Nkoulou il primo pilastro del nuovo Torino: ma senza l’Europa League…

di Valentino Della Casa - 20 Marzo 2018

Ora le strategie di calciomercato del Torino andranno definite al meglio: si riparte da Nkoulou, da convincere nonostante il riscatto prefissato con il Lione. L’Europa League a rischio può influire

Fosse per il Torino, Nicolas Nkoulou sarebbe già a tutti gli effetti il primo acquisto del prossimo calciomercato. D’altra parte, la cifra prefissata per il riscatto dal Lione (circa 3,5 milioni di euro, oltre ai 500mila pagati la scorsa estate per attivare il prestito) è assolutamente esigua per il valore sin qui mostrato dal camerunense, che dopo aver convinto sia nel Toro, sia in Serie A, ha più di un estimatore pronto a scommettere su di lui per la prossima stagione. Per questo motivo, già adesso il Torino sta pensando di accelerare i tempi, per evitare brutte sorprese, o più propriamente insidie, che si nascondono dietro l’angolo soprattutto con la probabile mancata qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League.

Riscatto Nkoulou: il giocatore deve ancora dire la sua al Torino

Ancora, infatti, il difensore classe ’90 non ha del tutto risposto alla possibilità di rimanere nel Torino ancora a lungo. Attraverso il suo agente, infatti, Nkoulou ha voluto prendere tempo, soprattutto perché vorrà ben capire quale sarà il progetto dei granata, con Mazzarri in panchina. L’allenatore livornese, continuamente difeso da Cairo in questi ultimi giorni, ha fatto intendere di voler fare le sue valutazioni per la rosa che sarà, e nel progetto granata rientra certamente anche il difensore, che dovrebbe essere il pilastro per la retroguardia del futuro, sia essa a quattro o a tre. Ma cosa occorrerebbe per dissipare ogni dubbio? Andare a rinegoziare alcuni accordi presi in precedenza, per meglio valorizzare la centralità del giocatore, che verrebbe così riconosciuto come un big della rosa. Vale a dire: rivedere la durata e gli emolumenti del contratto. Il problema è che, a oggi, incontri in corso non sono previsti, e se anche il riscatto dovesse avvenire in automatico (perché già impostato), non è comunque scontata la permanenza.

Nkoulou e le sirene di calciomercato: piace anche all’Inter

Nkoulou, infatti, potrebbe comunque ascoltare le lusinghe che già, in via informale, stanno arrivando. Sul difensore, infatti, non ci sono soltanto alcuni club francesi (lo stesso Lione ci starebbe ripensando, ma parte da una situazione di netto svantaggio, avendo già concordato il riscatto del giocatore con il Toro), ma anche italiani. Chi? L’Inter, per esempio, che sta valutando una serie di operazioni per arricchire il parco di difensori a disposizione di Spalletti. L’allenatore nerazzurro, che ha anche inserito in una lista di ipotetici portieri del futuro anche Sirigu, ha fatto il nome proprio di Nkoulou tra i papabili candidati. Di fatto, è tutto nelle mani del Torino: Mazzarri lo vorrebbe tenere, Cairo pure, fatte salve le classiche offerte irrinunciabili. Che per un giocatore-pilastro per le stagioni future sarebbero da non ascoltare, per puntare con maggiore convinzione all’Europa League.

più nuovi più vecchi
Notificami
MondoToro
Utente
MondoToro

Messi in naftalina moretti burdisso e molinaro già il nostro.budget mercato sarà pressoché finito. Baselli ha promessa di cessione, belotti alle cifre attuali farà gola a tanti, sirigu e cucu sono ad un bivio di carriera per un contratto importante. A centrocampo il deserto, davanti ljaic via sicuro, per me… Leggi il resto »

Bischero
Utente
Bischero

Secondo me il discorso non é se andrà via…. Ma quando. Potrebbe anche rimanere. Ma fra 12 mesi ha la valigia in mano. Pianificano tutto scrupolosamente. Sono tutti giocatori a tempo. Hanno la data di scadenza scritta sotto il numero di maglia.

Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

Per quello che N’Koulou e Sirigu si sono dati il 5. Amici qui, amici all’Inter.
Cairo vai a …

Roberto (RDS 63)
Utente
Roberto (RDS 63)

Fai mangiare Slobo e comprali il salmone non le sardine…braccino