È il Toro dei rimpianti: che sogno avere ancora Belotti-Immobile…

232
CAMPO, 16.1.16, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, 20.1 giornata di Serie A, TORINO-MILAN, nella foto: Andrea Belotti esulta dopo gol 1-0

Uno contro l’altro ieri, insieme per sei mesi la scorsa stagione: Belotti-Immobile la coppia strappata ai sogni dei tifosi

Mesi e mesi per capire se Iturbe vale la scommessa fatta a gennaio, se Maxi Lopez ha meritato tanta panchina e se Ljajic prima o poi capirà che ogni tanto è meglio sorridere. Tanti dubbi e una certezza: con Belotti e Immobile insieme il Toro ieri si sarebbe divertito. Altro che celebrare la sfida a distanza tra i due amici e rivali, tra i due attaccanti della Nazionale, tra il passato e il presente del Toro. La coppia in granata è durata solo sei mesi, i rimpianti invece dureranno molto più a lungo. Mihajlovic preferisce Belotti e Inzaghi si tiene stretto Immobile: il primo resta a secco dopo i cinque gol in due partite, il secondo sigla il vantaggio e porta a casa il confronto con l’avversario. Pensare che i due facevano coppia in granata sembra quasi incredibile, eppure al Toro è accaduto anche questo. E nella stagione del “quello che poteva essere” la coppia Belotti-Immobile è come minimo sul podio dei rimpianti (22 gol il granata, 17 il biancoceleste).

Del resto all’Olimpico di Roma il film ‘Granata in trasferta’ si è arricchito di una nuova puntata anche se l’illusione di poter tornare a casa almeno con un punto ha reso ancora più amara la trasferta laziale. A settembre esaltavamo una squadra dalla spiccata personalità: il pallido sole di marzo ne mostra una diversa che troppo poco assomiglia al suo allenatore. Un peccato.

232 Commenti

  1. Petrachi e Sinisa hanno detto che volevano trattenerlo Immobile per giocare col trequartista, Ljajic, dietro le punte. Do per queste parole ma non mi risulta che cercassimo trequartisti, bensi’ esterni sin da subito, si e’ sempre parlato di 4-3-3. Ciro doveva restare, poi quando ha cominciato a girare il nome di Sinisa per la nostra panchina, Ciro ha cambiato idea……sara’ una coincidenza. Poi e’ andato in una Lazio competitiva e ben strutturata come rosa a prendere 2 milioni+bonus, che noi non avremo dato, per un posto da titolare in una Lazio in EL e a ridosso della Champions……quindi scelta giusta e comprensibile. Pero’ queste dichairazioni oggi, dopo numerosi articoli sui giornali verso tal critica, mi puzzano un po’…..ma ripeto, non amo contestare le dichiarazioni diretta, quindi do per buone queste parole

  2. Ciro Immobile ha fatto una scelta, per il momento sportivamente giusta a mio avviso. Ovvio, noi facciamo i tifosi che durante la partita lo fischiano, ma su Ciro non potrei mai dire che non si è impegnato durante la permanenza al TORO. La verità è che la Lazio di Lotito, (e mi secca molto ammetterlo visto quanto poco sopporti il personaggio..) è molto più strutturata di noi, in tutto e per tutto, e lo dicono i risultati confrontati con i nostri. Il TORO di Cairo è al momento (senza prova di smentita) un torello che tira a campare in serie A cercando di fare tante plusvalenze e non vale più di un Chievo o Udinese qualsiasi. Non scrivo questo per antipatia verso Cairo, ma semplicemente osservando acquisti e vendite di questi anni, che sono tutto fuorchè da squadra ambiziosa. Chi vuole una SQUADRA non vende Cerci (sostituendolo con Amauri……), Immobile, Darmian, Glick, Bruno Peres, D’Ambrosio, ma gli costruisce una squadra attorno.

  3. visto che qualcuno conosce i lodisti,chieda a costoro cosa pensano dell’attuale indegno presidente,poi possiam discutere.qualcuno un altro dice che solo allo stadio si respira un sentire comune,dico solo che in tanti sentiamo un belato di una curva prezzolata,dove una volta c’era un ruggito.e dove ora c’e’gente non del toro,poi parlare di 70 anni di storia grigia,be,ragazzi,dice tutti di certi elementi.cvonsideriamo pure che siam in mano alla mafia ovina,sicuro,ma ignorare tutti gli affari che fa il bracciamozze mandrogno con loro,questa si e’ ipocrisia

  4. credo che il tutto possa iniziare da pochi, come è sempre avvenuto. inutile fare slogan da 50’000 persone, poi cambiare canale alla tv. si inizia con pochi che danno l’esempio. gli altri, se non altro perché non vogliono perdere un treno, si muoveranno di conseguenza, è sempre stato così. si inizia con poco, con uno striscione portato a mano da qualche parte. bastano pochi per dare l’esempio, poi si parte.
    ridò la mia mail:
    cammorasitaly@virgilio.it.

    io sono disponibile a iniziare, partendo dalle vostre idee e facendo qualcosa. non cambiate canale di nuovo!

