Dpcm ottobre 2020: attività all'aperto con la mascherina e restrizioni

Attività all’aperto e sportive, mascherina sì o no? Ecco quando diventa obbligatoria

di Veronica Guariso - 12 Ottobre 2020

Il Viminale ha emesso una nuova circolare sulle disposizioni da seguire a causa del Covid, che delinea quanto verrà messo in atto dal nuovo Dpcm di Conte

Il Covid è tornato a colpire di nuovo in maniera massiccia, motivo per cui sono tornate anche le restrizioni imposte dal Governo per evitare l’aumento esponenziale dei contagi. É infatti in programma un nuovo Dpcm che farà tornare in auge alcune delle imposizioni rimosse con l’allentamento delle restrizioni avvenuto con il miglioramento delle condizioni dell’Italia. Il Viminale ha infatti emesso una circolare, firmata dal dal capo di Gabinetto Bruno Frattasi, che spiega nel dettaglio tutte le disposizioni da seguire. Tra queste c’è anche l’uso della mascherina per jogging o attività all’aperto, che spesso genera confusione.

Correre con la mascherina è obbligatorio?

Le attività all’aperto prevedono ifatti di indossare la protezione per evitare i contagi. Sono esenti da quest’obbligo tutti coloro che fanno jogging o footing, o che svolgono attività motorie. Il ministero ha precisato: “Deve intendersi la mera passeggiata e non la corsa, anche quella svolta con finalità amatoriali, in quanto riconducibile ad attività sportiva. Jogging e footing potranno continuare a svolgersi senza obbligo di mascherina“. Le attività motorie invece non sono incluse nel pacchetto: sono esclusi infatti “solo coloro che abbiano in corso l’attività sportiva e non quella motoria, non esonerata, invece, dall’obbligo in questione“.

Coronavirus, il Dpcm di ottobre 2020: cosa non si potrà fare

Il decreto, che potrebbe essere approvato già dal 12 ottobre, prevede inoltre altre restrizioni. Ritorna infatti il divieto di svolgere le feste, anche private. Vogliono poi applicare il divieto di assembramento, che impedirà quindi di sostare davanti a bar e ristoranti. Verrà inoltre limitata la movida notturna, come accaduto già durante il primo lockdown.

Stop agli sport amatoriali: non si potrà giocare a calcio (e derivati), basket, pallavolo, beach volley, svolgere balli di coppia e di gruppo, boxe, arti marziali e tutti altri sport che prevedano contatto. Sarà però possibile proseguire con nuoto, palestra, tennis, padel, footing e tutti gli sport che non prevedano contattoIl Governo vuole evitare così una nuova quarantena, che potrebbe congelare il Paese e lasciarlo in condizione estremamente precarie.

Giuseppe Conte

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
13 giorni fa

Ci sono lo stesso numero di contagi di maggio, quando facevamo festa, ma con il doppio di tamponi giornalieri effettuati e grazie al cielo sono quasi tutti asintomatici o con sintomi lievi. Mi sembra ci sia un po’ di terrorismo, altra cosa, se davvero bisognasse tenere la mascherina pure all’aperto… Leggi il resto »

Bartolomeo Pestalozzi
Bartolomeo Pestalozzi
13 giorni fa
Reply to  ardi06

Per me sbagli. In primavera tamponavamo solo i malati o presunti tali qundi la % dei positivi sui tamponati era al 40%. Oggi tamponiamo anche e soprattutto i contatti di chi è stato nelle vicinanze di un positivo è l’incidenza è del 5%. La contagiosità non è cambiata solo che… Leggi il resto »

angelo62
angelo62
12 giorni fa

se mi consenti, occorreva programmare in fase calante dell’infezione e non ora, con provvedimenti quantomeno cervellotici (vedi i vicini delatori che manco la stasi)

Bartolomeo Pestalozzi
Bartolomeo Pestalozzi
12 giorni fa
Reply to  angelo62

I vicini delatori fortunatamente sono stati cassati …. Fai presto tu a dire che dovevano muoversi prima, ma se oggi in molti non son disposti ad ascoltare consigli ed imposizioni pur avendo davanti agli occhi la seconda ondata già ampiamente diffusa in tutta Europa (con 2/3 settimane di anticipo sull’Italia),… Leggi il resto »