Tre settimane fa, il presidente aveva chiuso ogni discorso “europeo”, ieri anche se con cautela ha riaperto la porticina: nel frattempo il Toro infila la terza vittoria di fila

“Se avremo i punti giusti…“. Nemmeno il presidente Cairo può chiudere definitivamente le porte all’Europa come tre settimane fa aveva invece lasciato intendere. Da allora, in effetti, il Toro ha svoltato come forse nemmeno il patron si sarebbe aspettato. Da quella sconfitta contro la Fiorentina, quando Cairo aveva dichiarato che l’Europa era un obiettivo di Mihajlovic e non di Mazzarri, la squadra granata ha centrato tre vittorie su tre, ha cominciato a tenere il passo della Fiorentina (che dalla tragica morte di Astori non ha lasciato indietro neanche un punto), rosicchiato punti alle concorrenti per il settimo posto. Non solo, perché questa serie di risultati non è stata casuale: denominatore comune il ritorno in campo di Ljajic, assoluto protagonista settimanale  – gol e assist – e un Belotti che si è ritrovato dopo settimane di appannamento. Tre indizi fanno una prova: non ci sarebbe nemmeno il bisogno di scomodare Agatha Christie visto che la prova di maturità con l’Inter è il segnale che la squadra che sembrava svagata ad oggi è un ricordo. Giusto sottolineare, come ha fatto Mazzarri, che un calo di concentrazione sarebbe imperdonabile. “Negli spogliatoi ho detto ai ragazzi che col Chievo serve una partita così, o mi arrabbio”. 

Ljajic, Belotti, Sirigu (protagonista di una grande partita), Nkoulou: il segreto resta sempre la qualità e la qualità non dovrebbe mai venir meno. Né in questo Toro (incredibile pensare a quante partite siano state giocate senza Ljajic in campo) né in quello del futuro, che sarà costruito – si spera – con parsimonia sì ma anche con la chiara volontà di migliorare quello attuale. Intanto l’Europa e il tentativo di restare aggrappati a qualcosa di ancora raggiungibile terrà lontane le domande che diventeranno ricorrenti, fra poche settimane. Il mercato e ogni telenovela possibile: per esempio, il Toro questo Ljajic vorrà almeno provare a trattenerlo?


124 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
offidagranata
offidagranata
4 anni fa

BRACCE-MOZZE E LECCAPIEDI IN MARATONA ANDATEVENE

Simone(Toroxever)68
Simone(Toroxever)68
4 anni fa

Ci crede…come no….basta guardare cosa ha detto a dicembre e cosa ha fatto nel mercato di gennaio…

tony polster
tony polster
4 anni fa

A me di cio’ che dice il braccino frega poco.ormai lo conoscono tutti.però prendersela con chi ha goduto per la vittoria contro una strisciata…

Ljajic non era da buttare: Toro, forse sei ancora in tempo

Che Toro a San Siro! Investire e credere nel vivaio ora è un dovere