Il commento di Beppe Dossena, ex giocatore del Torino e candidato alla presidenza dell’AIC, sul Torino e sulla panchina di Giampaolo

Neocandidato alla presidenza dell’AIC ma soprattutto ex giocatore del Torino, Beppe Dossena ha rilasciato alcune dicharazioni a Radio Anch’io. Tra gli argomenti affrontati, anche la crisi del Torino ed il crollo contro la Lazio: “Le caratteristiche di Giampaolo sono note a tutti. Ha sempre fatto fatica nell’inizio di stagione. Ieri si è trattato di un episodio particolare. Ha comunque ritrovato Belotti, che è un’ottima notizia, ma i punti sono troppo pochi. Deve però avere altro tempo, altrimenti non avrebbe avuto senso puntare su di lui“, questo il commento dell’ex calciatore, che conosce bene il Torino, con il quale ha accumulato ben 241 presenze totali.

L’ex granata: “Non mi sembrava corretto ci fosse un unico candidato”

Oltre al commento sui granata, si è poi concentrato sulla sua candidatura: “Questa scelta deriva dal fatto che non mi sembrava corretto ci fosse un unico candidato. L’Assocalciatori a mio avviso ha perso un po’ di forza negli ultimi anni. I giocatori devono tornare al centro della scena quando invece si chiedono loro soltanto sacrifici. Temo che ci arrivi addosso una cosa che ci sconvolgerà. Sul fronte economico, servono idee per non andare incontro a momenti difficili. Siamo ancora in grado di recuperare elementi che ci serviranno per la solidarietà in futuro. Credo si sia speso un po’ troppo negli ultimi anni“.

Dossena: “L’AIC ha demandato erroneamente ai calciatori la gestione dei propri stipendi”

Sulla questione stipendi: “L’AIC ha demandato erroneamente ai calciatori la gestione dei propri stipendi. Non dovevano essere loro a trattare con le società. Quando sento il presidente federale che dice che i giocatori devono aiutare le società penso che richieste come questa debbano arrivare dalla Lega Serie A, non dalla FIGC. I calciatori la loro parte l’hanno sempre fatta. Le parole di Marotta sulla Nazionale? Non si può negare ai giocatori la gioia di vestire la maglia della propria Nazionale.”.

Beppe Dossena
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 02-11-2020


10 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
DarioToro76
2 mesi fa

Sono d’accordo, deve avere altro tempo. E poi dai! non siamo a 7 partite dalla fine del campionato! Se si ha già paura adesso è proprio il sintomo della melma che anche molti tifosi hanno nella loro testa, perché abituati a preferire un pugno di riso sicuro ( vedi difensivismo… Leggi il resto »

Last edited 2 mesi fa by DarioToro76
bertin
bertin
2 mesi fa
Reply to  DarioToro76

Il tuo punto di vista è “sportivo”. Nel senso che prescinde dal risultato e guarda alla prestazione. Mi piace.

madde71
madde71
2 mesi fa
Reply to  DarioToro76

Doss,hai contro Tardelli..sto derby vorrei vincerlo

Alex
Alex
2 mesi fa
Reply to  DarioToro76

Questo è esattamente ciò che penso anch’io, questo potrebbe dare vita ad un vero e proprio progetto fondato su una precisa filosofia di gioco e su un allenatore che non si spaventa di far giocare i giovani, colpevolmente non pervenuti questi negli ultimi quindici anni…io credo che nessuno in società… Leggi il resto »

Last edited 2 mesi fa by Alex
vecchiamaniera
vecchiamaniera
2 mesi fa
Reply to  Alex

In merito invito a vedere su YouTube il video dell’amico tifoso falsonueve,in cui fa’un’analogía con il TorinoFC oggi e l’Atalanta nel 2016.La Dea iniziò male il campionato(vincendo kmq vs di noi,eh)e Gasp alla sua prima stagione venne messo in discussione.In un incontro con i vertici societari il mister disse che… Leggi il resto »

Alex
Alex
2 mesi fa
Reply to  vecchiamaniera

Esatto! Ma costa sempre più fatica far le cose per bene, e per riuscirci serve passione in ciò che fai, ciò che nel succo differenzia la Cairo spa dai bergamaschi. Spero vivamente e sarei pronto alla firma se, come per il più celebre, questa sorta di dittatura si fermasse allo… Leggi il resto »

davidone5
davidone5
2 mesi fa

Considerando gli scarsoni che deve allenare Giampaolo ha bisogno ancora di più tempo, consideriamo che abbiamo giocatori che non segnano neanche a porta vuota, altri invece non sanno passare la palla ed altri non la sanno stoppare.

T
T
2 mesi fa

Su Giampy, concordo. Sul resto preferisco non commentare.

Charlie66
Charlie66
2 mesi fa
Reply to  T

e se gli rimettiamo la maglia granata col 10 sulle spalle?

T
T
2 mesi fa
Reply to  Charlie66

Ma magari!…

Tennis, il granata Sonego batte Djokovic: oggi la semifinale a Vienna

Lazio, i tamponi prima del Toro nel mirino della FIGC: aperta un’inchiesta