    • Claudio, è vero che i gobbi hanno lo strapotere sulla città , non lo scopri tu adesso, però va detto che ciò è inevitabile per motivi storici; inutile pensare di cambiare questo status da parte nostra.
      Conosco da sempre uno dei lodisti, e non mi risulta che Chiamparino abbia evitato l’azionariato popolare ( ma qualcuno crede che sia possibile questa cosa?), oltre a Cairo c’erano alcuni pretendenti, tutti speculatori (come Cairo )tranne uno, Pellegrini ex patron Inter.
      Fatti un giro a Torino e poi prova a discutere il sindaco Chiamparino.
      La speculazione edilizia che citi alla continassa si chiama investimento urbanistico immobiliare e la gobba lo fa in quanto dispone di una montagna di soldi e mira a diventare un top club mondiale, merda.
      Inutile farci i pipponi tipo Napalm51 , forse sarebbe meglio dare meno importanza a questo calcio business. Certo che detto da me scrivo qui sopra alle 7 del mattino è poco credibile ….

  5. Se vogliamo il bene del toro bisogna avere il coraggio di combattere per tutto questo è per farlo si dovrebbe fare una piccola rivoluzione pacifica in questa melma di città tenuta ostaggio dai soliti noti, ma occorre essere uniti e piantarla di piagnucolare e chiedere a cairo di fare ciò che ne lui né altri potranno mai in questo contesto, cacciare lui senza estirpare il marcio che ci circonda sarebbe solo un palliativo che non risolve il problema, ricordatevi che Tanzi, Giribaldi ed altri grandi mecenati in varie epoche volevano fare grande il toro ma non sono riusciti nemmeno ad iniziare, ormai forse è tardi per tutto è lentamente ed inesorabilmente ci porteranno alla estinzione a meno che non troviamo il modo di cambiare il corso degli eventi

  6. Quello che vorrei far capire e che purtroppo i tifosi sono vittime di un sistema spietato che se ne frega di tutti noi e delle nostre esigenze di avere un calcio pulito ed un toro come lo sogniamo, basterebbe ritornare indietro di qualche anno e rammentare come tutto questo ha avuto inizio, il toro dopo il fallimento pilotato dagli ovini tramite cimmi e Tilly era stato salvato dai lodisti i quali eroicamente trovarono il modo di salvare la società dalla terza serie, Bellino, Rodda e Marenco non volevano lasciare tutto ciò al primo venuto ma avrebbero tentato con azionariato popolare di dare voce a tutti invece Chiamparino obbligo’ cairo a prendersi oneri e onori ed impose ai lodisti di farsi da parte il tutto tra il tripudio popolare e con lo strumento della stampa, tutto ha avuto origine da allora ed ancora una volta i tifosi granata sono stati strumentalizzati dai poteri forti di torino, chiamparino, fassino e appendino sono le diverse facce della stessa medaglia ovina che stritola questa città e se passate dalle parti della continassa al confine tra torino e venaria capirete una volta per tutte cosa succede da queste parti, un intero immenso quartiere oggetto di una immensa speculazione immobiliare che si trasformerà nell’ ombelico del potere ovino e nel frattempo qui si discute se fischiare o meno al fila, facciamo tenerezza

    • Claudio ho letto quel che hai scritto con attenzione,ma quando hai citato l’appendino,mi son cascati i maroni.Cosa c’entra il sindaco attuale?Potevi evitare di menzionarla nel discorso che volevi farci apprendere.Per molti punti concordo,ma inserire l’Appendino ,mi sembra un tantino politicizzare il tutto.Dai Claudio ,fai bravo.Non dirmi che dopo aver criticato fassino,il gobbo lurido,chiamparino,il servo della famiglia,o novelli il fenomeno del disastro Filadelfia.Vai a Votare per le primarie PD e sei un qualunquista di fede Renzi.
      Cazzo centrava l’Appendino,che è sindaco da pochi mesi..

