Ventura: “Non mi sono dimesso. La mia colpa? Aver perso 1-0 senza aver subito un tiro”

61
Ventura
Gian Piero Ventura, head coach of Italy, looks on prior to the FIFA 2018 World Cup Qualifier between Italy and FYR Macedonia.

Il ct Gian Piero Ventura in conferenza stampa non sembra intenzionato a rassegnare le dimissioni: “Per ora no, parlerò con la Federazione”

Dopo la storica e vergognosa mancata qualificazione al Mondiale, Gian Piero Ventura, due ore dopo la fine della partita tra Italia e Svezia si è presentato in conferenza stampa. Il ct per il momento non ha rassegnato le proprie dimissioni. “No, non mi sono dimesso. e non ho ancora parlato con il presidente. Quando si ottiene un risultato, meritato o immeritato conta poco di chi siano i meriti, quando non lo si ottiene la colpa è dell’allenatore. Dal punto di vista sportivo è pesantissimo, ero convinto che ci fosse una volontà feroce, ma il calcio è fatto di questo. Sono orgoglioso di aver allenato grandi campioni e altri che spero possano diventarlo. Sono dispiaciuto perché lo stadio, stasera… ho capito per l’ennesima volta cosa significa allenare la nazionale”.

“Con Tavecchio e con tutta la Federazione c’è un rapporto. Sapevamo che De Rossi, Buffon, Barzagli avrebbero terminato dopo il Mondiale, questo era il loro Mondiale, ma anche il mio. Dopo questa serata ci vedremo e affronteremo il problema. La mia colpa maggiore? Fino alla partita con la Svezia avevamo fatto quello che ci aspettavamo tutti, la mia colpa è di aver fatto due partite senza subire un tiro e aver perso 1-0. Sono nel calcio da tanti anni e lo accetto”.

“Le dimissioni? Non mi sento di affrontare il problema ora, ci vedremo, dirò tutto quello che ho passato e penso, ascolterò, poi qualsiasi cosa sarà decisa verrà accettata. Se me la sento di chiedere scusa agli italiani? Assolutamente sì, chiedo scusa del risultato. Non dell’impegno, della volontà e di tutto il resto. La partita di stasera ha dimostrato che non si è rotto niente in Spagna, ora l’unica cosa che posso fare è chiedere scusa agli italiani”.

61 Commenti

  1. Allenatore di una scarsezza e superbia da Champions League. Ha tenuto fuori uno dei giocatori più in forma come Insigne facendo giocare un Barzagli. 40 cross contro una squadra di corazzieri. Ma levati finalmente dalle p…. spero che in futuro possa solo vederti sulla spiaggia di Bergeggi a passeggiare con le guance gonfie perché nella partitella dei bambini non c’è quel frullare tra i difensori.

  2. Giampiero Ventura è stato decisamente sfortunato nella gestione qualificazioni mondiali, complice il regolamento che ne faceva passare una sola a girone e ovviamente la Spagna che è più forte di noi. A questo si aggiunge la sua inadeguatezza nel ruolo di CT, la sua pressochè totale inesperienza nelle competizioni europee, il parco giocatori italiano non propriamente brillante…insomma il destino era già segnato dall’inizio. Si è comunque sperato nel miracolo, che purtroppo (o per fortuna) non è avvenuto. Si chiude una porta ma si potrebbe aprire un portone, che significherebbe rifondazione totale del calcio italiano. Sapranno “i potenti” cogliere questa occasione davvero ghiotta?

    • Basta con la storiella che è la Spagna è piu forte di noi! Ricordo a tutti che neanche 2 anni fa la Spagna è stata messa sotto da un’itaglietta dello stesso livello di quella attuale. La differenza sta in chi dirige e la mano del maestro lampadato si è vista benissimo. Tecnicamente uomo scarsissimo, umanamente un arrogante borioso. La Svezia vista ieri sera e anche venerdi una squadra di buoni mestieranti..e mi sono tenuto largo nei giudizi! Altro che miracolo!

      • Non è affatto una storiella: la Spagna attuale e decisamente più forte dell’Italietta attuale, fattene una ragione. Dell’inadeguatezza di Ventura mi sono già espresso sopra, in più è pure stato sfigato a beccarsi la Spagna nel girone.

