Esclusiva / Giancarlo Camolese a Toro.it: “Juric non ha finito il suo ciclo al Toro, ma per lui mi auguro una cosa…”

Giancarlo Camolese, ex allenatore e giocatore, è nato e cresciuto a Torino. Il suo nome e la sua storia sono legati al colore granata. In Prima Squadra (dopo tutte le giovanili), nella stagione 1978/1979 non ha esordito. Poi una grande carriera e il ritorno sulla panchina del Toro (Primavera, vice e allenatore). Dal 1996 al 2002. Di seguito la sua intervista, in esclusiva per Toro.it.

Questo Toro, può arrivare in Europa?

“Ci proverà sicuramente. La squadra fa sempre belle prestazioni. Poi però, in alcune partite, ha raccolto meno di quanto meritava: mi riferisco a quelle contro Lazio e Roma. Questa è la strada giusta per provarci”.

Juric ha finito il suo ciclo al Toro?

“Non credo che sia finito il suo ciclo. Se lui decide che non ci sono più i presupposti per continuare, allora è finito. Lui ha costruito un qualcosa e il gruppo, dimostra di essere totalmente dalla sua parte. Lo si vede anche nei cambi che fa nell’11 titolare. Tutti sanno quello che devono fare e lo fanno bene, quindi il gruppo è in sintonia con l’allenatore. Non è quello il problema. Il problema è se lui chiede delle cose, che la società non è in grado di garantirgli. Ora può mettere una ciliegina sulla torta: fare bene il derby. Quello che lui ha fatto al Toro merita una ciliegina che è il derby. Tutti i punti sono importanti, è vero, ma per i tifosi del Toro e per quello che ha fatto, lui e tutto il gruppo meritano di fare un grande derby. Glielo auguro di cuore”.

Buongiorno rimarrà?

“Me lo auguro. Ma il calcio adesso è fatto così: i giocatori fanno le loro valutazioni, ci sono squadre molto attraenti, non solo in Italia ma soprattutto all’estero. C’è la possibilità di fare grandi competizioni, dipenderà da lui. Questo non toglie niente al fatto che lui, si sentirà sempre un ragazzo cresciuto nel Toro. Vorrà sempre bene al Toro e deciderà lui. Lui mi sembra il nostro Sinner. Un ragazzo giusto, a posto. Questo fa molto piacere”.

Zapata l’ha stupito?

“Me lo aspettavo così. Quando i giocatori cambiano, hanno sempre qualche stimolo in più. Si trova in un bel gruppo ed è stato facile per lui inserirsi. Le qualità poi, sono indiscusse. Se deve fare 50 partite all’anno, forse è un po’ fuori linea, ma per il Toro è tanta roba”.

Chi l’ha sorpresa di più in questa stagione?

“Tutti hanno fatto bene la loro parte. A me personalmente piace molto Ricci. Poi c’è Gineitis che sta crescendo benissimo. Difficile trovare qualcuno che ha dato meno. Tutti stanno dando secondo le loro possibilità, compatibilmente anche con infortuni e campionato. Sono tutti valorizzati: c’è da continuare”.

Giancarlo Camolese
Giancarlo Camolese
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 23-03-2024


19 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James71
21 giorni fa

Grande Camolese (e pure Ferrante & Asta mentre Lucarelli manco col caz.. 😁) ❤️
PS Forza Zapata, Buongiorno e Juric (gli unici ad aver rotto i cogl…. sono certi commentatori e ovviamente la tdc da quasi 19 anni 😎) e
FORZA TORO! ❤️❤️❤️

Last edited 21 giorni fa by James71
vecchiamaniera
21 giorni fa

Condivido il pensiero su Zapata. Al suo arrivo ero scettico come immagino molti di noi, riguardo età e tenuta fisica.E sn felicemente stato smentito.X un attaccante d’area la sua età nn è affatto un problema e se sta bene ha dimostrato tutto il suo valore. Punto fermo dell’ attacco anche… Leggi il resto »

vecchiamaniera
21 giorni fa

Sempre affezionato a Camola)

Cravero: “Il futuro di Buongiorno dipende da Cairo, non dall’Europa”

Mezzano: “Penso che Buongiorno verrà sacrificato. I playoff contro il Perugia il mio miglior ricordo”