La presentazione dell’avversaria / Il Genoa, rinato sotto la guida di Ballardini, presenta diverse insidie: Destro e Pandev tra più pericolosi

Dopo tre pareggi consecutivi, Davide Nicola è alla ricerca della prima vittoria da allenatore del Torino. La prossima occasione per guadagnare i tre punti sarà sabato contro il Genoa, che i granata affronteranno sabato alle ore 15.00 tra le mura amiche. Se il Grifone è stato il primo club a consegnare i tre punti al Toro, ora potrebbe non essere più così scontato. L’arrivo di Davide Ballardini sulla panchina rossoblù ha infatti portato ad un miglioramento esponenziale dei rossoblu, che sono riusciti a scalare la classifica fino alla dodicesima posizione, con ventiquattro punti realizzati grazie a sei vittorie e sei pareggi. Reduce da cinque risultati utili consecutivi, il Genoa proverà ad allungare la scia che il toro dovrà essere bravo ad interrompere.

Genoa, è ancora la cura Ballardini a salvare il club

Dopo un inizio altalenante, che rischiava di compromettere seriamente la stagione, i rossoblu sono corsi ai ripari con quella che ormai da diversi anni è diventata l’arma giusta per risollevare il club: Davide Ballardini. Il tecnico è infatti tornato per la quarta volta nel capoluogo ligure ed ha portato un cambio di passo radicale. Dal suo approdo alla guida della panchina, il Genoa ha infatti subito una sola sconfitta contro il Sassuolo. Sono ben diciassette i punti guadagnati da quel famoso 21 dicembre che, in una classifica virtuale, piazzerebbero il Genoa al secondo posto dietro alla Juventus. La difesa tre unita ad altri accorgimenti tattici si sono rivelati la chiave giusta per risalire la china.

Genoa, la rinascita di Destro in rossoblu

La cura Ballardini è perciò particolarmente efficace e potrebbe fare male ai granata che invece faticano ad uscire dalle retrovie. Il tecnico ha avuto il merito di rivitalizzare l’attacco della squadra. Resta infatti pericoloso Goran Pandev, reduce da una doppietta contro il Napoli, che è valsa la vittoria al Grifone. E’ poi rinato anche Mattia Destro, autore di nove reti ed un assist in diciassette partite. I granata dovranno inoltre interfacciarsi con un ex d’eccezione, Davide Zappacosta. Nonostante le assenze, compresa quella di Badelj squalificato, i rossoblu restano quindi pericolosi e possono far male su più fronti. Nicola dovrà riuscire nell’impresa.

Mattia Destro
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 09-02-2021


Missione Verdi: diventare lo spacca-partite del Toro

Marca esalta il fair-play di Belotti: “Da mostrare nelle scuole”