Si fingevano dodicenni per eludere i controlli: 29 tifosi del Napoli inchiodati dalle indagini dei carabinieri di Torino. L’episodio risale al maggio 2017

Torino-Napoli si avvicina ma a tenere banco, in queste ultime ore, è una notizia che riguarda la stessa sfida tra granata e partenopei andata in scena lo scorso campionato. Sono infatti 29 i tifosi del Napoli che sono stati accusati di sostituzione di persona in merito alla partita Torino-Napoli del 14 maggio 2017. I tifosi partenopei coinvolti, infatti, dichiaravano di essere minorenni nel tentativo di eludere i controlli e farla franca in caso di tafferugli e reati commessi durante la partita. Gli inquirenti hanno così scoperto i 29 supporter che farebbero parte del gruppo organizzato “Brigata Carolina” ai quali, i carabinieri di Torino in collaborazione con i comandi provinciali di competenza, hanno notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Torino-Napoli, tifosi accusati di sostituzione di persona

Le 29 persone indagate, maggiorenni, hanno tentato di acquistare i tagliandi per la sfida dichiarando di avere 12 o 13 anni: situazione che gli è valsa l’accusa di sostituzione di persona in concorso. Una tecnica criminosa non nuova per il gruppo che, secondo quanto raccolto dagli inquirenti, sarebbe ricorso allo stesso espediente in altre trasferte. I 29, già soggetti a Daspo per episodi di violenza negli stadi, sono stati incastrati dalle immagini delle telecamere di sorveglianza del “Grande Torino”. Ai tifosi partenopei residenti a Napoli e provincia, intanto, la prefettura ha vietato la trasferta di Torino per la gara di domenica: la squadra di Ancelotti affronterà i granata senza tifosi al seguito.

 


1 Comment
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mcmurphy
mcmurphy
2 anni fa

Quando sei taru e anche compagno c’è solo un posto dove devi andare…

Torino-Napoli, via a “Kits for Africa”: magliette e calzoncini per squadre in difficoltà

Torino, Mazzarri contro Ancelotti diventò “Santo”. Ma quanta sofferenza