Solo a metà settimana si potrà sapere se Adem Ljajic a disposizione per il Bologna. Il difensore si ferma: previsti accertamenti

Arrivano notizie contrastanti dall’infermeria granata. Se, da un lato, sono buoni i riscontri per Iago Falque, che oggi si è allenato regolarmente con i compagni, dall’altro sono preoccupanti per Ajeti, fermato da un altro problema muscolare. Durante la seduta in Sisport, infatti, il difensore granata ha accusato un forte dolore ai flessori della coscia destra e verrà sottoposto a esami strumentali nei prossimi giorni per capire l’entità dell’infortunio. Esami che ha invece eseguito oggi Ljajic.

Il numero 10 granata, uscito ieri in barella durante la gara contro il Milan, dovrà restare in stampelle ancora per qualche giorno. Per sua fortuna, non si sono rivelate grosse complicazioni: è confermata la forte contusione al ginocchio sinistro, e soltanto a metà settimana si potrà sapere se sarà effettivamente a disposizione di Mihajlovic per la sfida contro il Bologna di domenica prossima. I tifosi sperano, Ljajic pure: ma il pericolo non è ancora del tutto scongiurato.


35 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
giotappo1971
giotappo1971(@giotappo1971)
5 anni fa

Siamo un cantiere aperto e Miha ha le sue responsabilità in questo, non dico che entro un mese abbondante la rivoluzione non dia buoni frutti ( me lo auguro, ovvio!) ma il caos di oggi è frutto della rivoluzione in difesa e della variabile impazzita Maksi. Mi chiedo se fosse… Leggi il resto »

Forza Toro
Forza Toro(@forza-toro)
5 anni fa

Non ci voleva l’infortunio di Ajeti. Con questa rosa la coppia di difensori titolari mi auguro sia Castan Ajeti, anche vista la partita di ieri. Ma se questo comincia a rompersi buonanotte

gigimperversi
gigimperversi(@gigimperversi)
5 anni fa

No walter, nessuno pensa che spenderemo tutto. Nessuno spende tutto quello che incassa, nemmeno la gobba ha speso piu’ di quanto incassato e sono ricchi sfondati, figurati se lo facciamo noi!

Toro, la difesa ribaltata contro il Milan è un vero flop

Castan suona la carica: “Toro, non mollerò mai”