Toro cinico e spietato: non ha mica bisogno di “aiutini”

di Ivana Crocifisso - 27 Novembre 2016

Polemiche nel dopogara per alcuni presunti favori arbitrali: il Chievo dimentica che il Toro ha un credito aperto con gli arbitri e con la fortuna

È l’altra faccia del nuovo Toro. Una delle molte facce, anzi, di una squadra mai così in alto da quando la vittoria vale tre punti e in perfetta media Europa League (e se non fosse per le altre che corrono tutte, in classifica sarebbe più evidente). Il Toro spumeggiante lo si era già visto, ed è quello che ha battuto in scioltezza squadre di spessore come Roma e Fiorentina. C’è poi quello capace di soffrire e stringere i denti, portando a casa risultati importanti – ad esempio con una lanciatissima Lazio – e quello da trasferta, a volte timido. Quello cinico è alla seconda vittoria di fila. “Qualche partita la perderemo anche”: Mihajlovic ha già avvisato tutti ad inizio stagione ma la verità è che le partite che il Toro era abituato a perdere o semplicemente a non vincere, ora le porta a casa.

Dopo aver dato spettacolo contro il Cagliari la squadra granata ha saputo raccogliere il massimo con uno sforzo minimo. A Crotone è bastato Belotti, ieri è servito solo che si accendesse Falque: tre minuti per mandare ko un Chievo che a fine gara si lamenterà per le sviste di Chiffi. Maran ha tuonato contro la direzione del fischietto e nessuno meglio del Toro o dei suoi tifosi può capire il tecnico dei clivensi. Perché in quanto ad errori o favori arbitrali da queste parti c’è un credito aperto, lungo almeno quanto quello con la fortuna. Lo storia granata è talmente ricca di episodi ‘sfavorevoli’ che altri 110 anni ci vorrebbero per compensarli, eventualmente, tutti.

Nove punti contro tre squadre ampiamente alla portata, senza calcoli né timori. Le stesse squadre con cui la fregatura era sempre dietro l’angolo e la beffa arrivava puntuale. Il Toro non è più la provinciale che cade o fatica con le piccole e che azzecca la partita della vita quando capita, ma una squadra che ancor prima di trovare una continuità di rendimento – la pecca di quest’ultimo periodo – ha avuto il merito di trovare quella dei risultati. Essere cinici non sarà mica un problema, no?

più nuovi più vecchi
Notificami
mauri
Utente
mauri

Chi era allo stadio ha visto una partita diversa da chi l’ha vista alla tv e da chi ha semplicemente visto il servizio a 90 minuto piuttosto che alla domenica sportiva. Non siamo stati aiutati per il semplice motivo che l’arbitro era semplicemente negato e i primi ad essere stati… Leggi il resto »

Forzatoro55
Utente
Forzatoro55

‘Nove punti contro tre squadre ampiamente alla portata, senza calcoli né timori. Le stesse squadre con cui la fregatura era sempre dietro l’angolo e la beffa arrivava puntuale….’ si Ivana…penso che 9 punti nelle prossime tre partite si possano fare….:-))))

Max11
Utente
Max11

Vabbè tutti i commenti son giusti per fortuna non siamo gobbi loro sono abbituati a vincere di culo o aiutini arbitrali, anche se alla fine conta chi ha tanti soldi e loro ne hanno molti rispetto a noi.e questo che fa la differenza di giocatori e vittorie. Una cosa certa… Leggi il resto »

X