Le scelte sul mercato estivo continuano a pesare sulla stagione: non è la sorte che ha portato alla sconfitta di Bologna

Come definire un infortunio dopo tre secondi? Logico volersi innanzitutto appellare alla sfortuna perché in certi casi la sfiga ci vede benissimo: farsi male praticamente al fischio d’inizio è un vero e proprio record e Pellegri ne avrebbe fatto a meno. Non sono le solite noie muscolari ed è incredibile quanto l’attaccante continui ad avere un grosso debito con la sorte. Sarebbe però riduttivo allargare il discorso al Torino. Decidere di giocarsi una stagione con una seconda punta che mai è arrivata in doppia cifra nella sua carriera e con una prima punta reduce da infortuni su infortuni e per questo incapace di garantire la giusta continuità, è semplicemente una mossa sbagliata. Non è mica colpa della sfortuna ritrovarsi con tutti e due gli attaccanti ai box: è qualcosa che andrebbe previsto. Come sarebbe dovuto essere altrettanto prevedibile da parte del club capire quanto un centrocampo più povero rispetto alla stagione precedente, in termini di qualità ma pure di quantità (qui inteso come numericamente), avrebbe reso l’intera squadra più debole, mettendola di fronte per esempio a situazioni come quella di ieri. Senza una punta di ruolo, Juric e Paro hanno dovuto metterci una pezza con il solito trequartista (stavolta Karamoh) e al momento di operare i cambi necessari non hanno potuto escogitare chissà quale mossa. Al contrario del Bologna che ha scelto ancora una volta di puntare su una punta di sicuro affidamento come Arnautovic e che con la panchina l’ha vinta.

Urbano Cairo e Davide Vagnati
Urbano Cairo e Davide Vagnati
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 07-11-2022


182 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Kapricorn73
Kapricorn73
24 giorni fa

Se Arnautovic giocava con noi ieri finiva 3-0 per noi

mavafancairo
mavafancairo
24 giorni fa
Reply to  Kapricorn73

vedrai che il fenomenale Karamoh by CiroVaganti FC ti farà rimangiare prestissimo questa affermazione

toro e basta
toro e basta
24 giorni fa
Reply to  mavafancairo

L’importante è che sia gratis😂

gdl granata
gdl granata
24 giorni fa

Mi sembra che gli obiettivi siano chiarissimi e che vengano perseguiti con una programmazione straordinariamente efficace. Si è data a Juric al primo anno una squadra per un tranquillo decimo posto. Magari si è un pò esagerato perché venivamo da 2 stagioni in cui ci si è salvati per il… Leggi il resto »

mavafancairo
mavafancairo
24 giorni fa
Reply to  gdl granata

e puntuale come un orologio è arrivata anche la sconfitta nella partitella in famigghia con gli amichetti di merende del nano, che pur da tempo non si trovavano in tale difficoltà, favore per l’aiuto nella causa blackstone restituito e serena prosecuzione dei rapporti affaristici anche

gdl granata
gdl granata
24 giorni fa
Reply to  mavafancairo

È un sodalizio vincente (non certo per il Toro) che va avanti da anni, e quelli da te citati sono episodi di un continuum che include altri e più sostanziosi accordi. Pensa le grasse risate che devono farsi quando parlano di noi tifosi del Toro, che crediamo di essere differenti,… Leggi il resto »

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
24 giorni fa
Reply to  gdl granata

le grosse risate se le fanno a leggere le vostre Spectr-ate!!

Che siano tifosi del Toro, dei gobbi o altro

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
24 giorni fa
Reply to  mavafancairo

“favore per l’aiuto nella causa blackstone restituito e serena prosecuzione dei rapporti affaristici anche” ahahahahahahahahahahahahahahaah si si prima per mesi anni a scrivere minc hiate su blackstone e a dire che gli avrebbero fatto il mazzo E noi a scrivere: guardate che state dicendo caxxate E dopo la normale conclusione… Leggi il resto »

tmatteo64
tmatteo64
24 giorni fa

Parole sante. Del resto il tutto è stato chiaro durante e al termine di un mercato gravemente insufficiente per tempistiche, frizioni societarie conclamate e copertura dei ruoli.

Il Toro che batte una big merita rinforzi a gennaio

L’autogol di Cairo: “Opportuno avere tanti italiani”. Non è mai stato un Toro così tanto straniero