Spadafora: "La Serie A continuerà, nonostante i metodi discutibili applicati" - Toro.it

Spadafora: “La Serie A continuerà, nonostante i metodi discutibili applicati”

di Veronica Guariso - 26 Ottobre 2020

Le parole del Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora sul nuovo Dpcm e quanto deciso per il fronte sportivo

Le misure che avevamo pensato in generale come sistema non hanno prodotto gli effetti che ci aspettavamo“, commenta così il momento Vincenzo Spadafora, Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport, che ha parlato ai microfoni di “Che Tempo Che Fa” su Rai3. “É un dato: i due casi più emblematici sono sicuramenti il sistema dei trasporti locali e la tenuta del sistema sanitario. Ricevo messaggi di rabbia e dolore dalle persone che sono a casa. Abbiamo vissuto una prima fase in cui per il nostro Paese abbiamo preso decisioni drastiche che ci hanno anche salvato rispetto ad altri. Paesi che vediamo come modelli di efficienza massima, oggi, pur avendo sistemi diversi dai nostri, hanno una situazione simile se non peggiore della nsotra. Non ci consola. Come Governo dobbiamo fare autocritica, e sapendo che ci sarebbe stata questa seconda ondata dovevamo immaginare misure con effetti diversi. Non è avvenuto, anche perché stiamo combattendo contro un nemico che stiamo imparando a conoscere giorno dopo giorno“.

Il ministro: “Bolle effettuate con metodi discutibili”

Sullo sport e la Serie A: “Quando ci siamo ritrovati davanti a determinati numeri e abbiamo dovuto prendere una decisione del genere, io la rispetto perché non posso ascoltare virologi solo quando mi conviene. Non sto pensando di sospendere il campionato, nonostante le accuse ricevute. La Serie A si è data un protocollo che non ha funzionato come doveva, perché non è stato rispettato. A livello internazionale ci sono altri esempi, come l’NBA, dove si sono create delle vere bolle. Le nostre sono state effettuate con metodi discutibili. Il virus ci ha insegnato che nessuno è esente dall’essere infettato. Gli sportivi positivi sono persone che avranno provato a rispettare al massimo i protocolli, ma l’unica soluzione alla fine diventa restare a casa.

Spadafora: “Bonus per lavoratori sportivi e fondo perduto nel nuovo decreto”

Sul nuovo decreto e le novità per gli sportvi: “Prima ancora di essere un ministro sono un essere umano. In poche ore sono passato dall’essere considerato dallo sport dilettantistico come il ministro che l’aveva sostenuto di più ad essere quello che sta uccidendo lo sport in Italia. I problemi sono molto complessi e quest’esperienza insegna che non si può andare avanti con slogan, che . In giornata approveremo un decreto del Consiglio dei Ministri. In questo decreto ci saranno il bonus ai lavoratori sportivi e un fondo perduto perché molti non hanno soldi per pagare affitti e utenze. La cassintegrazione purtroppo non esiste per i lavoratori sportivi, che hanno contratti atipici. Ronaldo? All’andata non ha rispettato il protocollo. C’è un’indagine della Procura Federale a dimostrarlo. Juve-Napoli? É una sentenza che io non discuto ma che è maturata all’interno di una situazione con diverse anomalie“.

Spadafora
Vincenzo Spadafora