Se i giocatori tradiscono (di nuovo) l'allenatore... - Toro.it

Se i giocatori tradiscono (di nuovo) l’allenatore…

di Ivana Crocifisso - 2 Novembre 2020

Giampaolo sceglie di non difendere l’indifendibile ma l’errore, a monte, è del club che non ha saputo fare tabula rasa dopo un’annata da dimenticare

“A me piacciono i figli di pu**ana, i calciatori furbi, svelti. Quando vengono meno gli aspetti tattici c’è bisogno di furbizia, di mestiere”. Li avrebbe fulminati col solo sguardo, Marco Giampaolo, se avesse anche solo incrociato gli occhi dei suoi giocatori dopo la partita di ieri. Del resto è il tecnico a giocarsi il suo futuro: è a lui che verrà chiesto conto dei tre punti persi ieri, dei due lasciati sul campo a Reggio Emilia. A lui e a lui soltanto. Di rado abbiamo assistito ad una conferenza dai contenuti così diretti: era evidente il disagio dell’allenatore per nulla intenzionato a raccontare la favoletta della squadra sfortunata nel finale, per nulla intenzionato a difendere l’indifendibile. Una squadra, lo ha detto perfettamente l’allenatore, che ha paura di perdere e che per questo puntualmente viene sconfitta. Una squadra che ha ancora la testa ai risultati negativi dello scorso anno, una squadra che già un allenatore lo ha fatto saltare rendendo la vita complicata anche al suo successore, nella difficile strada verso la salvezza.

Da parte per un momento il resto: gli schemi, la tattica, il regista o il non regista. Non è questione di difendere a quattro o a cinque, di giocare con una o due punte, e questo Giampaolo lo sa bene. E lo teme: nulla può fare per controllare la testa dei suoi calciatori. Più che chiamare l’esorcista bisognerebbe che il club si rendesse conto di quanto la strategia adottata non stia funzionando. Non sta pagando finora l’aver convinto il portiere titolare (un signor portiere, perché sarebbe ingeneroso non ricordare quanto sia stato decisivo per la permanenza in Serie A) a fermarsi ancora una stagione. Non sta pagando l’aver scelto di trattenere giocatori come Izzo, di aver rinnovato il contratto ad Ansaldi per poi farlo ammuffire in panchina. Non sta pagando l’aver confermato quasi in blocco una squadra che da gennaio ad oggi non ha avuto un sussulto di dignità. In fondo anche per le rivoluzioni ci vuole coraggio.

109 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
28 giorni fa

Diciamo che sei hai paura di perdere perdi, se hai paura di sbagliare sbagli, se giochi scazzato tipo Sirigu ti trasformi in brocco, se il centrocampo non ha i piedi di nuovo sbagli. Però diciamo pure che se l’arbitro non da un rigore netto su verdi si inventa quello contro… Leggi il resto »

Last edited 28 giorni fa by ardi06
rotor
rotor
28 giorni fa

Il grave errore e’ stato confermare gli scontenti che non sono motivati,quelli che non hanno grinta e sono mosci cronici,prendere un Ds che ha abbandonato durante lo scorso campionato la sua nave che affondava e prendere un allenatore di non grande polso e che richiede lunghi tempi di assimilazione dei… Leggi il resto »

Ultrà
Ultrà
28 giorni fa

e dopo Bava…anche Longo si scrolla di dosso…il letame…