Urlo Toro: a Marassi il richiamo dell’Europa

di Ivana Crocifisso - 21 Aprile 2019

La vittoria del Torino sul Genoa consente ai granata di Mazzarri di scavalcare la Lazio e di riportarsi “dentro” l’Europa

Strappare tre punti sul campo di una squadra in lotta per la salvezza, pur non giocando la migliore delle partite. Vincere nel turno di campionato che vede le dirette rivali arrancare. E il Toro approfittarne, finalmente. Così si va in Europa o almeno così si prova a restare aggrappati con le unghie e con i denti a quel treno che porta lontano: quanto lontano lo dirà solo il tempo. “Vediamo che succede”, per dirla come Mazzarri. Intanto succede che il Toro, cinicamente forse ma comunque meritatamente, porta a casa una vittoria che nell’economia della classifica pesa doppio. Così come tanto avevano pesato i punti lasciati per strada nelle ultime settimane. Quelli di Parma, quelli di una settimana fa contro il Cagliari. In un solo pomeriggio il Toro ha ripreso tutto con gli interessi, perché pochi si sarebbero aspettati che il piccolo e già retrocesso Chievo Verona potesse battere la Lazio o che la Sampdoria, la squadra pericolosamente vicina ai granata riuscisse a sbagliare partita contro il Bologna. Senza contare il Milan, fermato dal Parma.

Ancora una volta – era già accaduto nelle ultime settimane – le avversarie hanno lasciato punti preziosi per strada ma stavolta i granata sono riusciti a non perdere l’ennesima occasione. Milan, Juve, Sassuolo, Empoli, Lazio: sono le avversarie delle prossime cinque finali, tra scontri diretti e gare più alla portata. Arriverà al traguardo chi sbaglierà meno.

Il Toro è una sorpresa per chi non aveva inserito la squadra granata tra le papabili per l’Europa. Ma sarà davvero una rivelazione, come dice Mazzarri, se riuscirà finalmente ad andare fino in fondo. E spuntarla.

più nuovi più vecchi
Notificami
gabbo
Utente
gabbo

con il milan sarà durissima anche perché prevedo un orientamento arbitrale ostile. se il milan va in europa si fanno affari se ci va il toro decisamente meno. ricordate la telefonata di lotito nella quale si tentava di lasciare il frosinone in B? ecco secondo me è un po’ lo… Leggi il resto »

Cup
Utente
Cup

Non era il Carpi?!?

gabbo
Utente
gabbo

boh forse sì… il discorso non cambia, è chiaro che è un sistema mosso dal denaro, l’agonismo viene dopo. per es. i gobbi sono oggettivamente di un altro livello ma credo che senza i favori di cui puntualmente godono non avrebbero fatto questo filotto di scudetti, magari avrebbero avuto 10-15… Leggi il resto »

mas63simo
Utente
mas63simo

L unica partita alla portata=semplice è quella col Sassuolo che non ha da chiedere nulla, ma Empoli sara difficilissima perche’ giocheranno con più motivazione xché salvarsi da molti più stimoli che un effimera EL !Il derby non lo calcolo neanche quindi si tratta di battere in casa Milan e Lazio… Leggi il resto »

Cup
Utente
Cup

Invece secondo me il calendario è buono perché Milan e Lazio le incontriamo in casa (la Lazio all’ultima giornata potrebbe poi esulare da qualsiasi considerazione logica..), così come il Sassuolo, oltre ad un derby contro una Juve ormai demotivata. Condivido che la partita più dura potrebbe proprio essere quella con… Leggi il resto »

primaveravatta
Utente
primaveravatta

Potremmo essere fortunati ed andare ad Empoli con i toscani già retrocessi (altrimenti è durissima, concordo). Contro il Milan comunque mi andrebbe bene anche un punto (senza N’kolou la nostra difesa non ha mai sfoderato grandissime prestazioni). Ppi tre con il Sassuolo, tre ad Empoli e quanti ne servono contro… Leggi il resto »

primaveravatta
Utente
primaveravatta

Ed uno con gli innominabili

Andreas
Utente
Andreas

Per ora si possono fare solo complimenti. Non è che Roma, Lazio, Inter, Milan giochino molto meglio. Abbiamo questi punti e non abbiamo rubato nulla, punto. Ma vivere alla giornata! Da qui alla fine, qualche squadra potrebbe anche franare, di solite le meno attrezzate. Domenica tutti allo stadio a sognare,… Leggi il resto »