“Che fine hanno fatto?” Da Taibi e Brevi a Rosina e Stellone: il primo Torino di Cairo

di Andrea Piva - 3 Novembre 2018

“Che fine hanno fatto?” è la nuova rubrica di Toro.it dedicata agli ex calciatori granata di cui si sono perse le tracce: ecco i giocatori del primo Torino di Cairo

Una squadra costruita in pochi giorni, il gol di Fantini con l’Albinoleffe, Muzzi in campo poche ore dopo il suo arrivo a Caselle, le giocate di Rosina e poi il 3-1 rifilato al Mantova nella finale dei playoff, in un Delle Alpi straripante di passione con oltre 60.000 cuori granata a trascinare i ragazzi di De Biasi verso la serie A. Era il campionato 2005/2006, il primo da presidente del Torino per Urbano Cairo che, a inizio settembre aveva acquistato il Torino dai lodisti dopo il fallimento della società di Francesco Cimminelli. Ma che fine hanno fatto i giocatori di quella squadra allenata da Gianni De Biasi?

Torino 2005/2006, i portieri: Taibi fa il direttore sportivo

Il portiere titolare del primo Torino di Urbano Cairo era Massimo Taibi. Una volta interrotta la propria carriera da calciatore, ha intrapreso quella da dirigente e ora è il direttore sportivo della Reggina, in serie C, squadra dove ha anche giocato per due anni in serie A riuscendo anche in un’impresa che pochi portieri possono vantare: segnare un gol in campionato. I suoi vice erano Alberto “Jimmy” Fontana e Angelo Pagotto. Il primo, uno dei pochi a voler restare al Torino dopo il fallimento, si sta facendo largo come procuratore e cura gli interessi di molti calciatori di serie A, tra cui l’ex granata Valter Birsa. Il secondo invece è ora il preparatore dei portieri in una società giovanile di Firenze.

(continua a pagina 2)

più nuovi più vecchi
Notificami
Walter75
Utente
Walter75

X anticipare qualcuno…il Zaza di oggi al Muzzi di ieri può solo legargli gli scarpini.
Non abbiamo fatto passi in avanti.
Ma una lenta agonia ci sta condannando al.nulla.
Quella partita è stata l emozione più grande in questi ultimi 13anni.
Ancora Grazie ragazzi.
Via UC

castellini70
Utente
castellini70

che nostalgia per Brevi e Ardito…
(persino un po’ per Rosina… figuratevi…; )

mas63simo
Utente
mas63simo

Sicuramente quello vs il Mantova è stato l ‘ultimo vero TORO visto che esisteva solo per merito di Marengo e lodisti. Dopo di che pian piano è stato svuotato della sua anima granata per essere ora una squadra qualunque senza identità!

GranataDentro
Utente
GranataDentro

L’anno che ci ha qualificati all’Europa e l’anno in cui in Europa ci abbiamo giocato sono anni da Toro. Non paragonabili ai miti passati e che ci connotano, ma credo che difficilmente li potremo rivivere. Mai fatto prima di Cairo, mai con Cairo e mai credo dopo Cairo. Rapporti di… Leggi il resto »

X