La pista più calda è quella estera, i granata potrebbero lasciarlo andare senza rimpiazzarlo: De Silvestri ha la fiducia di Mihajlovic e Rossettini può ricoprire il ruolo

Su Davide Zappacosta tornano a suonare, rumorosamente, le sirene di mercato. In una settimana, è cambiato tutto nel Toro, soprattutto per quanto riguarda la difesa. È partito Peres, che di Zappacosta sarebbe stato la riserva, ma è arrivato De Silvestri, un uomo di Mihajlovic che il tecnico ha voluto e cercato con grande insistenza, dopo averlo allenato alla Sampdoria. Vero, il mister ha sempre detto che favoritismi non ce ne sono, e che chi sta bene gioca, ma l’acquisto dell’ex Lazio e Fiorentina getta qualche ombra di troppo sulle possibilità di partire titolare, nelle gerarchie, per il numero 7 granata.

Insomma, dopo un’annata dove si aspettava di avere più spazio, Zappacosta e il suo entourage erano stati molto chiari: “Restiamo, se abbiamo concrete possibilità di impiego” avevano detto alla dirigenza, che adesso valuta eventuali proposte relative a una cessione, anche per venire incontro alle esigenze del ragazzo. Zappacosta non ha chiesto di andare via (non come Peres o Maksimovic, per intenderci), ma se dovesse arrivare la proposta giusta, allora la prenderebbe in seria considerazione: come quella arrivata dall’Inghilterra, sponda Sunderland, che da qualche anno guarda con grande attenzione al panorama italiano.

In questo momento, sono meno calde le opzioni italiane: dalla Fiorentina al Sassuolo (davvero defilatissimo, quest’ultimo) sono arrivati dei sondaggi, senza sviluppi particolarmente concreti. In dieci giorni, gli scenari possono mutare, o semplicemente evolversi, e non è detto che comporterebbero ulteriori nuovi acquisti nel reparto: con l’arrivo di Rossettini, infatti, il Toro può considerarsi numericamente a posto, e non solo per quanto riguarda i difensori centrali. L’ex Bologna, infatti, quando necessario può essere anche impiegato sulla destra (lo stesso Mihajlovic ieri ha confermato: “Rossettini può giocare in più ruoli“), cosa che permetterebbe di non ritrovarsi con la coperta corta.

Le valutazioni continuano, da parte di tutti. Il futuro di Zappacosta, a ogni modo, resta piuttosto in bilico, e la sua esperienza in granata rischia di essere già al capolinea.

TAG:
zappacosta

ultimo aggiornamento: 21-08-2016


76 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
GIULIO56
GIULIO56
5 anni fa

Non è mai stato un fenomeno, se il Sunderland offre 10 milioni, meglio approfittarne.

Michelone
Michelone
5 anni fa
Reply to  GIULIO56

Hai ragione infatti i fenomeni li abbiamo tutti schierati in campo oggi!!!Non so se ridere o piangere!!!

granatadellabassa
granatadellabassa
5 anni fa

Spero di vedere Zappa a dx e De Silvestri a sinistra. In Zappa ci credo, è uno da Toro. Ma è chiaro che fargli fare panchina non ha senso, dopo tutti i soldi investiti per lui. Ma, ripeto, spero di spero di vedere Zappa a dx e De Silvestri a… Leggi il resto »

Michelone
Michelone
5 anni fa

Leggo che su questo sito danno giudizi su zappa guardiola mourinho etc etc ma di che cavolo state parlando? Non sa crossare non sa fare questo o quello….. ma quando avete avuto modo di vederlo con continuita’ per poter dire queste cose voi e qui quattro scrivani della carta straccia… Leggi il resto »

Bacigalupo1967
Bacigalupo1967
5 anni fa
Reply to  Michelone

Quoto al 100% aggiungerei un bel Juve merda

DJFila69
DJFila69
5 anni fa
Reply to  Michelone

zappagobbo l’abbiamo visto giocare e ha fatto in tempo a farmi capire che e’ una pippa. Ha pretese? PREGO! VIA!! PS Vediamo quanti lo vogliono… (grazie petrarco)

Il tabellone del calciomercato del Torino

Petrachi: “Maksimovic? Bravo ragazzo, ma scelta poco intelligente”