Il direttore sportivo del Bologna non nasconde le molte proposte giunte per il centrocampista: il Toro è in prima fila, ma i tempi non saranno brevi

Un gioco di incastri, attrazioni e respingimenti quello che coinvolge Godfred Donsah e il Torino; un gioco che al momento sembra non avere vincitori. Il centrocampista del Bologna piace, e non poco, alla squadra granata. Qualche settimana fa, attorno al 10 di luglio, l’affare sembrava chiuso, con il giocatore deciso a trasferirsi in Piemonte. Poi nuovi intoppi ed un unico ostacolo: le pretese del Bologna, giudicate eccessive dal club di Urbano Cairo. Con il giocatore l’accordo sarebbe pressoché definito: cinque anni di contratto e la possibilità di trovare un ambiente che creda maggiormente in lui dopo le tante delusioni in Emilia. Lo stallo, però, è ancora in corso. Da un lato il Torino non vorrebbe spendere più di 5 milioni, cifra ritenuta bassa dalla controparte rossoblù – che ne vorrebbe 8 – dall’altro sembra lo stesso club granata ad avere qualche situazione da chiarire in seno al suo reparto di centrocampo. Quella di Benassi, in modo particolare, ancora sospeso tra permanenza e addio.

Sciogliere almeno uno dei due nodi potrebbe essere buon viatico per uscire dall’impasse e tornare a trattare. E in tal senso è stato il direttore sportivo felsineo Bigon a dare qualche timido segnale di apertura alla società granata: “E’ vero che Donsah ha molte attenzioni sul mercato – ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport, – vedremo da qui alla fine dell’estate cosa succederà. Per il momento è un giocatore del Bologna”. Parole criptiche, ma che di fatto non chiudono la porta ad una partenza. Anche perché il ghanese di spazio ne sta trovando davvero poco agli ordini di Roberto Donadoni, soprattutto dopo l’arrivo di Poli, e cambiare aria sembra al momento l’ipotesi più gradita al calciatore. Che peraltro ha solo il Toro in testa.

Non sarà una questione di breve risoluzione, però. La certezza è che al Torino un rinforzo a centrocampo sia necessario, e tanto Mihajlovic quanto Cairo lo hanno confermato più volte negli ultimi giorni. Questione non di strettissima priorità, viste le urgenze per attacco e difesa, ma da sistemare entro la fine del mese. Donsah rimane la prima scelta. Con il Bologna si continuerà a trattare, cercando di limare la distanza che aveva messo in stand-by ogni discorso. Ma parallelamente restano in piedi altre piste. Per trovare quei rincalzi necessari a puntellare al meglio la rosa.


33 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tajarin
tajarin
4 anni fa

Non bisogna aver fretta. Uno svincolato intorno alla 35ma giornata lo si trova sempre.

tajarin
tajarin
4 anni fa

Cairobraccino ha dichiarato che sicuramente nel 2022 farà un acquisto. Senza fretta naturalmente. Petrachi nel frattempo diventerà un grande campione di bocce e briscola.

ToroBrooklyn
ToroBrooklyn
4 anni fa

Sempre i soliti nomi e quindi pochissimi i commenti su articoli come questo. Redazione, sembra sia arrivato il momento di inventare uno o due nomi nuovi per il centrocampo 😉 Per maximizzare i click e infuocare le anime suggerisco di lanciare nel mucchio un nome improponibile, buono a malapena per… Leggi il resto »

Calciomercato Torino, Zaccagno-Pistoiese: è fatta. Il giocatore non è partito per l’Austria

Calciomercato Torino, Aramu sul piede di partenza: ancora viva la pista Carpi