I precedenti di Torino-Inter / L’anno scorso finì 2-2 con reti di Acquah e Baselli, granata senza vittorie dal 1994. Che successo nel 1930!

Gol di Kondogbia, sorpasso granata con Baselli e Acquah, pareggio nerazzurro con Candreva. L’anno scorso Torino-Inter terminò con un 2-2 scoppiettante e ricco di emozioni. La squadra di Mihajlovic tirò fuori una prestazione di altissimo livello, dopo alcune uscite sottotono – su tutte la trasferta di Roma, sponda Lazio, della settimana precedente – e riuscì a fermare la truppa di Pioli, reduce dalla cinquina di Cagliari e dal 7-1 inflitto all’Atalanta. Una sfida storica, quella tra piemontesi e meneghini, che domenica arriverà al confronto numero 74 in serie A (guardando alla sfide giocate nella tana del Toro). Bilancio piuttosto equilibrato, con l’Inter leggermente avanti: i nerazzurri hanno inanellato infatti 27 successi, a fronte dei 23 conquistati dal Torino e dei 23 pareggi.

Torino-Inter: l’ultima vittoria granata il 27 febbraio 1994

La vittoria contro l’Inter, in casa granata, è merce rara ultimamente. L’ultimo successo del Toro risale infatti alla stagione 1993-1994, 24 anni fa. Era il Torino di Mondonico, reduce dal successo in Coppa Italia della stagione precedente e dalla sconfitta in Supercoppa contro il Milan scudettato, nella gara giocata a Washington, con in porta Giovanni Galli, “Pennellone” Silenzi di punta e Luca Fusi capitano. Il 27 febbraio, alla settima di ritorno, si giocò la sfida contro l’Inter al Delle Alpi, a pochi giorni dal primo atto dei quarti di finale di Coppa delle Coppe che avrebbe visto i granata impegnati contro l’Arsenal (finirà 0-0 all’andata, poi 1-0 per i londinesi ad Highbury). Aprì le marcature Paolo Poggi, in chiusura di primo tempo, raddoppiò Sandro Cois, nella prima metà della ripresa.

Torino-Inter, precedenti e curiosità: scorpacciata di gol nel 1941

Nel libro dei record di Torino-Inter merita certamente una menzione il 6-0 del 19 ottobre 1930, con il quale i granata del tecnico Vittorio Morelli Di Popolo strapazzarono l’Ambrosiana al Filadelfia. Andarono a segno Libonatti, Prato – per due volte -, Rossetti II e Silano. Se quella del 1930 rimane la vittoria più larga del Toro, la sfida del 12 gennaio 1941 è certamente quella più ricca di gol. Finì 5-5 al Fila: per i granata andarono a segno Ussello (colui che sarà chiamato, otto anni dopo, a subentrare sulla panchina granata dopo la tragedia di Superga), Capri, Mascheroni – doppietta – e Franco Ossola.


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
Vanni(CAIROVATTENE IN BELIZE)
4 anni fa

Per carità, sentire nomi come Poggi, Cois e c. mi fa venire il magone. Non voglio ricordarlo quel Toro, io avevo sempre negli occhi quello di Dossena, Junior, Serena……preferisco questo.

Tanaka
Tanaka
4 anni fa

24 anni fa..il tempo passa, noi diventiamo vecchi e il Toro non migliora mai. Grazie Cairo

Probabili formazioni Torino-Inter: i consigli per il fantacalcio

Curva Primavera, annullati dal Tar 10 Daspo per la questione “seggiolini”