Dopo il derby Primavera Torino-Juventus, parla Federico Coppitelli: “Abbiamo fatto una grande partita, con almeno 10 occasioni da gol”

Proprio non va giù il risultato a Coppitelli. Davanti a tantissime persone, venute al Filadelfia, il Torino Primavera ha fatto bene, ma non abbstanza per tornare a casa soddisfatto. Perde il derby Primavera il Toro, sconfitto per 1-0, con la Juventus che a fine gara può esultare. Ma, secondo Coppitelli, il risultato è bugiardo. “Il Torino ha fatto una grande partita” dichiara l’allenatore granata, “se c’era una squadra che meritava di vincere eravamo noi, abbiamo avuto almeno dieci occasioni da gol“. Poi, qualcosa è cambiato: “Nel finale, le due squadre si sono allungate, i loro giocatori sono in grado di fare la differenza e ci hanno punito. È un vero peccato. Classifica? Non è il momento di parlarne. C’è molto rammarico per il risultato, ma resta la prestazione“.

Coppiteli ha poi continuato ai giornalisti presenti: “C’è delusione, mi dispiace. Però abbiamo onorato una cornice splendida, e abbiamo fatto forse la nostra miglior partita in casa. Però se non fai gol nelle partite in cui giochi meglio, non puoi pensare di vincere. C’è stato un momento in cui noi abbiamo mettere 3-4 volte palla in area di rigore: lì avremmo dovuto fare gol, quando abbiamo sbagliato il calcio d’angolo a tre, se posso fare una critica a noi. Devi sapere che la Juve ha giocatori come Olivieri, e noi non abbiamo concesso molto. Se l’abbiamo perso noi? Oggi c’è stata una bella partita e noi dovevamo fare sicuramente un gol. Le loro occasioni migliori sono arrivati quando noi dovevamo correre per coprire. Il loro gol annullato arriva da una nostra occasione 2 contro 1. C’è dispiacere ed orgoglio, penso che se avessimo portato via un punto con una partita brutta non ci sarebbe stata connessione con i tifosi“. La sconfitta non va giù, perché non viene reputata meritata: “Ci sono stati molti episodi particolari, cose che ci sono girate contro, ma non parlo di decisioni arbitrali. Ma di situazioni dalle quali i giocatori escono con rammarico dal campo. Ero emozionato quando sono entrato in campo, anche se abbiamo perso. Con la Roma nel recupero eravamo stati poco pericolosi. Rauti è andato dieci volte dietro la loro linea difensiva. Dobbiamo essere più intelligenti, bisogna difendere in pieno, è una lezione che oggi brucia, perché dobbiamo imparare. A volte è anche importate se non vinci, non perderla, m sembra che abbiamo fatto ciò che dovevamo fare. La nostra pressione non ha mai permesso loro di uscire con la palla al piede puliti“.


23 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Jalpa1968
Jalpa1968
4 anni fa

Solita musica stonata: meritavamo noi, le occasioni migliori le abbiamo avute noi, abbiamo controllato per ben 85 minuti (peccato che le partite durino 90+recupero, forse è il caso di mettere un bel cartello all’ingresso del Fila…) ecc.ecc. Un tempo il “Fattore Toro” era un grande valore aggiunto, soprattutto nei derby.… Leggi il resto »

Max11
Max11
4 anni fa

Io non ho visto il derby primavera ma capisco molte cose capisco che non c’è un derby a favore nostro domani tocca a noi al comunale vediamo le sorprese …x dire una il gioco con iPad a fifa 16 ho ovviamente una squadra con tanti campioni ecc ma avvolte non… Leggi il resto »

madde71
madde71
4 anni fa

lupo su Ezio adesione totale,uomo vero,molto sensibile,ma per i giovani buon maestro

Primavera / Torino-Juventus 0-1, il tabellino

Primavera / Le pagelle di Torino-Juventus: Coppola non basta