Le reazioni social dal mondo del calcio sulla guerra tra Russia e Ucraina: duro attacco di Zinchenko a Putin

Si è aperta un’altra parentesi oscura per l’umanità oggi. L’attacco della Russia all’Ucraina, già nell’aria da tempo ma non pronosticabile e soprattutto non sperato nel concreto, ha fatto fare un passo indietro su tutti i fronti al mondo intero. Come tutti gli ambiti, anche quello sportivo ha visto scatenarsi diverse reazioni, alcune delle quali più forti di altre. Tra quelle più forti, la decisione dello Schalke 04 di rinunciare a Gazprom, azienda energetica russa, come sponsor dalla prossima giornata. Il club ha comunicato tramite i canali ufficiali che l’accordo che durava dal 2007 è stato cancellato.

Ucraina, le parole di De Zerbi e Lucescu

Non è però l’unico ad aver preso le misure per fare un gesto concreto contro la scelta di Putin di dare il via ad una guerra. Anche Mircea Lucescu ha preso una posizione forte: “Mi auguro che questa guerra iniziata da degli idioti si fermi il prima possibile. Tutte le attività sportive qui in Ucraina sono state sospese, ma io non me ne andrò da Kiev. Non sono un codardo“. Ha parlato anche Roberto De Zerbi, attualmente sulla panchina dello Shakhtar Donetsk e rimasto bloccato in Ucraina: “Siamo tutti in hotel. La situazione è precipitata questa mattina. Siamo stati svegliati dalle esplosioni. Fino a ieri sera il campionato sarebbe dovuto andare avanti ma così non è stato. Stiamo bene, ma la situazione è tesa. Siamo preoccupati e stiamo cercando di avere contatti con le ambasciate per capire il da farsi“.

Conflitto Ucraina-Russia: le dure reazioni di Zinchenko e Smolov

Tra i protagonisti colpiti nel vivo c’è Oleksandr Zinchenko, difensore del Manchester City, di nazionalità ucraina. Il terzino ha pubblicato nelle storie di Instagram una foto di Vladimir Putin con una frase molta dura: “Spero che tu muoia della morte più dolorosa e sofferente”. Il messaggio è stato poi censurato dalla piattaforma social. Dalla Nazione opposta è intervenuto Fedor Smolov, giocatore della Nazionale russa, che ha deciso di esporsi tramite il proprio profilo social. Ha infatti postato una foto tutta nera, con sotto la scritta “No alla guerra” accompagnata da un cuore spezzato e la bandiera dell’Ucraina.

Ecco il post di Smolov:

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 24-02-2022


12 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tric
tric
2 mesi fa

Ripeto il concetto: è una cosa molto triste e come sempre “la ragione ed il torto non si dividono mai con un taglio netto” (Manzoni)

Alexander 84
Alexander 84
2 mesi fa

I guerrafondai a stelle e strisce scatenano guerre sulle pelle degli altri è soltanto la storia che si ripete…

granatadellabassa
granatadellabassa
2 mesi fa
Reply to  Alexander 84

I guerrafondai hanno la falce e il martello.

forzapupi
forzapupi
2 mesi fa

se la vogliamo mettere in politica diciamo che sono di più quelli che hanno il fascio

granatadellabassa
granatadellabassa
2 mesi fa
Reply to  forzapupi

Mi spieghi la differenza tra fascismo e comunismo? A me sembrano uguali. Tra lager e gulag che differenza c’è?

Antimaicuntent
Antimaicuntent
2 mesi fa
Reply to  Alexander 84

Tu non sei certo un pacifista se dai la colpa di questa guerra ad altri che non sia il tuo amico Russo

forzapupi
forzapupi
2 mesi fa
Reply to  Antimaicuntent

e tu nemmeno per fare certe affermazioni

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
2 mesi fa
Reply to  Alexander 84

Abbiamo capito le simpatie politiche di @Alexander. Ma in questo caso frega poco. Trovo il commento davvero antipatico, date le circostanze. La guerra è maled etta sempre e comunque. Fa mor ti innocenti sempre e ovunque. Restano in disparte, al sicuro, i potenti di tutte le fazioni e di tutte… Leggi il resto »

Uomofalena
Uomofalena
2 mesi fa
Reply to  Alexander 84

Rivoluzione colorata euromaidan 2014..tt parte da quel momento…la ‘nazione indispensabile’ pur di rimanere egemone è pronta a tutto e noi, utili idioti europei, saremo usati come carne da cannone se necessario..

Dhrama
Dhrama
2 mesi fa

C’è da sperare che questo folle abbia indisposto i gerarchi o qualche generale e che la risolvano internamente. Senza senso…

Djidji carica i tifosi: “Torino è stata e resterà granata”

Linetty: “Non vogliamo giocare contro la Russia il playoff Mondiale”