      • A me interessa il Toro e me ne frego della politica ma è tramite questa che a torino è trasversale, che si manifestano i poteri che comandano e indirizzano tutto, mi dispiace deluderti ma se come sembra sei tifoso del toro ed hai votato la appendino, ti sei dato la zappa sui piedi, ma non ti biasimo tanto non c’ erano in quel rrangente alternative, però ti ricordo alcune cosette importanti, la sindaca é una ex stagista exor ed ex segretaria dell’ex assessore peveraro a sua volta da sempre nella manica di Chiamparino, da sempre a sua volta nella manica degli ovini, il braccio destro e portavoce della sindaca é un ex giornalista sportivo che frequenta da anni la sede delle merde di venaria, la sindaca è stata appoggiata nella sua candidatura da personaggi come la christellin ed elkan, devo andare avanti o cominci a comprendere cosa voglio dire, cmq per concludere ribadisco che pensare di avere in una situazione del genere un presidente che faccia gli interessi del toro e di tutti noi in un sistema simile significa vivere avere utopie, diamoci da fare e troviamo qualche cinese anche noi…

  7. @Pietro 10:29
    scusa, mi riallaccio solo adesso a quanto hai scritto stamattina.
    Su Cairo ho perso la mia residua fiducia nella sua volontà di costruire una squadra competitiva quest’estate. Ho aspettato la fine del suo rapporto con Ventura perchè ritenevo che gli anni delle plusvalenze fossero comunque un passaggio obbligato per avere poi le risorse necessarie per puntare ad un salto di qualità. Non è che mi aspettassi molto da lui, se non quello di vederlo all’opera in quella che per me era l’ora della verità.
    Le mie speranze sono morte lì, non mi aspetto altro. Realisticamente, però, per contestarlo ci vorrebbe un’occasione forte, capace di smuovere un’indignazione generale che, se frequenti lo stadio come credo, saprai anche tu che al momento non c’è. L’occasione che mi viene in mente è quella legata a Belotti e al mancato utilizzo del denato incassato.

    • Mick, so che ti rivolgi a Pietro ma….
      considerato che dovremmo attendere la condizione che hai menzionato, sicuro del fatto che i soldi del Gallo saranno oggetto delle più innovative procedure di finanza creativa e per non trovarci spiazzati all’ultimo momento senza muovere un passo un’altra volta, quale AZIONE dovremmo compiere come tifoseria tra luglio e agosto prossimo?
      Giusto per organizzarci per tempo.

      • Ciao,
        guarda, la mia idea è che allo stato attuale delle cose, per averlo a favore, e quindi avere lo stadio che fischia, per interderci, il tifoso medio deve trovarsi davanti ad un fatto grosso che lo smuova. Il tifoso medio non è come noi, che pensiamo al Toro per una discreta fetta della nostra giornata e che discutiamo e ridiscutiamo aspetti tecnici, finanziari, commerciali, storici ecc ecc.
        Quello che sa, questo tifoso, è che con Cairo, con l’ultimo Cairo, non rischia di andarsi rivedere il Toro in B ( e secondo sbaglia, perchè il Toro delle plusvalenze che riesce a mantenersi dignitosamente in serie A era un progetto strettamente legato a Ventura; ma questo è un altro discorso ) e tanto gli basta.
        Perchè si risvegli dal suo torpore, deve arrivare qualcosa di eclatante che lo coinvolga e gli faccia notare il divario tra quello che siamo e quello che potremmo essere. Questo qualcosa potrebbero essere i soldi per Belotti non impiegati per il loro giusto potenziale. Questi soldi potrebbero ingolosirlo al punto giusto e fargli presentare il conto a Cairo. Sarebbe un moto spontaneo, al quale anche gli Ultras dovrebbero accodarsi. Queste avanguardie purtroppo hanno perso la loro funzione di cagazzi, tanto scriteriata quanto ravvivante. I club fanno ormai solo più le cene, ma non hanno voglia nè tempo per coordinarsi e presentare, se non una protesta, almeno una forte e circostanziata di richiesta di maggiore impegno. Al di fuori di qualche protesta singola o gruppuscolare e limitata, non rimane che aspettare, secondo me, un deciso peggioramento della classifica o un fatto come quello che ti dicevo per Belotti.

    • Ciao Mick.Scusa se m’intrometto.
      Se dovessimo arrivare tra l’undicesimo e tredicesimo posto,penso che sia l’occasione per screditarlo in toto.Ma siccome ho paura che questo non avvenga,c’è poco da raccontarsi qui nel forum.Quel personaggio ha in mano la tifoseria calda e questi non contesteranno mai,perché nel loro piccolo,anche loro sono imprenditori.Siamo alla frutta,senza più identità.
      Spero di sbagliarmi,ma penso sia così.Daltronte il popolo Italiano,non ha memoria.Tutto passa velocemente.A settembre uscirà con un altra magia comunicativa,da far sognare diverse persone.
      La mia fiducia l’hai persa.Io non gli credo più.
      Rinnovo i complimenti alla tua saggezza e compostezza nel scrivere sul forum.Ciao Mick

