Burdisso dà l’addio al Toro: “Onorato di aver vestito questa maglia”

di Valentino Della Casa - 22 Maggio 2018

Petrachi prima di Genoa-Torino ha annunciato: “Burdisso non rinnoverà”. E l’argentino su Twitter ha salutato i tifosi e i compagni di squadra

Delusione, un pizzico. Rabbia, no. Nicolas Burdisso, d’altra parte, di calcio ne ha vissuto davvero tanto. E sa come certe dinamiche di calciomercato possano essere particolarmente ondivaghe e, soprattutto, rapide. Cambiano direzione nel giro di pochissimo tempo. E così è capitato anche nel Torino, di recentissimo. La notizia è che l’argentino non resterà in granata, e questo era almeno parzialmente preventivabile. Non lo è stato, però, il modo di comunicarlo, dal momento che i contatti per il rinnovo si erano drasticamente interrotti qualche settimana fa, e probabilmente si pensava a un semplice procrastinare fino al termine del campionato. E invece la separazione è stata annunciata.

Torino, Petrachi: “Burdisso non resterà”. Ma l’argentino sperava di giocare

A comunicare l’addio di Burdisso è stato, fondamentalmente, il direttore sportivo del Torino, Gianluca Petrachi. Intervistato prima di Genoa-Torino, il dirigente granata ha infatti affermato l’intenzione di non rinnovare il contratto all’argentino: “Vogliamo dare più spazio a chi ha giocato meno, come Lyanco, e poi cercare qualche altro profilo su indicazione di Mazzarri“. Più chiari di così, effettivamente, si muore, anche se il difensore sperava di poter avere almeno modo di salutare i tifosi del Toro (e del Genoa) proprio in occasione dell’ultima partita di campionato, dopo un anno intenso, vissuto anche inaspettatamente da protagonista, nel bene come nel male. Per il saluto ai tifosi Burdisso si è invece accontentare di Twitter. “Un anno bellissimo insieme a voiha cinguettato il difensore – onorato di vestire questa maglia, delle 25 partite giocate e di tutto l’affetto che mi avete dimostrato”.

 Moretti o Burdisso? Il Torino taglia l’argentino: l’agente ora cerca una nuova

Sono state dunque confermate le anticipazioni: tra Burdisso e Moretti il rinnovo del contratto sarebbe toccato probabilmente a uno solo dei due. E questo è l’Emiliano granata, da tanti anni ormai a Torino. Ma mentre si resta in attesa di notizie sull’ex Fiorentina, per il difensore argentino è già tempo di cercare una nuova squadra. L’agente, che deve ancora parlare con il Torino per avere la certezza, la prova provata che sarà addio, si sta comunque guardando intorno, in Italia come all’estero. È probabile che a Burdisso venga prospettato un altro anno in Serie A, e l’età, come si è visto, conta relativamente. Ciò che importa sono la professionalità e le motivazioni: di entrambe, Burdisso è ben fornito. Di smettere, per ora, proprio non se ne parla.

più nuovi più vecchi
Notificami
corrado
Utente
corrado

Bel giocatore e grande professionista. Avesse dieci anni in meno, gli avrei fatto un contratto a vita. Vista l’anagrafe impietosa, è giusto non rinnovare il contratto: bisogna fare una scelta tra lui e Moretti, e la precedenza va al Moro.

ale_maroon79
Utente
ale_maroon79

Personalmente considero la sua partita d’andata contro l’Inter una lectio magistralis di come si guida una difesa in Serie A… Buona fortuna a Nicolas che merita tutta la mia personale stima per l’umiltà e il rispetto con cui ha vestito il granata. Spero che l’anno prossimo venga degnamente sostituito (possibilmente… Leggi il resto »

masterfabio
Utente
masterfabio

Grazie della professionalità mostrata. Sono certo che i più giovani abbiano potuto imparare qualcosa durante gli allenamenti. Io avrei rinnovato. Moretti e Burdisso posso dare ancora molto in termini di esperienza soprattutto durante i periodi difficili che ogni squadra attraversa in un campionato. Nella speranza di rinnovo all’Emiliano nazionale, bisogna… Leggi il resto »