Salvezza acquisita dopo una stagione fallimentare: ora il dovere di Cairo è quello di rimboccarsi le maniche e costruire un Toro all’altezza

“Godiamoci questa serata”, è l’invito di Urbano Cairo dopo la grande paura. Ma da godersi c’è davvero poco, se non la permanenza nella categoria: una via crucis raddoppiata, dopo quella dell’anno scorso. Proprio il presidente dovrebbe essere il primo a porsi la domanda: vale davvero la pena andare avanti così? Oppure è arrivato il momento di riflettere sull’opportunità o meno di andare avanti? Serve la forza, mentale prima ancora che economica, per rimboccarsi le maniche e rifondare tutto. Altrimenti tanto vale cercare qualcun altro pronto a raccogliere il testimone e a prendere in mano un club la cui storia non merita di essere calpestata così come successo nelle ultime due sciagurate stagioni. In presenza di volontà e determinazione, al contrario, il patron granata non avrebbe che da seguire una via, quella che per scelta ma anche per necessità – la pandemia ha avuto la sua incidenza – non è stata intrapresa qualche mese fa. Chiamarla rivoluzione non è esagerato, perché un gruppo che per oltre un anno ha dovuto fare i conti con le scorie della partita con l’Atalanta, ricadendo nello stesso incubo appena una settimana fa, deve obbligatoriamente essere rinnovato.

Giocatori in scadenza, calciatori scontenti o non all’altezza del progetto: per la rifondazione servono idee chiare da sviluppare all’interno di un percorso che non può lasciare spazio all’improvvisazione. A partire dalla panchina: quattro allenatori diversi in appena sedici mesi sono troppi per tutti, anche per Urbano Cairo. E se prima Longo e poi Nicola hanno messo una toppa alle mancanze delle precedenti gestioni, una società come il Toro non può più permettersi di sbagliare, che sia Nicola o qualunque altro a guidare la squadra la prossima stagione. Darsi degli obiettivi è il primo passo: che da anni una società come il Toro viva di quel fastidioso “partita dopo partita” non è più accettabile.

Urbano Cairo
Urbano Cairo
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 19-05-2021


100 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
ardi06
ardi06
5 mesi fa

Il presidente, nel dopo gara, è riuscito a dire che i tifosi del Toro si erano ben abituati. Questo il suo palmares: 4 anni in B, 4 o 5 anni a 39 o 40 punti, un anno 34 punti (retrocessione), uno a 45 punti e 4 anni sopra i 50… Leggi il resto »

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
5 mesi fa

Sentimento condiviso.

Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
Alberto Fava ( Gigi Marengo for President ).
5 mesi fa

.

C545F2BB-FC7F-4579-BD59-BF3A1B400517.jpeg
Viaggiatore
Viaggiatore
5 mesi fa

Buonasera a tutti,
mi spiace per la situazione del Toro e soprattutto per noi tifosi.
Ora stacchiamo un po’…

Avete parlato tutti troppo: ora il silenzio e i fatti

Cairo, all-in su Juric: in lui rivede Gasperini