E se invece del Moccagatta si optasse per il Fila? – di Gigi Marengo

di Gigi Marengo - 9 Luglio 2019

Mi verrà obbiettato che al Filadelfia mancano le autorizzazioni ma da sempre le deroghe sono state concesse, in ogni ambito

Il Toro torna in Europa, ma vi torna ad Alessandria… e va ancora bene, poteva addirittura essere ad Udine. Eh sì fratelli granata, il 25 luglio i nostri ragazzi, anziché a Torino, correranno forse sul prato del Moccagatta, nel loro esordio europeo contro la vincitrice tra la ungherese Debrecen e l’albanese Kukesi. Una scelta dovuta al fatto che Laura Pausini e Biagio Antonacci si esibiranno al Grande Torino il 17 luglio e, in sette giorni, parrebbe non possibile procedere alla rizollatura del manto erboso “devastato” dal concerto. Mah… possibile che il prato, a seguito di un concerto, risulti tanto “devastato” da non consentire un ripristino, anche se magari più costoso, entro una settimana, anziché entro le due dichiarate necessarie? Lascio agli esperti di campi da gioco e agli agronomi la risposta, io non so darmela, anche se qualche dubbio sul punto l’ho.

Ci fosse stato una stadio di proprietà…

Certo però è che se il Grande Torino fosse di proprietà, come ben avrebbe potuto (e dovuto) essere sin dal 2005, il problema non vi sarebbe. E non vi sarebbe neppure se il Torino F.C. affittasse l’intero impianto per 365 giorni l’anno e non solo in funzione d’uso, lasciandone la disponibilità al Comune nei periodi di non uso. Ed ancora, non vi sarebbe se il Torino F.C., ipotizzando di potersi qualificare alla EL, avesse bloccato lo stadio in questo periodo sin dall’inizio dello scorso campionato.

Ma ciò purtroppo non è avvenuto e quindi è inutile parlarne con riferimento all’attuale esordio europeo, anche se mi auguro si provveda sin d’ora a bloccare lo stadio per la prossima estate. Se anche l’anno prossimo, dopo la dichiarata volontà di puntare all’Europa, ci si ritrovasse in questa situazione, non ci resterebbe infatti che ricorrere alla saggezza di Seneca: errare humanum est, perseverare autem diabolicum.

Tornando all’esordio, mi corre però dire che, data per oggettivamente impossibile la rizollatura del Grande Torino negli otto giorni, ben si sarebbe potuto ragionare su un altro impianto torinese. Lo stadio del Kukesi ha una capienza di 5000 posti; il nostro Filadelfia, al pari del Moccagatta, di 4.000. Sicuramente mi verrà legittimamente obbiettato che al Fila mancano le autorizzazioni per tornei internazionali, che non è a norma sotto il profilo dell’ordine pubblico, che non vi sono i sistemi di controllo previsti dalla vigente normativa… tutto giusto, non fa una grinza, come non fanno mai una grinza le deroghe da sempre concesse, in ogni ambito, laddove non risultino configurate le richieste normative. E poi non è certo una partita contro il Real Madrid e numerare i posti gradinata, se ciò fosse richiesto, non sarebbe certo un lavoro improbo.

Lasciatemi quindi cullare nel mio sogno di un Filadelfia, al fin ricostruito, che diviene campo per un torneo Europeo. Un sogno che immagino condiviso da moltissimi granata e son certo che i tanti che non avrebbero potuto accedere al Fila, per carenza di posti, sarebbero comunque stati orgogliosi nel solo sapere che il proprio Toro si gioca l’Europa su quel prato.
Invece no. Dopo la folle ipotesi di Udine, peraltro non ancora totalmente esclusa, ci troviamo ora con il Moccagatta di Alessandria da 4000 posti… ed allora perché, quanto meno, non trasmettere la partita su un maxi schermo posizionato sul prato del Fila?

Non sarebbe certamente come vedere i nostri ragazzi pestare quello che fu il Sacro Prato, ma consentirebbe comunque a molti, impossibiliti ad andare ad Alessandria, di essere partecipi dell’evento e lo consentirebbe nel contenitore che è la nostra storia.

più nuovi più vecchi
Notificami
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)
Utente
Giankjc (più Toro e meno guinzagli&collari)

Just in time.
Ma qualcuno ha idea di come/quando/why&because mr. braccino tirerà fuori ben 4mln per il Robaldo considerati i precedenti x il Fila, il mercato delle pulci e gli investimenti inesistenti sulle infrastrutture in 14anni?
Tanks in advanced.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
Utente
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)

Ma..non era di circa 6/7000 posti quello di alessandria oppure ho letto male?sarebbe stupendo il maxischermo al FILA anche se non so se sia fattibile dal punto di vista dell’ordine pubblico..chiudo dicendo che il Grande Torino doveva COMUNQUE restare libero e a nostra disposizione in caso di Europa..oppure si doveva… Leggi il resto »

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Sono circa 6000 ma una parte di questi non è omologata secondo i requisiti Uefa, quindi in totale quelli disponibili sono circa 4000. Pochi pochi.

madde71
Utente
madde71

maxischermo roba da Toro,quindi scordatelo.
perche robaldo tutto fermo?

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Sottoscrivo l’idea di giocare al sud, magari in un posto gemellato e pieno di torinesi vacanzieri come ad esempio Reggio Calabria. E un bel megaschermo al Fila. Alessandria è un’ipotesi che non mi piace.
Daje.