Accordo praticamente definito con il difensore rossonero: al Milan solo un indennizzo. Le firme potrebbero già arrivare in settimana

Definita la trattativa per Salvatore Sirigu, il Torino ha deciso di accelerare anche per un altro giocatore. Si tratta di Paletta del Milan, che, salvo sorprese, diventerà il secondo rinforzo della campagna di calciomercato estiva dei granata. Il difensore italo-argentino, classe ’86, ha infatti praticamente trovato l’accordo con la dirigenza del Toro su una base triennale a cifre di poco inferiori al milione di euro. Un’altra operazione per il reparto difensivo, da parte del Toro, che ha anche trovato l’accordo con il Milan.

Alla dirigenza rossonera, infatti, va più che bene la cessione di Paletta a un altro club, a costo contenuto. Anzi, praticamente rasente lo zero. Paletta si trasferirà a Torino, infatti, a titolo gratuito, con qualche piccolo bonus legato a presenze e obiettivi, da riconoscere al Milan al termine del primo anno. Questa è la base dell’accordo, con la società e con il giocatore. Manca solo qualche dettaglio, prima che anche il difensore possa dirsi granata. Quando? Sembra una questione di giorni. Già in settimana, a meno di eventuali rilanci da parte di qualche altro club interessato, Paletta potrebbe sostenere le visite mediche e siglare il suo contratto con i piemontesi. La trattativa è avviatissima, tanto che sembra difficile poter tornare indietro. Dopodiché, ci si potrà concentrare su altri giocatori.


206 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Mikechannon
Mikechannon(@mikechannon)
4 anni fa

Bene Paletta. Tosto e antipatico come si deve essere.

fighter69
fighter69(@fighter69)
4 anni fa

Io non lo amo particolarmente però era il difensore titolare della squadra che è andata in Europa League quest’anno.
Credo che se si debba rafforzare una squadra rispetto all’anno precedente e visti i nostri obbiettivi possa considerarsi una mossa azzeccata.

io
io(@io)
4 anni fa

Paletta mi stava sulle palle per come ha trattato il gallo quando si sono incontrati ……pero’ ,ripensandoci, un fabbro di tal fatta ci mancava dal tempo di Bruno …..quindi ,ripensandoci, benvenuto !

Calciomercato Torino: Sirigu: “Non vedo l’ora di cominciare”

Calciomercato Torino, per Carlao non c’è più spazio: ora Brasile o Maccabi