Il tecnico ora intervenga per trovare il modo di far rialzare il Toro: aspettando quello che forse arriverà dal mercato

“I giocatori non devono mollare, non devono perdere l’entusiasmo, devono giocare con la testa libera e divertirsi”. Difficile divertirsi nel campionato dei senza-obiettivo, delle squadre salve da novembre e a caccia di…cosa? Gloria personale? Difficile anche non perdere l’entusiasmo perché se è vero quel che alla vigilia diceva Mihajlovic, e cioè che senza un obiettivo chiaro ad inizio stagione forse il Toro non sarebbe così in alto, è pur vero che ora che l’Europa è diventata quasi (non ancora aritmeticamente) irraggiungibile è lecito attendersi quantomeno un calo di concentrazione.

L’auspicio che la squadra non molli e non perda l’entusiasmo accomuna Mihajlovic e i tifosi, mentre ciò che rende distanti le due posizioni è la possibilità o la capacità che ha ogni allenatore, quella di fare qualcosa affinché questo avvenga. Dopo tante chiacchiere sembra arrivato il momento delle risposte: chiederle non vuol dire disprezzare il cammino della squadra di Mihajlovic o discutere della bontà del suo lavoro. Chiederle significa andare oltre ad una analisi ormai sempre uguale a se stessa. I limiti della squadra sono chiari: la tenuta mentale, la personalità e una panchina che ormai da mesi, non certo da ieri, dimostra di non essere all’altezza dei titolari.

Dare risposte e trovare soluzioni: questo non può che farlo chi ne ha la responsabilità. Trovare soluzioni è un compito che innanzitutto spetta a Mihajlovic, che ha scelto di quali giocatori fare a meno (Maxi Lopez su tutti, in una domenica di grande emergenza in cui Boyé è sembrato un pesce fuor d’acqua) e che con lo stesso ardore con il quale chiede ed esige rispetto per il gruppo dovrebbe farlo rendere al meglio, senza troppi giri di parole. L’allenatore deve anche dare risposte, sul campo: nel frattempo però è in attesa di quelle che (forse) arriveranno dal mercato.


376 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
gip
gip(@gip)
4 anni fa

Il calcio è un gioco! nel gioco bisogna divertirsi. Ci si diverte se si vince. Se i giocatori vanno in campo con l’ossessione di sbagliare e di perdere il posto in squadra prima o poi perdono la concentrazione. Lasciamo la cattiveria e la durezza ai film americani: SIAMO ITALIANI E… Leggi il resto »

mik69
mik69(@mik69)
4 anni fa

Arriva il guru e ci spiega da dove arriviamo arriva questo e ci spiega chi siamo.Noi lo sappiamo chi siamo.Andate a fare in culo e fate cose senza pensare che siete il centro del Toro. Vaffanculo voi ed UC. COGLIONI

mik69
mik69(@mik69)
4 anni fa

Allora. Ad UC non gli fotte niente del Toro.Sinisa prova a giocare da Toro ma non ha capito un cazzo cosa voglia dire davvero, perché giocare da Toro non vuol dire all attacco alla cazzo, però sempre molto meglio dell abbronzato che vivaddio si è levato dai coglioni.Ora il campionato… Leggi il resto »

Parlami d’Europa, Mihajlovic: così i big non scappano dal Toro

Le lacrime di Vives, un Toro da piangere