L’ultimo organo della giustizia sportiva dichiara inammissibile il ricorso della Juventus per lo Scudetto assegnato all’Inter dopo Calciopoli

E’ inammissibile, il ricorso della Juventus, ma soprattutto su di esso la giustizia sportiva non potrà più pronunciarsi. Lo scrive il Collegio di garanzia del Coni nella sentenza sull’istanza di ricorso del club bianconero per lo Scudetto del 2006, assegnato all’Inter dopo lo scandalo Calciopoli. Questo lo stralcio conclusivo del comunicato del Collegio: “Alla luce di quanto esposto, può quindi concludersi che il ricorso della Juventus e le doglianze ivi contenute, sotto qualsivoglia prospettiva le si esamini, non solo non possono essere portate all’attenzione del Collegio di garanzia dello sport, giacché inammissibili, ma può, altresì, affermarsi che le stesse non possono più essere oggetto di delibazione alcuna da parte del sistema di giustizia sportiva”.

Inammissibile il ricorso della Juve. Dall’Inter: “Messa la parola fine”

Nelle motivazioni dell’organo del Coni, presieduto da Franco Frattini, si sostiene che la Juventus, dopo il rigetto del Tnas di sette anni fa, avrebbe dovuto rivolgersi immediatamente all’Alta corte di giustizia.

L’avvocato che ha difeso le parti dell’Inter, Roberto Angeri, ha commentato così: “Il Collegio di garanzia dello sport è l’organo di ultima istanza della giustizia sportiva: è stata messa la parola ‘fine’, anche in ambito sportivo, alla lunghissima controversia”.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-05-2019


6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
davidone5
davidone5
2 anni fa

Oltre che ladri sono anche buffoni.

leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
leonardo (Cairo,le scuse sono finite)
2 anni fa

Ma andate…AFFAN…CXLO…

Benvenuti
Benvenuti
2 anni fa

120 anni di ruberie

Mihajlovic tuona: “Io insultato da un poliziotto. Una vergogna!”

Mihajlovic, scritta razzista nella Capitale: “Sporco serbo Roma ti schifa”