Questa mattina Gleison Bremer ha lasciato il ritiro di Bormio ed è tornato in Brasile per questioni legate al permesso di soggiorno

nostro inviato a Bormio – Nel Torino che questa mattina ha proseguito la propria preparazione nel ritiro di Bormio spiccava l’assenza di Gleison Bremer, il difensore brasiliano diventato da qualche giorno ufficialmente un calciatore granata e che da martedì lavora agli ordini di Walter Mazzarri. Nessun caso Bremer, comunque: il centrale, infatti, è dovuto rientrare in Brasile per espletare alcune pratiche legate al permesso di soggiorno in Italia, pratiche per la quali non è possibile delegare la firma a terzi e il cui iter burocratico non poteva essere avviato prima che il calciatore siglasse del contratto con il Torino (firma che, come da consuetudine, è arrivata dopo le visite mediche di rito).

Bremer, il Torino lo aspetta in ritiro nei prossimi giorni

Per ottenere il visto di soggiorno Bremer è stato dunque obbligato a fare ritorno nel suo Brasile: una volta espletate tutte le pratiche, inviati i documenti alla Questura di Torino e al Coni e poi firmati dallo stesso calciatore presso il consolato di Belo Horizonte, il difensore potrà tornare in Italia dove otterrà il permesso di soggiorno come cittadino extracomunitario. L’ex Atletico Mineiro non sarà quindi a disposizione di Walter Mazzarri per l’amichevole di domani pomeriggio contro la Bormiese, ma il tecnico toscano lo attende in ritiro per i primi giorni della prossima settimana.


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
io
io
3 anni fa

non vorrei che con la scusa del permesso di soggiorno si eclissasse anche costui !!!!

rimbaud
rimbaud
3 anni fa

Mah sembra strano , mi pare la prima volta che vedo una cosa del genere

gix
gix
3 anni fa
Reply to  rimbaud

pure a me mai sentito per altri

mcmurphy
mcmurphy
3 anni fa

Occhio Bremer che il mio amico Salvini ti controlla….

De Silvestri gol… pedalando in bicicletta

Torino, lavoro differenziato per Edera, Boyé e Bonifazi