        • Decisamente mi sembra un’esagerazione. Ti ripeto il gap neanche 2 anni fa era stato colmato grazie ad un’impstazione di gioco sensata e da una mentalità vincente trasmessa da Conte.
          Gli interpreti allora erano su e giu gli stessi di adesso (per la Spagna intendo).
          Quindi Spagna decisamente più forte non mi pare proprio! Fattene una ragione!

          • Più che farmene una ragione guardo i risultati che (purtroppo) ti smentiscono, poi che Conte sia più adeguato di Ventura è fuori di dubbio e i risultati nella carriera sono lì a dimostrarlo. Il grave errore è stato all’inizio, cioè scegliere un allenatore completamente impreparato per allenare l’Italia.

          • Dispiace dirlo ma fra Gonde e Ventura c’è un abisso e ieri sera si è visto tutto, almeno le palle la nazionale gondesca le aveva questa mi è parsa anche castrata.

          • che gonde sia gobbo non si discute ma non si discute neanche il tasso tecnico tra i 2! E’ come paragonare uno scolaretto delle elementari a un ricercatore del CERN!
            Vedovelle fatevene una ragione! Il vostro guru verrà per sempre ricordato negli almanacchi per lo scempio di ieri sera! E con ieri sera non intendo la partita giocata (a tratti anche discreta) ma il punto più basso di tutta la sua gestione scriteriata!

          • Senti..forse non mi capisci..i risultati delle qualificazioni ai mondiali parlano di Spagna superiore e Italia inferiore!i risultati di euro 2016 parlavano di Italia superiore e Spagna inferiore!si diceva che la Spagna era al termine di un ciclo!a distanza di 1 anno e 1/2 la qualità degli interpreti (calciatori) da entrambe le parti sono pressoche similari ma sai dov é stata la differenza?nei rispettivi commissari tecnici!un abisso!qui si che bisogna farsene una ragione della superiorità spagnola!Ventura lo vedrei in difficoltà anche nel gestire una scuola calcio!ora l ‘ospizio lo attende dove uno stuolo di vecchietti attempati attende con bramosia di udire le sue conoscenze di sto c..o..!

          • Guidone sei limitato come il tuo messia!in ospizio giampy ti aspetta e potrete dibattere di tattica e conoscenze! abbi almeno la decenza di tacere oggi!perdi su tutti fronti!non puoi difendere l indifendibile!

          • guarda che non lo difendo,pur essendo un amico.ha sbagliato,punto e basta!mi fanno incazzare gli insulti gratuiti verso quello che è la punta di un iceberg,lui pagherà,ma deve pagare tutto il marcio sistema della federazione italiana,mi sono spiegato?….

      • Su questo sono d’accordo!completamente!ce ne sarebbe di pulizia da fare!!..e non solo nel mondo dello sport!Però il personaggio è davvero squallido!tralasciando l’aspetto tecnico, questo signore lampadato rappresenta tutta la bassezza morale di gran parte della dirigenza italiana: pallista, arrogante, borioso e chi più ne ha ne metta!

      • Le altre vedovelle, nella notte dei lunghi coltelli, hanno almeno avuto la dignità di tacere ed abbassare la testa. Forse un briciolo di dignità nel loro remotissimo dna granata ancora c’era, dignità che il sommo Vate non ha dimostrato fino alla fine e speriamo che almeno questo insegnamento sia rimasto. L’odio puro per il Guru va oltre il soggetto stesso: averci diviso è una colpa che rimarrà per sempre. Neanche Cairo era riuscito nell’impresa pur comprandosi la Maratona, ghettizando la Primavera in stile Gestapo o calpestando volutamente tutto quello che il Filadelfia ha rappresentato. Il Guru è riuscito in questo. In passato mai sarebbe capitato nulla del genere e possiamo essere tutti concordi che ne abbiamo viste veramente di tutti i colori. Son convinto che senza Guru mai ci saremmo scagliati gli uni contro gli altri. Magari ci saremmo incazzati per altro, ma mai divisi. Accondiscendere il lampadato che non ha mai perso occasione per dirci che il Cuore Toro era una grave problema che andava contro le “conoscenze” e giù di lì è un peccato originale che rimarrà per sempre.

    • tu godi a veder perdere l^Italia?sei un grande sofferenza,probabilmente eri tu che quando ventura ha mimato il famoso gesto,gli sputazzavi alle spalle,da coniglio,e,cosa ancora piu disgustosa,insultavi i giocatori del Toro….

