Oggi inizia il processo per la vicenda tamponi legata alla Lazio, i biancocelesti sono accusati di violazioni al protocollo anti-Covid

Questa mattina inizia davanti al Tribunale Federale il processo sul caso tamponi che ha come protagonista la Lazio. L’avvocato del club capitolino, Gian Michele Gentile, in merito a questa vicenda ha dichiarato:”Questo non è un processetto per un paio di giornate di squalifica: ha implicazioni importantissime, vale Calciopoli o il Calcioscommesse. E’ una vicenda delicata, non si risolverà in un’ora e nemmeno in un giorno”. Il club biancoceleste si dovrà difendere dall’accusa di una presunta violazione del protocollo anti-Covid.

Torino società terza interessata

La Lazio ribadirà ancora una volta di aver rispetto le regole, ma il club di Lotito rischia una penalizzazione in classifica. Inoltre oggi si deciderà se ammettere l’istanza di intervento del Torino (che vuole costituirsi) in quanto società terza interessata, con gli avvocati della Lazio che si opporranno. I legali del club biancoceleste chiederanno inoltre che vengano ascoltati nuovi testimoni, tra cui il dottor Di Rosa, dirigente dell’Asl Roma 1 che avrebbe autorizzato la partenza di Immobile per Torino in vista del match contro i granata che si disputò il 1 novembre. Sono slittati gli interrogatori dei medici della Lazio, Pulcini e Roda, in quanto i due saranno impegnati in Germania per il match Bayern Monaco-Lazio.

Claudio Lotito
Claudio Lotito
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 16-03-2021


4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
forzapupi
forzapupi (@forzapupi)
8 mesi fa

e come calciopoli per i gobbi finirà uguale per i burini, questa è l’italietta dei ladri e dei maf….

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
8 mesi fa

peggio della giuve. siete peggio della giuve
e ho detto tutto

Dirk Diggler
Dirk Diggler (@dirk-diggler)
8 mesi fa

Esageroma nen

Lo speaker del Porto shock: “Battuto i ladri e quel m***le di Ronaldo”

Lazio, caso tamponi: rinviato il processo