C’è chi ha trovato esagerata la reazione del tecnico e la scelta di porre l’accento su episodi arbitrali in una partita che il Toro ha giocato a sprazzi meglio che in tutta la stagione. Il discorso di Mazzarri, però, è decisamente a più ampio raggio ed è così che andrebbe letto. La scelta è precisa e ha uno scopo: tenere alta l’attenzione, dei media soprattutto, sul campionato del Torino, per non sminuire i progressi della squadra (che pure ha qualche colpa, come ad esempio la rimonta del Dall’Ara) ma che in diversi frangenti non è stata abbastanza tutelata. Sono i punti che, uno dopo l’altro, cominceranno a pesare in primavera, quando il Toro vorrà ancora essere là per giocarsela. Sono i punti persi per colpe altrui, quelli che Mazzarri non ha ancora digerito.

Urlerà ancora Mazzarri, dobbiamo aspettarcelo. Farà in modo che resti ben vivo nella memoria quello che finora ha danneggiato il Toro. Non ieri sera, no di certo, perché con la Fiorentina colpe e limiti sono da andare a ricercare solo tra i giocatori.

più nuovi più vecchi
Notificami
gian
Utente
gian

Mazzarri deve finirla di farsi espellere, se non lo capisce allora lasci il Toro non abbiamo bisogno di uno che si lamenta sempre con gli arbiriti ,abbiamo bisogno di uno che li faccia giocare bene e li faccia vincere, ciao.

roplo
Utente
roplo

e il gallo senza i 15 assist annuali di liajic se la.sogna la cresta ….purtroppo è la verità…non è un attaccante che costruisce goal lui purtroppo solo finalizza non sa fare nient altro

roplo
Utente
roplo

è stato messo in panchina e poi S-Venduto il serbo perché non difendeva ….questo il risultato…. buio totale se non accende la luce iago meno male che doveva sostituirlo Soriano e Zaza…. wow che affare abbiamo fatto PER non parlare dei cross decenti dal.fondo campo….ovvero zero 3 tiri in porta… Leggi il resto »