Simoni attacca la Juve: “Era guidata da personaggi particolari, non dimentico il ’98”

di Andrea Piva - 18 Ottobre 2018

L’ex calciatore e allenatore del Torino, Gigi Simoni, si è scagliato contro la Juventus: “Cristiano Ronaldo? Il Fenomeno era un’altra cosa…”

Novantanove presenze con la maglia del Torino, tra il 1963 e il 1967, e ventuno gol, una sfortunata esperienza da allenatore nel 2000: Gigi Simoni è stato uno degli uomini che sono entrati nella storia granata, ma è stato anche uno degli allenatori che più hanno lasciato il segno nella storia dell’Inter. In un’intervista rilasciata a Sportnews.eu, parlando proprio della squadra nerazzurra, si è scagliato contro la Juventus, ritornando sul celebre campionato 1997/1998 vinto dai bianconeri che, in numerose circostanze, furono premiati da una serie di errori arbitrali (dal famoso rigore non fischiato a Ronaldo, ai gol fantasma di Empoli e Udinese e tanti altri svarioni dei giudici di gara).

Simoni contro la Juve: “Il campionato ’98? È un ricordo molto triste”

“Non ho mai visto un Presidente arrabbiato come Moratti per quell’episodio. È un ricordo molto triste, soprattutto per noi che subimmo una grave ingiustizia – ha dichiarato Simoni – abbiamo sempre quel ricordo, per me non è cancellato nulla e resta nella mente dei tifosi dell’Inter. In un determinato periodo la Juventus era guidata da personaggi particolari e nel 2006 fu mandata in serie B”.

L’ex calciatore e allenatore del Torino ha poi parlato anche di Cristiano Ronaldo: “Il ‘mio’ Ronaldo era molto più completo, più imprevedibile, sono due giocatori diversi. Cristiano è un giocatore forte, ma il Fenomeno era un’altra cosa”.

più nuovi più vecchi
Notificami
mcmurphy
Utente
mcmurphy

Grande Gigi,un signore dalla schiena dritta che ha il coraggio di dire quello che tutti sanno ma non hanno il coraggio di dire

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Juve M3RDA!

Roby65(Filasempre)
Utente
Roby65(Filasempre)

Che si vinca o che si perda

Lewishenry (anche oggi..ci rinforzeremo domani)
Utente
Lewishenry (anche oggi..ci rinforzeremo domani)

Sempre stato un Signore con la maiuscola.

X