Ieri la scelta di Vojvoda, l’ultima di una serie di mosse azzeccate, tra campo e mercato: quanti meriti ha Nicola per questo cambio di rotta

Non sbaglia una mossa Nicola, nemmeno quando questo significa rinunciare ad un giocatore come Singo – una delle poche note liete di questa stagione – per schierare Vojvoda. Non sbaglia un colpo perché dietro c’è un’opera di rivitalizzazione che ha permesso al kosovaro di ritagliarsi spazio anche in quella fascia che sembrava ormai del compagno. E la mossa è risultato ancora più azzeccata perché l’esterno è stato l’uomo decisivo ieri sera: grande merito di Ansaldi – un’altra grande partita dell’argentino – ma del classe ’95 il colpo del ko, fondamentale per portare a casa tre punti pesantissimi. Non aveva sbagliato a gennaio, indicando alla società i due giocatori che avrebbero potuto dare il loro prezioso contributo. Sanabria, l’attaccante dai gol pesanti, che in certe partite ha permesso al Toro di fare a meno dei gol di Belotti, Mandragora, il centrocampista che sotto la Mole si aspettava da anni. E ieri, con tutta la buona volontà di Baselli di far bene in quella posizione, l’assenza dell’ex Udinese si è sentita eccome.

Idee, intuizioni, che poi si rivelano vincenti: che siano di mercato o di campo (anche la scelta di arretrare Verdi, consegnandogli di fatto una titolarità fino a quel momento in discussione, è stata quella giusta, considerato il rendimento del numero ventiquattro), puntualmente danno ragione al tecnico, ad oggi il vero artefice del cambio di rotta della squadra granata, dopo un disastroso inizio di stagione.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 04-05-2021


35 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
odix77
odix77
5 mesi fa

beh insomma.. che non ne sbagli una anche no…. spesso discutibile la gestione dei cambi, per non parlare verdi in campo titolare che non si può davvero sopportare avendo cmq alternative….. detto questo il cambio di rotta è stato importante la mentalità anche e il consiglio su due acquisti finalmente… Leggi il resto »

granatadellabassa
granatadellabassa
5 mesi fa

Nicola stramerita la conferma. Sarebbe demenziale fare diversamente.

tore110
tore110
5 mesi fa

Il tarantolato ruttatore è la nostra peggiore pandemia , il Toro è leggenda . Nicola guarda caso l’unico che ha dentro il nostro spirito sta riuscendo in un impresa unica.

Ha ragione Rincon: niente paura. La B è più lontana di quello che la classifica dice

Fidiamoci di Belotti: discuterlo è disonesto