Rispetto a Crotone, il Torino ha cominciato a ritrovarsi: segnali positivi che fanno bene al gruppo, ma col Sassuolo la vittoria è d’obbligo

Due errori individuali costati la partita. Contro l’Inter il Toro ha messo in mostra quel coraggio che solo una settimana prima era mancato, come certo era mancata anche una condizione fisica condizionata dallo stop per Covid. Nicola ha visto il bicchiere mezzo pieno, ha visto un Torino “ordinato e organizzato”, che ha avuto la consapevolezza della prestazione e che è riuscito ad esprimere quello che a Crotone era mancato. Una convinzione che certo ha avvicinato più a quello che si era visto alla Sardegna Arena rispetto allo Scida, non abbastanza però, per una squadra che nei prossimi due mesi dovrà portare a casa una ventina di punti almeno per restare in Serie A.

I buoni segnali visti dall’allenatore ieri non bastano più: ora servono i punti. Il Toro ha lottato e ha reagito al ko di una settimana fa, è vero, ma a partire dalla sfida contro il Sassuolo sono ora i punti, e non le prestazioni, a dover essere portati a casa. Anche perché di settimana in settimana la lotta salvezza si infiamma sempre più: i granata – pur con due gare ancora da recuperare – hanno il fiato sul collo del Parma, capace di battere una grande, la Roma, non sono ancora riusciti a riprendere il Cagliari, sconfitto sì dalla Juve ma capace di fare sette punti nelle tre precedenti partite. Dall’arrivo di Nicola il Toro ha dimostrato di avere carattere e di essersi compattato, di essere sulla strada giusta per uscire dalla crisi a cui Giampaolo non era riuscito a rimediare. Ha raccolto complimenti: ora deve fare punti.

Antonio Sanabria festeggiato dopo il gol
Antonio Sanabria festeggiato dopo il gol
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 15-03-2021


20 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68 (@toroxever)
8 mesi fa

A proposito del rendimento dei giocatori…..ma voi giochereste DAVVERO per chi da 3 anni, almeno, vi prende per i fondelli sul mercato quando pure hai la EL da conquistare? Giochereste DAVVERO per chi vi usa solo per mettervi all’asta e guadagnarci qualche decina di migliaia euro in più ma rischiando,… Leggi il resto »

MondoToro
MondoToro (@mondotoro)
8 mesi fa

Beh ci sono due cose di cui tenere conto: 1) Caino ormai lo conoscono tutti nell’ambiente, non puoi dire “non sapevo” 2)oltre metà della rosa, ma quasi tutta (da Lyanco a Bremer, dal Donnarumma serbo a lukic, da Bonazzoli a vojvocoso, da Murru a buongiorno, da linetty a zazazzero) faticherebbe… Leggi il resto »

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68 (@toroxever)
8 mesi fa

Ufficio stampa rigorosamente con i cloni messi con una gamba da una gamba di qua e l’altra di là…..però a settembre erano tutti a idolatrare chi gli passa la paghetta e aveva fatto una rosa che era da prime 4 meglio di Lazio e Dea….ma che sarà successo?????

GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo)
GD ( 0.3ini : i migliori alleati di Cairo) (@foreverg)
8 mesi fa

dati i problemi neurologici dimostrati in questi tempi, pensavo lo avessero internato, non vedendolo piu
Ma lo zerotreino psicodisturbato Simo è ancora con noi
alleluia!!!

odix77
odix77 (@odix77)
8 mesi fa

a settembre chi era che diceva che avevamo una rosa da CL? ma dove le pescano ste cag.ate?

fringomax
fringomax (@fringomax)
8 mesi fa

13 partite di cui almeno 6/7 da vincere obbligatoriamente….impresa improba con un portiere che pensa alle vacanze e con un atteggiamento da morti di sonno

Torino, non è tutto da buttare

Toro vero ma pazzo: dalla B alla A in un quarto d’ora. E l’ha vinta Nicola