Le pagelle di Torino-Napoli: difesa da incubo, si salva solo Belotti - Toro.it

Le pagelle di Torino-Napoli: difesa da incubo, si salva solo Belotti

di Ivana Crocifisso - 23 Settembre 2018

Moretti e Izzo disastrosi, a centrocampo poca qualità: solo il Gallo la riapre e prova a tenere i suoi in partita. Le pagelle di Torino-Napoli

SIRIGU 6: davanti a sé una difesa da granata da far venire gli incubi, eppure nonostante tutto riesce ad evitare un passivo peggiore.

IZZO 4.5: l’errore più grave nel momento peggiore, quando il Toro si era rialzato col rigore di Belotti. Perde palla e permette al Napoli di sorprendere la retroguardia e di colpire per la terza volta.

NKOULOU 5.5: nella giornata da dimenticare della difesa granata, non è il peggiore ma la retroguardia del Toro balla troppo spesso. Si ritrova suo malgrado (a sbagliare è Moretti) invischiato nell’errore sulla rete dell’1-0.

MORETTI 4.5: bastano quattro minuti per capire che per il difensore granata non sarà una grande domenica. E’ il difensore a sbagliare in occasione della rete a freddo di Insigne, quando nel tentativo di allontanare colpisce Nkoulou.

BERENGUER 5: in fase difensiva viene costantemente saltato dai partenopei, che su quella fascia fanno il bello e il cattivo tempo. Da lì nascono i primi due gol della squadra di Ancelotti.

MEITE 5.5: a nulla valgono le sue doti fisiche quando di fronte c’è una squadra che oppone qualità facendola sempre franca. Tra tutti i centrocampisti è quello che però prova più degli altri a proporsi (st 16′ SORIANO 5.5: poco tempo per prendere le misure al Napoli)

RINCON 5: un paio di conclusioni e poco più. Non riesce a fare filtro e il solito lavoro di recupera palloni stavolta è reso più difficile da un avversario che non gli concede nulla.

BASELLI 5.5: mancano i suoi colpi e la sua qualità, perché dell’undici iniziale è di certo quello che ne ha di più. Esce tra i fischi  (st 43′ EDERA sv)

AINA 5.5: poco propositivo rispetto a quello che aveva mostrato nelle gare precedenti. Non emerge la sua personalità in fase offensiva, regge per quel che può in fase difensiva (st 32′ PARIGINI SV)

ZAZA 5: rispetto al Gallo sgomita e si propone, ma finisce sempre per perdere palla o fare la cosa sbagliata. Non è ancora il giocatore che può cambiare le sorti di questa squadra.

BELOTTI 6: fino al rigore è impalpabile, ma trasforma il tiro dagli undici metri con la freddezza che troppo spesso gli era mancata. Da quel momento torna ad essere il giocatore generoso che conosciamo ed è l’unico a salvarsi.

All. MAZZARRI 5: in campo c’è la formazione dettata più che altro dai tanti infortuni. Più che l’assetto tattico o la tenuta dei suoi giocatori, è l’aspetto psicologico dei suoi quello più preoccupante. Dopo il gol a freddo la squadra si perde e ci mette un tempo a tornare in partita.

Arb. IRRATI 5.5: giusta la segnalazione del rigore ma è troppo permissivo nell’occasione del mancato giallo a Koulibaly, quando il difensore butta via il pallone per la rabbia.

più nuovi più vecchi
Notificami
Gigi
Utente
Gigi

Dare a Belotti la sufficienza solo per aver segnato un rigore mi sembra eccessivo. Squadra senza gioco, zero tiri nello specchio della porta e una valanga di errori. Almeno cambiare un allenatore che già dall’anno scorso si é dimostrato non all’altezza. A meno che sia già tutto previsto di rimanere… Leggi il resto »

odix77
Utente
odix77

Belotti 6 per aver segnato il rigore?? in effetti parlando di Belotti è un miracolo…. Zaza fa un assit al bacio per rincon , se rincon avesse segnato, non p colpa di zaza se non lo ha fatto.. prende palla di testa in area in mezzo a due difensori e… Leggi il resto »

Gigi
Utente
Gigi

Concordo.

Tarzan
Utente
Tarzan

Sono disposto a pagare pur di non vedere più Baselli titolare.

tric
Utente
tric

Non è stato certo fra i peggiori. Sta diventando una mania criticarlo, tipo Benassi, per capirsi.