Le parole di Francesco Graziani in esclusiva a Toro.it sul momento del Torino e sul futuro di Ivan Juric

Dopo le sconfitte subite contro Lazio e Roma il Torino si prepara a disputare un’altra gara complicata. All’ombra della Mole arriverà la Fiorentina di Vincenzo Italiano, reduce dalla vittoria contro gli uomini di Sarri e in piena corsa per l’Europa. In vista del match abbiamo intervistato Francesco Graziani, attaccante granata dal 1973 al 1981 e con 97 gol all’attivo in 227 presenze (e ovviamente lo scudetto vinto nel 1976). Quest’ultimo ha commentato il momento del Torino e ha parlato del futuro di Ivan Juric.

Il Torino è reduce da due sconfitte, ci sono secondo lei i presupposti per invertire la rotta?

Speriamo. In queste due sconfitte il Torino ha giocato anche bene. Per certi versi, se fossero stati due pareggi, ci sarebbe stato da recriminare per come ha giocato la squadra. Soprattutto contro la Lazio. La squadra produce, gioca bene ma non concretizza. Questo è un problema. Anche a Roma è stata un po’ ingenua in alcuni momenti, però questo è il calcio. È in un buon momento in termini di qualità di gioco, ma è in un brutto momento perché appena sbaglia qualcosa viene punita“.

Secondo lei la rosa del Torino può competere per l’Europa?

Secondo me sì. Ci sono squadre a 40 punti che ancora sono nelle condizioni di potersi giocare almeno un posto in Conference League, non dico in Europa League. La Conference è la competizione europea più vicina, purtroppo il Toro non ha fatto punti. Queste due sconfitte ridimensionano un po’ tutto ciò che di bello era stato fatto”.

Cosa pensa delle dichiarazioni di Juric in merito all’Europa e al suo futuro?

Con tutto il rispetto di Juric, se dice determinate cose vuol dire che ha di meglio. Il Toro non è partito con l’idea di un fallimento in caso di mancata qualificazione all’Europa. Lui non ha nessuna responsabilità diretta nel caso in cui per il Torino non dovesse arrivare la qualificazione. Però è un’affermazione che io non avrei mai fatto. Un allenatore che fa una dichiarazione del genere e ti dice che se non centra l’Europa va via, a naso ha altre opportunità. A meno che non voglia stare un anno fermo. Altrimenti questo tipo di dichiarazione non si spiega. Anche perché penso che se il Toro si trovi a lottare per una qualificazione in Conference già questo vuol dire che il suo campionato sia un campionato importante. In passato non l’aveva mai fatto, per questo bisogna riconoscere che questa squadra è cresciuta rispetto alle passate stagioni”.

Come spiega il momento di Sanabria?

È strano perché con uno come Zapata dovrebbe trovarsi ancora meglio. Non ha più la sola responsabilità di dover gestire da solo l’area di rigore. E questo sappiamo che è un problema per tanti attaccanti. Invece Juric proprio in prospettiva di questo ha cominciato a far giocare due attaccanti e Sanabria è diventato in alcuni momenti una seconda punta. Come caratteristiche lui e Zapata si troverebbero a meraviglia, poi ci sono annate positive e annate meno positive. Sanabria mi è sempre piaciuto e continua a piacermi. Ovvio che da lui ci si aspetta qualche gol in più: speriamo che da qui alle prossime giornate possano arrivare“.

Ciccio Graziani
Ciccio Graziani
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 29-02-2024


94 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James71
1 mese fa

Graziani è stato il mio mito quando avevo 5 anni e lo volevo emulare ogni volta che giocavo a calcio da bambino (grande spirito di sacrificio al servizio di tutta la squadra che valeva molto più del numero delle reti che faceva comunque spesso importanti), per fortuna però allora lo… Leggi il resto »

tric
1 mese fa
Reply to  James71

Di solito sono lapidario, ad altri il compito di discettare. Condivido l’intervento, solo con qualche dubbio sul “forza Juric” che temo serva poco.

carlo m
carlo m
1 mese fa
Reply to  James71

Lode a te, James 71 e al tuo elogio per Davidone. Anche io ti apprezzo, perché so che sei Juriciano e non solo per quello, ovviamente. Juriciano lo sono anche io, e apprezzo le persone che sono libere, esattamente come dici te. Altrimenti qui è un muro contro muro che… Leggi il resto »

Last edited 1 mese fa by carlo m
Scimmionelli
1 mese fa

Per quelli che si lamentano dei 20 anni di Cairo…

A Cairo (stato di New York) c’e’ una foresta che ha 385 milioni di anni, altro che 20

https://www.bbc.com/travel/article/20240229-the-surprising-us-region-thats-home-to-the-worlds-oldest-forests

Davide69
Davide69
1 mese fa
Reply to  Scimmionelli

Sei contento ?

Scimmionelli
1 mese fa
Reply to  Davide69

Che ci sia una foresta che e’ li’ da milioni di anni non saprei, ma del fatto che gli ultimi 19 anni del Toro sono stati meglio dei 19 precedenti, che ci avvevano portato al falimento economico e sportivo, un qualunque tifoso granata dovrebbe essere contento. E io lo sono.

odix77
1 mese fa
Reply to  Scimmionelli

contento mi sembra eccessivo , diciamo che basterebbe solo un pò di sale in zucca per capire che non è da Cairo che siamo quello che siamo… lui per carità non ha le capacità e la volontà per risalire ma prima , eravamo una roba identica se non peggiore.

mavafancairo
1 mese fa
Reply to  odix77

prima era il Toro, ora è squallidissima e oltraggiosa cairese

ddavide69
ddavide69
1 mese fa
Reply to  Scimmionelli

io vivrei altre 10 volte il triennio borsano anche a costo di fare le successive 5 in b … tu invece ti accontenti di prenderlo ne c… da 20 anni a vedere partite indegne intervallate con altre insulse con ambizioni e risultati a gogo’. Questo non significa essere tfoso del… Leggi il resto »

Sangueblu
1 mese fa
Reply to  Scimmionelli

Trasferisciti li allora. Fai un favore a tutti.

ddavide69
ddavide69
1 mese fa
Reply to  Sangueblu

dopo questa ultima sua dichiarazione si è esposto definitivamente al pubblico ludibrio.

pazko
pazko
1 mese fa

….animus pugnandi……..

I Toro Club / “Frase di Juric fuori luogo. Europa? Uno ci spera sempre”

Cravero: “Il futuro di Buongiorno dipende da Cairo, non dall’Europa”