In undici partite ha già fatto più punti del suo predecessore, ridato vita a una squadra sull’orlo del baratro: cosa serve ancora per il rinnovo?

Quattordici punti in undici partite per Nicola, tredici in diciotto gare per Giampaolo. Con la vittoria di Udine, pesante perché consente ai granata di portarsi a più cinque dal Cagliari, il tecnico del Toro ha superato il collega in questa particolare classifica. Mettendoci decisamente meno tempo e nel frattempo valorizzando i giocatori a disposizione, riportando serenità, caricando un ambiente che fino a quel momento sembrava quasi rassegnato: meno teoria e filosofia, più idee e concretezza. Ha ereditato una squadra in crisi di risultati, Nicola, in zona retrocessione (al penultimo posto insieme al Parma) che aveva vinto appena due partite palesando però difetti che non lasciavano presagire nulla di buono. Non lo hanno fermato certi risultati a sorpresa (come il ko di Crotone, l’unico vero neo della sua gestione) e nemmeno il Covid, che ha messo fuori uso un lungo elenco di calciatori, compresi Belotti e Sirigu. Dritto per la sua strada ha lavorato sodo, puntando innanzitutto a motivare il gruppo, spronando ogni singolo giocatore, credendo nella possibilità di restituire credibilità ad una squadra che sembrava smarrita. Preziosi suggerimenti in chiave mercato (Sanabria e Mandragora), l’idea di cambiare posizione a Verdi, il recupero di giocatori importanti per il rush finale, come Nkoulou.

Lavoro che ha portato risultati: ha vinto il fondamentale scontro diretto contro il Cagliari, ha tirato fuori tutto il necessario per battere il Sassuolo in rimonta e ieri il successo sull’Udinese è stato una grande boccata d’ossigeno. Serviva una risposta dopo i complimenti ricevuti per il derby contro la Juve, serviva dimostrare di aver davvero svoltato. E la dimostrazione è arrivata.

Cosa gli servirà di miracoloso per ottenere la conferma, senza perdere tempo dietro a stupidi calcoli o alla media punti? Basterà una salvezza che a gennaio sembrava un miraggio?

Davide Nicola
Davide Nicola
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 11-04-2021


43 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
torodiatene
torodiatene
1 anno fa

Forza Nicola! Finalmente un allenatore capace e da Toro!

Nero77
Nero77
1 anno fa

Che il maestro abruzzese venga per sempre cancellato dai ricordi Granata!!Vai Nicola

Davide Junior1968
Davide Junior1968
1 anno fa

Abbiamo un allenatore da Toro, un capitano da Toro, ci vorrebbe un presidente da Toro, ma purtroppo non è reperibile

Derby d’altri tempi: finalmente un Toro coraggioso

Superlega, così i club più ricchi vogliono distruggere il calcio