A Crotone il Toro non gioca la sua miglior partita ma condanna gli avversari grazie alla doppietta di Belotti: un segnale importante nella corsa all’Europa

Giocare male e portare a casa i tre punti è solitamente attitudine della grande squadra, capace grazie ai suoi giocatori di classe di risolvere partite altrimenti difficili da indirizzare. Non è quindi un segnale da sottovalutare quello di Crotone: allo Scida un Toro bruttino e poco pericoloso (al contrario degli avversari per i quali il 2-0 finale è fin troppo pesante) ha raccolto il massimo potendo così continuare la corsa verso un piazzamento “europeo” e tenere il ritmo del gruppetto di testa. Vincere giocando male: non è mai stata una cosa da Toro, specialmente negli ultimi anni quando la squadra granata ha spesso subito brucianti sconfitte o pareggiato in modo beffardo pur meritando di raccogliere ben di più. Ieri no: allo Scida i granata in versione trasferta hanno sofferto, eccome, l’iniziativa degli uomini di Nicola, tanto che a dieci dalla fine lo 0-0 sembrava l’unico risultato possibile.

Non per Mihajlovic, non per il nuovo Toro: un tempo ci sarebbe stata rassegnazione mentre quest’anno ancora una volta dalla panchina è arrivato il segnale giusto. All’intervallo la strigliata a Belotti (“Era moscio, mi sono arrabbiato”, ha detto Mihajlovic a fine partita), poi le due variazioni tattiche, dovute agli ingressi di Martinez prima e di Boyé poi. Se altre volte in questa stagione l’atteggiamento prettamente offensivo non aveva pagato, stavolta invece è avvenuto il contrario.

Non era mai accaduto che i granata vincessero una gara non convincendo del tutto. Grande prestazione a Palermo (che prima del successo di ieri rappresentava l’unica vittoria esterna), convincenti uscite casalinghe contro Bologna, Roma, Fiorentina e Cagliari. Se il Toro gioca da Toro può vincere contro chiunque: quello che Mihajlovic ama ripetere di domenica in domenica è assolutamente vero, ma la vittoria di Crotone ha certificato anche che il salto da piccola squadra, alla quale a volte non basta nemmeno dare il 100%, a grande squadra, sembra finalmente essere alla portata dei granata.


119 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
RiminiGranata
RiminiGranata
5 anni fa

Non capisco perché definire la partita così tanto brutta. Abbiamo avuto un possesso palla del 67% nel 1T. Abbiamo fatto girar palla e abbiamo faticato entrare in area. Vero.!! Ma da far notare sarebbe altro. Quando giochi con le piccole che si chiudono le partite sono così…occorre non subire le… Leggi il resto »

puliciclone
puliciclone
5 anni fa

Io penso che il Nostro Toro quest’anno a parte le merde…il napoli…la roma…se la possa giocare con tutte…la differenza la farà la convinzione che si avrà le ultime 10 partite…dove non si dovrà regalare punti avrà chi magari lotta x retrocedere…e magari avere quel pizzico di fortuna con arbitri…pali…e cose… Leggi il resto »

Gianni
Gianni
5 anni fa

poche volte ho visto un bel Toro in trasferta, chiaramente anche ieri si sono notati i limiti della squadra e del gioco. Senza dimenticare l’assenza di Barreca che ha costretto a giocare solo su una fascia. Ma il lato positivo è che stavolta Miha ha azzeccato i cambi e il… Leggi il resto »

Troppo bello per “scansarsi”: è un Toro da copertina

Toro cinico e spietato: non ha mica bisogno di “aiutini”