Il portiere del Paris Saint Germain ha rifiutato le offerte provenienti dalla Turchia: il Torino è la sua prima scelta, lunedì può arrivare la fumata bianca

Come nella vita anche nel calcio, sia che si tratti di quello giocato che delle trattative di mercato, di sicuro non c’è nulla: per quanto riguarda l’arrivo al Torino di Salvatore Sirigu, però, si può essere sempre più ottimisti. Tanto che l’attesa fumata bianca potrebbe arrivare all’inizio della prossima settimana: magari già lunedì, quando dovrebbe esserci un incontro in Italia tra i dirigenti granata e il ds del Paris Saint Germain Antero Henrique. L’accordo con il club francese non è ancora stato trovato, nel frattempo però il Torino ha ricevuto il sì del giocatore, che ha messo proprio la squadra granata al primo posto tra quelle in cui vorrebbe andare a giocare nella prossima stagione. All’estremo difensore sardo le offerte non stanno certo mancando, in particolare dalla Turchia, come ha anche confermato il procuratore, Carlo Pallavicino, ai microfoni di Radio CRC: “Ha avuto delle proposte anche dalla Turchia e dall’estero, ma un’opportunità in Italia la valuterebbe”. Offerte però restituire al mittente perché la priorità di Sirigu è quella di tornare ad essere protagonista in serie A, per riuscire così a mettersi in luce anche agli occhi di Ventura e magari guadagnare un posto tra i ventitré convocati per il Mondiale in Russia. Ammettendo che l’Italia riesca a qualificarsi.

Per riuscire a concludere l’accordo con il Paris Saint Germain, il Torino sta ora facendo leva proprio sulla volontà di Sirigu di trasferirsi all’ombra della Mole. Il presidente Cairo sta cercando di convincere i francesi a liberare il portiere a parametro zero, anche se è legato da un altro anno di contratto: inizialmente da Parigi è arrivata una risposta negativa alla proposta, ora però le parti si stanno avvicinando sempre più. Sirigu non rientra nei piani del tecnico Emery (come dimostra anche il fatto che l’ultima stagione l’abbia passata in prestito in Spagna vestendo prima la maglia del Siviglia, poi quella dell’Osasuna), ha un ingaggio importante, circa 3 milioni di euro, e i dirigenti del Paris Saint Germain sarebbero comunque contenti del liberarsi di tale spesa per l’ingaggio. Con il Torino il portiere firmerebbe un contratto triennale, con opzione per il quarto anno, da 1,3 milioni di euro a stagione. A inizio della prossima settimana si attendono novità importanti.


79 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
madde71
madde71(@madde71)
4 anni fa

Asterix, perché astio?solo quella che per me,e per altri è realtà di fatto..non ho detto che stupra minori o che fa nefandezze umane..semplicemente siam in parecchi a ritenere che sia inadeguato.. Sinceramente ho fatica a salutarlo,detto inter nos,poi,chiaramente l’educazione prevale.vai sereno odio,astio,son cose che non m’appartengono.infatti,alcune cose preferisco non scriverle,… Leggi il resto »

asterix
asterix
4 anni fa
Reply to  madde71

Sorry @madde71 se ho usato un termine forte. Diciamo non mi spiego perché si ritenga inadeguato per il ruolo che ricopre. A me non sembra così male. Trovo sia apprezzato anche dagli addetti ai lavori, aldilà dei premi sportitalici? La crescita della rosa negli ultimi anni è passata da lui… Leggi il resto »

die granata
die granata(@die-granata)
4 anni fa

E stato offerto chiriches nell affare mak che prenderei subito insieme a ferrari…tonelli mi piace tanto ma prima che valutino la condizione fisica…sirigu se viene spero faccia bene avere un italiano in piu nn fa male

ossola71
ossola71(@ossola71)
4 anni fa

abbiamo avuto i migliori ds del mondo l’unico scarso è petrachi… con certa gente cairo continuerà a godere come un riccio per un bel po

Calciomercato: Milan scatenato, ora la punta. Nasce l’Inter di Spalletti

Calciomercato Torino, Baselli: rinnovo distante, non si trova l’accordo