Suda e fatica ma il Toro c’è: ora, però, la fortuna deve crearsela da solo

di Andrea Piva - 11 Febbraio 2019

Grazie anche all’aiuto della dea bendata il Torino supera l’Udinese e rimane in corsa per l’Europa: quello contro i friulani è un successo importante

Bello? No. Solido in difesa? Neppure, nonostante quel zero alla voce reti subite potrebbe farlo pensare. Fortunato? Sì. E per una volta tanto basta per iniziare con maggiore serenità la nuova settimana. Il Torino visto contro l’Udinese non ha entusiasmato ma ha vinto, non ha chiuso la partita quando avrebbe potuto (e dovuto) farlo ma ha difeso l’1-0 con le unghie e con i denti. O meglio, lo ha fatto con le manone di Sirigu e i piedi di Djidji sulla linea di porta al nono minuto di recupero (fino a quel momento il difensore aveva molto da farsi perdonare). C’è ancora tanto da lavorare per potersela giocare fino alla fine per un posto in Europa ma, nonostante tutto, il Torino è ancora lì, in piena corsa per le zone nobili della classifica. Un segnale, questo, che non va sottovalutato.

In un turno di campionato in cui Milan, Lazio, Roma e Atalanta (ovvero le squadre che occupato dal quarto al settimo posto) hanno tutte vinto, la squadra di Mazzarri non poteva che fare lo stesso per rafforzare la propria candidatura all’Europa League. In casa, contro un’Udinese con il centrocampo decimato dagli infortuni, era lecito aspettarsi qualcosa in più sul piano della prestazione ma, in questo campionato, di semplice sembra non esserci niente per nessuno (il ko interno della Sampdoria contro il Frosinone o le vittorie sofferte della Lazio nelle ultime giornate ne sono la dimostrazione).

Il Torino doveva vincere e lo ha fatto. Ora, con la serenità che i tre punti portano sempre con sé, dovrà riuscire in quello in cui nel recente passato ha fallito: far in modo che questa vittoria diventi un traino per le giornate successive. La dea bendata non aiuterà sempre i granata come accaduto ieri: questo i tifosi lo sanno bene. Non sempre Sirigu riuscirà a parare un calcio di rigore (anche se la sua media sembra dire il contrario), non sempre le carambole in area grazieranno gli errori difensivi, non sempre l’arbitro deciderà di annullare un gol come quello di Okaka: d’ora in poi dovrà essere il Torino a crearsi la propria fortuna. Il credito con la dea bendata è stato riscattato.

più nuovi più vecchi
Notificami
T
Utente
T

Per via dell’affetto sportivo che nutro verso Nicola, ieri ho osservato con particolare attenzione l’Udinese. Sono rimasto sconcertato da quanto siano scarsi, sopratutto quella pìppa immensa di Mandragora (acquisto più caro dell’era Pozzo, guarda caso comprato da chi?…). Okaka ha lo stato di forma di un paracarro, Pussetto fa rimpiangere… Leggi il resto »

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Per me Pussetto non è cosi scarso, anche se ieri non ha giocato bene. E DePaul è discreto ma nettamente sopravvalutato. Comunque sono davvero scarsi in difesa, tra Nuytinck e De Maio, due stopper che si farebbero scartare pure da un paraplegico. Trovo sia un delitto avergli rifilato una sola… Leggi il resto »

fuser90
Utente
fuser90

1-come avevo detto giorni fa non è solo un merito del gioco che abbiamo se siamo la quinta migliore difesa ma molti del portiere, anche ieri grazie a lui abbiamo due punti in più 2-per l ennesima volta subiamo male e rischiamo di prenderle contro squadre abbordabili 3- ieri forse… Leggi il resto »

Vegeta
Utente
Vegeta

Il portiere è un ruolo principale in ogni squadra… non c’è niente di male se fa la differenza; anzi!! Esonerare ora Mazzarri saeebbe una follia. La squadra lo segue e siamo in piena lotta per i primi 6 postI. Mi sta deludendo da matti ma in ogni caso deve finire… Leggi il resto »

fuser90
Utente
fuser90

Con un normale portiere avremmo 7 punti in meno, con padelli o hart ne avremmo 12 in meno, il mio è un elogio a sirigu

madde71
Utente
madde71

certo,sirigu miglior portiere italiano,livello europeo,che faccia la differenza mi sta bene,ma non contro una squadraccia come l’udinese,per me ieri doveva solo far le rimesse dal fondo

Vegeta
Utente
Vegeta

Non criticavo il commento; dicevo che molte volte avere il portiere forte sembra quasi una cosa brutta… Sirigu tutta la vita…

Casao92
Utente
Casao92

Sirigu e’ sempre decisivo contro qualsiasi squadra si giochi.

Casao92
Utente
Casao92

Andiamo spesso in difficoltà gli ultimi 20′.manca un giocatore che detti i tempi di gioco.Sirigu e’ quasi sempre il migliore in campo.visti i minuti giocati da Millico non sarebbe meglio lasciarlo in primavera?buona giornata a tutti.

Denis-Joe
Utente
Denis-Joe

guerra persa, non ci ascolta nessuno

Vegeta
Utente
Vegeta

Casao ti avevo risposto anche ieri. Per me no, Millico è giustissimo che frequenti l prima squadra. Questo è lo scopo ultimo di ogni giocatore… speriamo possa esordire il prima possibile e speriamo che si prenda un posto da titolare e la primavera non debba più vederla…

X