Zappacosta, tocca ancora a te: terza maglia da titolare per il terzino

di Valentino Della Casa - 22 Ottobre 2016

Con il forfait di De Silvestri, Zappacosta si prepara ad affrontare anche la Lazio: prestazioni in crescita. E a Palermo ha crossato più di tutti

Davide Zappacosta sta, poco per volta, ottenendo quello che voleva. Era venuto a Torino per giocare, già lo scorso anno, e si aspettava di avere più spazio; ma la permanenza di Bruno Peres aveva complicato, non poco, i piani dell’ex Atalanta. Questa stagione, la fascia destra (difensiva) sembrava sua, ma l’arrivo di De Silvestri, fortemente voluto da Mihajlovic, poteva sembrare un segnale, negativo, per il giocatore classe ’92.

E invece, complici anche una serie di infortuni reiterati da parte dell’ex Sampdoria, per due volte consecutive, e in gare dove poco era concesso sbagliare, Zappacosta ha avuto la sua possibilità: e l’ha sfruttata alla grande, come già sperava a inizio stagione, durante il ritiro estivo. Contro la Fiorentina, dopo un buono spezzone di gara nella partita precedente con la Roma, il giocatore ha convinto affrontando avversari di livello; a Palermo, poi, in una sfida dove era tutto il Toro a doversi confermare, il terzino non solo non ha demeritato, ma è stato anzi un protagonista soprattutto della fase offensiva. Suo, infatti, è il maggior numero di cross della gara (per i rosanero era stato Aleesami) ed è il secondo giocatore in assoluto, dietro a Iago Falque, ad aver percorso il maggior numero di km (10,6) nella gara.

E ora, con il nuovo stop di De Silvestri, che probabilmente comprometterà la convocazione del giocatore ex Lazio, proprio contro i biancocelesti toccherà di nuovo a Zappacosta. Mihajlovic sa di poter restare tranquillo; d’altra parte, “sono tutti titolari“, ripete sempre il tecnico, “bisogna solo saper sfruttare l’occasione giusta“. Ora il terzino punta a trovare la continuità necessaria a mettere in difficoltà il tecnico anche per il prosieguo della stagione: quello che voleva lui, appunto, già a inizio campionato. Riuscirci non sarà semplice. Ma nemmeno così complicato.

più nuovi più vecchi
Notificami
Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Io aspetterei a definire inutile l’acquisto di De Silvestri, il campionato è lungo, si ancora nelle partite disputate non si è espresso al meglio poi questo infortunio ha fatto il resto, ma ricordiamoci cosa dicevamo di Falque dopo le prime tre partite (vedrà tanta panchina) secondo me anche il romano… Leggi il resto »

TifosoModerato
Utente
TifosoModerato

Io credo che l’acquisto di DeSilvestri sia stato un grosso errore. Dal punto di vista economico sarebbe stato meglio destinare i soldi, neanche pochi, ad altri ruoli, per esempio centrale di difesa (anche se forse DeSi. e’ stato acquistato prima del problema Maksimovic). In campo, poi, toglie(va) spazio a Zappacosta… Leggi il resto »

mi piace la bionda
Utente
mi piace la bionda

era ampiamente prevedibile che i terzini titolari sarebbero stati zappa e barreca, peccato che molonaro sia out e de silvestri presumibilmete abbia qualche problema al ginocchio. spero si rprenda, perchè ad oggi in caso di squalifica o infortunio dovremmo rivolgerci a moretti e rossettini che sicuramente non hanno lo stesso… Leggi il resto »