Ecco i tre migliori e i tre peggiori acquisti di Davide Vagnati da quando è il direttore tecnico del Torino

Tre sessione estive di calciomercato e due invernali, alcuni acquisti indovinati altri sbagliati: facciamo allora il punto sulle varie operazioni portate a termine in questi anni da Davide Vagnati con i suoi tre migliori acquisti e quelli che (al momento) sono i suoi tre peggiori acquisti da quando è il direttore tecnico del Torino.

Calciomercato Torino: gli acquisti top di mercato

Perr Schuurs: sostituire un difensore come Gleison Bremer, spendendo solo una minima parte di quando incassato dalla sua cessione, era un compito tutt’altro che semplice. Perr Schuurs è al Torino da ancora troppi pochi mesi per dare giudizi definitivi ma quello del centrale olandese si può comunque definire ben più che un acquisto azzeccato: l’ex Ajax sta dimostrando di avere tutte le carte in regola per diventare un grande calciatore. Un vero e proprio colpo quello di Vagnati.

Samuele Ricci: è uno dei talenti più promettenti del calcio italiano e un anno fa, di questi tempi, a suon di buone prestazione con la maglia dell’Empoli attirava su di sé gli occhi degli addetti ai lavori di molte società. Vagnati a gennaio è stato bravo ad anticipare sul tempo tutti e ad assicurarsi il centrocampista acquistandolo con la formula del prestito con obbligo di riscatto. Oggi Ricci è un perno del centrocampo del Torino.

Nikola Vlasic: se Vlasic oggi è un giocatore del Torino gran parte del merito è di Ivan Juric, che ha avuto un ruolo chiave nella trattativa (con un altro allenatore in panchina il trequartista croato probabilmente non sarebbe arrivato). Ma a condurre la trattativa con il West Ham e a chiudere l’accordo alle proprie condizioni è stato il dt.

Calciomercato Torino: gli acquisti flop di Vagnati

Amer Gojak: arrivato per fare il trequartista nel 4-3-1-2 di Giampaolo, nell’ultimo giorno della sessione estiva di calciomercato del 2020 dopo il rifiuto di Gaston Ramirez, è stato subito al centro di un equivoco tattico, con l’allenatore che ha dichiarato di vederlo più come mezzala. Ma né in un ruolo che in un altro il calciatore bosniaco è riuscito a convincere dimostrando di non essere ancora all’altezza di un campionato come la serie A, tanto che a fine anno è tornato alla Dinamo Zagabria.

Magnus Warming: è ancora di proprietà del Torino ma è stato ceduto in prestito al Darmstadt, squadra che milita in Bundesliga 2 (la serie B tedesca). Vagnati lo ha acquistato nell’estate del 2021 dal Lyngby ma l’esterno d’attacco danese sin dal ritiro estivo ha dimostrato di non essere pronto per la serie A e in tutto lo scorso campionato ha collezionato appena 54 minuti. E’ giovane ma non più così tanto: quando il prossimo giugno tornerà dal prestito avrà già 23 anni, il tempo per crescere e uscire dalla sezione dei flop ce l’ha ma non è più così tanto.

Brian Bayeye: classe 2000 come Warming, è stato il primo acquisto dell’ultima sessione di mercato. Vagnati ha puntato su di lui dopo l’ottimo campionato con il Catanzaro in C ma il terzino francese finora non ha dimostrato di essere pronto per il doppio salto di categoria e, qualche settimana dopo il suo arrivo, il dt è dovuto tornare sul mercato per acquistare un altro terzino destro, Valentino Lazaro. Juric non l’ha mai impiegato in questo campionato e lo ha fatto giocare solamente 7 minuti in Coppa Italia. Ha bisogno di giocare con continuità e a gennaio potrebbe essere ceduto in prestito B: al momento è un flop di mercato ma anche Bayeye ha dalla sua il tempo per crescere e diventare magari un giocatore importante per il Torino. Il percorso di Bremer insegna.

Amer Gojak
Amer Gojak
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 17-11-2022


22 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
14 giorni fa

a parte gojak che avrei voluto vedere nel Toro di juric , gli altri quanto ci sono costati? nel senso i flop mi sembra siano di poca spesa.. la cosa importante è quando prendo in guocatore da 10-15 milioni non flopparlo… se ne floppi uno da 1 milioni amen… ci… Leggi il resto »

torofab
torofab
14 giorni fa

ma invece i buchi nella formazione lasciati dalla sua incapacità di prendere i profili giusti come la definiamo? un flop direi. Tra presi inutili e mancati direi che un voto tra il 3 e il 4 può risultare anche abbondante.

ToroRiverforever
ToroRiverforever
13 giorni fa
Reply to  torofab

👍

granatadellabassa
granatadellabassa
14 giorni fa

Classifica improponibile. Si promuove o boccia gente arrivata questa estate. Troppo poco tempo.

Torino-Vagnati, dai pieni poteri alla lite con Juric: tutte le tappe che hanno portato al rinnovo

Il 2023 di Aina: contratto in scadenza, posto da riconquistare, la partita è doppia