  3. La ciliegina sulla torta di una mediocre carriera di un borioso, mi innervosisce solo vedere la sua faccia quando fa il disgustato, quando i primi ad essere disgustati sono gli spettatori che vedono gli spettacoli delle squadre cgw lui manda in panca.

  4. Il disastro annunciato parte da molto lontano. Al netto degli errori di Ventura ben evidenti. Basti pensare ai precedenti di Lippi e Prandelli. In caso di passaggio turno avremo fatto la stessa fine. Fuori ai gironi. È un sistema da rifondare totalmente iniziando a spedire a casa le vecchie cariatidi (Tavecchio) e molti giocatori. Anno zero

  5. Stronzo fino all’ultimo. Dopo un tonfo simile ci si aspetta come minima una tabula rasa, e dimissioni in blocco da parte di tutti. Con esilio a Sant’Elena. E invece no! Zero dimissioni, e ancora lì ad accampare le solite menate. Spero sparisca una volta per tutte dal mondo del calcio. Dopo di che, estirpato lui,ci sono problemi che vengono da lontano, e va rifondato tutto da zero.

  6. Ho ritrovato in Nazionale il gioco insulso del Toro dell’ultimo anno venturiano.
    Se avesse un minimo di orgoglio e dignità quest’uomo si dimetterebbe all’istante. Ma gli mancano entrambi.
    Ovviamente è tutto il sistema da rifondare, mancano i talenti e chi li fa crescera, però il fatto che questa squadra sia totalmente priva di un’idea di gioco è palese per tutti. Siamo riusciti a non segnare in 180′ di gioco contro la Svezia. Questo dice tutto, ci meritiamo di restare a casa. A Caporetto pagò Cadorna, qui?

  7. Ha accettato la nazionale, dopo che tutti quelli più quotati,avevano rifiutato. Lo ha fatto per soddisfare il suo stratosferico egocentrismo. Uno vede in nazionale parolo candreva e insigne, e poi li vede nei club e capisce chi insegna al liceo e chi è adatto alle elementari.la sua fortuna è stata rimanere per anni in una società con tifo prezzolato e anestetizzato. Mai una contestazione, potere assoluto, conferenze stampa abrogate,e poi finire facendosi scrivere una lettera piccola fiammiferaia style. Uomo da poco, allenatore mediocrissimo, sfanculato ieri sera da un suo panchinaro.nel Torino FC,protetto e ovattato, la sua totale mancanza di personalità veniva nascosta,qua questa lacuna è stata evidenziata in tutto il suo essere.a Napoli prende la squadra in C,dopo sei mesi salta,arriva reja e fa quel che fa.cin i ciclisti, strafavorito per salire in A,la perde di un punto.anno dopo cin novellino, non Ferguson, i ciclisti vincono con 12 punti sulla seconda..un falso storico che nel fine carriera, si è venduto alla grande,questo si.arrogante borioso saccente e retrò, demode..

  8. Adesso che non è più al Toro di Ventura mi disinteresso completamente. Mi dispiace invece il comportamento di gran parte del pubblico durante l’esecuzione dell’inno svedese: ci siamo coperti di m………. E l’arbitro ci ha subito puniti non assegnando un rigore solare.

  9. il personaggio è coerente fino alla fine: mai ammettere gli errori…
    la dignità? mah…

    la sconfitta di questo finto guru,
    messo lì da un piccolo uomo solo per fare i suoi interessi…
    mmmmmmmmm
    ma dove l’avevo già visto questo film?…

  10. Questo fallimento viene da lontano, molto lontano.
    È il fallimento di tutto il sistema calcio in Italia.
    Dovrebbe intervenire il CONI a far piazza pulita in FIGC e fa tornare il calcio uno sport e nn questa schifezza che vediamo tutti i gg sia tra i club che in nazionale. Ma siamo un paese di PAGLIACCI e al massimo cadrà la testa di Giampi, che se lo merita , ma ripeto questo fallimento viene da lontano , molto prima del Giampi CT.

  11. Le partite borioso presuntuoso del cazzo, se le giochi per non perderle, senza grinta, senza gioco, senza idee, le perdi, imbecille.

    Vedi Carpi, Gubbio, Helsinki…squadroni affrontati sottogamba e mai una volta che hai imparato dagli errori commessi….

  12. Redazione odio ventura come uomo e tecnico, ma non ha detto ciò che riportate in testa all’articolo. Come si deve vergognare ventura lo dovete fare anche voi, ma tanto vedrete che a breve anche a causa vostra qui si chiudono i battenti.