Serie A, Gravina sugli stadi aperti a luglio: le sue parole

Gravina: “Stadi aperti a luglio? Me lo auguro”

di Veronica Guariso - 2 Giugno 2020

Le parole del presidente FIGC Gabriele Gravina sulla ripresa del calcio italiano e su un’eventuale apertura parziale degli stadi per luglio

Stadi aperti per luglio? È un auspicio, me lo auguro di cuore.” queste le parole del presidente FIGC Gabriele Gravina, che ha parlato a Radio24 facendo il punto della situazione. “Sto seguendo l’andamento della disponibilità all’interno dei teatri e delle arene per le manifestazioni culturali. È impensabile che, con tutte le precauzioni, in uno stadio da 60 o 80 mila posti, non ci possa essere una percentuale minima di persone. Il giorno più difficile è stato quando la Francia ha deciso di fermare il campionato. Abbiamo mantenuto la barra dritta e siamo andati avanti ottenendo un risultato importante. Mi auguro che anche così arrivi un segnale di speranza per il Paese, che ricompenserebbe tanti appassionati di calcio.”, queste le parole del presidente FIGC, che fanno presagire l’intenzione di far tornare i tifosi a vedere i propri beniamini dal vivo.

Gravina: “Alcune richieste avanzate dai calciatori sono legittime, altre meno”

Sul comportamento dei calciatori: “Alcune richieste avanzate dai calciatori sono legittime, altre un po’ meno. I giocatori sono una componente fondamentale del mondo del calcio, ma sanno benissimo che dall’emergenza si esce solamente se restiamo tutti uniti: questo non significa portare a casa il miglior risultato, ma avere la responsabilità e la maturità di fare qualche piccola rinuncia.”.

Ha chiuso poi con la riforma dei campionati: “Al momento non è stata presa alcuna decisione. Dalla bozza già stilata in modo embrionale da parte della Lega Serie A mi sembra che il calendario permetta lo svolgimento della stagione 2020/2021 con partenza dal 12 settembre ma anche leggermente più tardi. Se poi dovessero esserci impedimenti oggettivi la norma approvata dal Governo consente alla Figc di andare in deroga all’ordinamento sportivo”.

Il presidente FIGC: “Credo che il campionato arrivi alla fine”

Gravina aveva già parlato dell”algoritmo che tanta polemica ha creato ed è tornato anche sulla quarantena di squadra: “Il calcio non ha mai chiesto sconti. Manderemo una nuova proposta sulla misura dell’isolamento di tutta la squadra in caso di nuovo contagio: speriamo possa trovare spazio una rivisitazione della norma che potrebbe rivelarsi dannosa e oggi crea grande ansia e preoccupazione nel movimento.“.

Gabriele Gravina, presidente della FIGC
Gabriele Gravina, presidente della FIGC
0 0 vote
Article Rating

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
mas63simo
mas63simo
1 mese fa

Reda certo censurare un mio post dove chiosavo Gravina di andare a cagare x l idea…. mah

maurone
maurone
1 mese fa

Solo un commento al sig. Gravina: Fate furb, fulatun! Allo stadio a luglio, con la mascherina griffata FIGC spero ammettano solo Te, Lotito con le ramazze delle sue imprese di pulizia, Caressa e qualche altro mega direttore di Sky, così che possiate contagiarvi ben bene l’un l’altro.