Proposta triennale al giocatore del Celtic, ora infortunato. Valore di mercato: tre milioni. I granata decisi sul difensore, tentato da un trasferimento in Italia

Jozo Simunovic è un altro colpo à la Gustafson. E il Toro è intenzionato a portarlo a termine il prima possibile. La dirigenza granata ha infatti da diverse settimane avviato i contatti con il difensore del Celtic, classe ’94, che potrebbe lasciare la Scozia per trasferirsi in Italia, alla corte di Sinisa Mihajlovic. Rispetto al trequartista ex Hacken, però, il pedigree del giocatore è leggermente diverso. In Croazia, infatti, già c’era chi lo definiva il nuovo Robert Kovac, e soltanto un brutto infortunio (rottura dei legamenti del ginocchio) gli ha impedito di essere già ora uno dei punti di riferimento della retroguardia della sua Nazionale.

La storia di Simunovic comincia molto presto: nel 2012, a 18 anni, ha debuttato con la maglia della Dinamo Zagabria, che non si è fatta scrupoli a cedere il suo talentino, tre anni dopo, per l’onorabile cifra di circa 7,5 milioni di euro. Non proprio pochi soldi, per un giocatore che aveva tanto da dimostrare e che accettava l’offerta britannica con l’intenzione di fare un grande salto in avanti in carriera. Invece, il patatrac al ginocchio, due sole gare all’attivo e, a distanza di una sola stagione, la possibilità di una cessione. Il Toro, piuttosto attento al mercato dell’est Europa, ha drizzato subito le antenne, e si è fatto avanti: per acquistare un giocatore con un grave infortunio ha proposto al Celtic un’operazione da circa 3 milioni di euro, ma con un bonus legato alla futura cessione.

Al difensore, invece, si è fatto avanti con un triennale da circa cinquecentomila euro, confidando che, una volta ristabilitosi, le sue qualità possano emergere. Dotato di un gran fisico (1,91 m di altezza), Simunovic, mancino, è però un giocatore piuttosto rapido: ha buona capacità di impostazione, ma, secondo chi lo segue da vicino, può e deve migliorare nella giocata d’anticipo. L’infortunio ai legamenti sembra alle spalle: da diverse settimane il giocatore è tornato a calciare senza problemi, e sta riacquistando una buona forma fisica. Il Toro è in trattativa: il vero ostacolo, più che con il giocatore, è con il Celtic, che vorrebbe ridurre al minimo una minusvalenza che difficilmente sa di poter evitare.


236 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
io
io(@io)
5 anni fa

possibile che , se fosse vero che sia bravo , solo il Toro sia sulle tracce di questo Simunovic ,oltretutto in vendita con lo sconto ??????

CiccioLuke10-#SFT
CiccioLuke10-#SFT(@lv78)
5 anni fa
Reply to  io

Quindi se eventualmente lo cercassimo solo noi è sicuramente scarso?!? Complimenti per il ragionamento. #SFT

io
io(@io)
5 anni fa

bravo ed in vendita con lo sconto : ti pare logico che solo il Toro lo segua ? Tutti gli altri con il paraocchi ? Penso che sei un tantino assonnato .

mas63simo
mas63simo(@mas63simo)
5 anni fa

È vero ma ci sono anche le eccezioni Atletico madrid e Leicester insegnano e anche la hanno le disparità di introiti televisivi ma si parte dal presupposto che in una azienda bisogna anche investire e non come fa Cairo “tanto incasso tanto spendo ” altrimenti non crescerai mai più di… Leggi il resto »

Guile
Guile(@guile)
5 anni fa
Reply to  mas63simo

In Inghilterra i diritti TV vengono ripartiti in modo più equo, per questo è un bel campionato avvincente ed incerto.

mas63simo
mas63simo(@mas63simo)
5 anni fa
Reply to  Guile

Si anche Chievo Empoli e Sassuolo prendono meno di noi però questo non gli ha impedito di arrivare prima di noi , Sassuolo ben 16 punti in più!

Guile
Guile(@guile)
5 anni fa
Reply to  mas63simo

Speriamo che quest’anno sia il contrario 🙂
Il mercato deve ancora finire, speriamo bene dai.

mas63simo
mas63simo(@mas63simo)
5 anni fa
Reply to  Guile

Speriamo anche se non mi spiacerebbe ogni tanto avere delle certezze in più!

Guile
Guile(@guile)
5 anni fa

Il modello “Udinese” ha portato i friulani ad avere uno stadio di proprietà e diventare proprietari di altre squadre straniere. Al toro, questo metodo ha portato a trasformare una rosa di prestiti in una rosa di giocatori di proprietà. Certo, sacrificare i due migliori giocatori ogni anno può sembrare un… Leggi il resto »

mas63simo
mas63simo(@mas63simo)
5 anni fa
Reply to  Guile

Si peccato che il Napoli è ormai da anni in CL o EL e noi invece siamo ancora qui a sperare nella parte sx della classifica…sarà che magari qualcuno forte se lo tengono e hanno alzato il tetto ingaggi mentre noi no ?

Guile
Guile(@guile)
5 anni fa
Reply to  mas63simo

Quando dico che è un tema complesso ed articolato… Le cosidette ricche lo sono perchè si spartiscono la maggior parte dei soldi dei diritti TV. Poi fanno anche plusvalenze come noi. E logico pensare che se hai 120 milioni di introiti TV fai una squadra più forte di una che… Leggi il resto »

mas63simo
mas63simo(@mas63simo)
5 anni fa
Reply to  Guile

I diritti tv aumentano se incomici a d entrare in EL o magari vincendo qualche CI non è che si alzano al mattino e ti danno 120mil quindi ho incomiciamo da li o scordati che gli altri rinuncino x darli ha noi ! Se non ti fanno entrare dalla porta… Leggi il resto »

Guile
Guile(@guile)
5 anni fa
Reply to  mas63simo

Ora, io non sono un esperto di diritto ed economia, però i diritti TV sono sbilanciati (per grazia ricevuta) e purtroppo questo grosso gap di bilancio fa sì che i ricchi vincano. Se si entrasse in EL, si avrebbe qualche introito in più, ma non tanto, diverso sarebbe la CL.… Leggi il resto »

Farnerud e Gustafson destini incrociati: l’ex Toro al BK Hacken

Primavera Toro: è ufficiale il ritorno di Boubacar Traore