      • Ti ringrazio e ricambio.
        Sì, gli Ultras fanno un doppio lavoro ed il primo, quello di tifare, oltre tutto, ne risente…
        Tutto però può evolvere.
        Il tredicesimo posto potrebbe essere la base di partenza, che alimenterebbe il malumore. Ma non solo: potrebbe essere il risultato di un progetto che sta venendo meno, perchè, a mio giudizio, il Toro delle plusvalenze si reggeva per Ventura e non per la sagacia di Petrachi e di Cairo. Voglio dire, specie se accorceranno la serie A, potremmo ritrovarci a rifare brutti sogni. A quel punto, putiferio garantito.
        E vedrai, se dovessero arrivare veramente 100 mil, la mente delle persone penserebbe per tutta l’estate solo a quello e Cairo si troverebbe non solo i nostri 20 fucili puntati, ma alcune migliaia.
        Sono comunque pensieri del mattino, giusto per caricarci, o scaricarci, un pò.
        Un saluto, buona giornata

  8. Vedo che il nano è riuscito pure in un altra impresa, quello di spaccarci in due e farci litigare, esattamente come allo stadio con la maratona popolata dai prezzolati del presidente e la Filadelfia che vive con la paura dei prezzolati.
    Un vero demone perverso…….Il mostro di Mario. Però ci fa vivere con una certezza, che non falliremo più e arriveremo sempre dodicesimi o giù di lì. Che uomo gentile!!!!!

    • Se siamo divisi il nano non c’entra piu di tanto, questa situazione esiste da sempre o meglio da quando seguo il toro, circa quarant’anni, ergo forse la questione e é leggermente più complessa di come alcuni faciloni del forum vogliono rappresentarla

  9. Allora Topo🐇🐇 cosa fai aspetti la mezzanotte o l’una o le tre per andare a scrivere la tua sciocchezza??
    Fatti vivo che sono lieto di portarti le 🥕🥕🥕🥕🥕 di persona.
    Non nasconderti nella tana,per commentare quando gli altri dormono,scopano o lavorano.

  10. Quanti Bla Bla che si nascondono dietro un nik.
    Personaggetto senza palle che non hanno il coraggio di mettere la propria foto e si nascondono nell’anno imito.I classici bulli del nuovo millennio.
    Esponiti 🐇🐇🐇🐇🐇🐇🐇che hai bisogno di un po’ d’educazione.
    Sono buone le 🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕🥕

  11. In questo forum si respira soltanto un grande malumore che, in definitiva, nuoce all’ambiente. E l’ambiente sono la società e la squadra per cui tifiamo. Solo allo stadio si coglie un sentire comune, si bestemmia, si impreca, si è delusi magari ma si sta lì perché si tifa Toro ciascuno con le sue motivazioni. Insisto, se non si è compreso qual è la nostra dimensione, non la attuale ma quella nell’arco degli ultimi 70 anni (tranne sporadiche parentesi) tifiamo pure per altri e saremo sazi e in pace.

    • Quindi silenzio-assenso come di consueto. In altre parole, che evidentemente condividi, “siamo a posto così”.
      Quale sarebbe la “nostra dimensione”?
      Mentre citi 70anni di storia immagino, appunto, cosa avrebbe organizzato la vecchia guardia della tifoseria rispetto ad una condotta coscientemente portata “al ribasso” da un presidente anaffettivo, oltre che avaro.
      Se non te ne sei accorto, con tutto il rispetto, stiamo galleggiano da anni con chievo, Sampdoria e udinese. A me questa condizione di totale assenza di competizione/obiettivi fa abbastanza schifo.
      Se lo stadio si è svuotato credo proprio che le motivazioni siano queste, certo si può sempre peggiorare.

  12. Paradossale vedere come quattro tifosotti da salotto autoreferenziati se la contano pensando di rappresentare il meglio di questa pseudo tifoseria, mesi forse anni a scrivere slogan adolescenziali contro questa società e tutto ciò che la rappresenta, ma poi alla fine questo fiume di parole inutili a quali conclusioni porta, dileggiare e denigrare a caso chi manco si conosce ed auspicare ogni male ai soliti noti, a questo si è ridotto questo inutile, imbarazzante forum, io non mi riconosco in tutto questo è se ho qualcosa da dire a qualcuno lo farei nelle sedi opportune, campo di allenamento, stadio, sede società, sede comune etc però schivare i giocatori che vanno in campo con la maglia granata addosso per giustificare il proprio menefreghismo è da ipocriti, meglio stare zitti, altrimenti qui è solo un esercizio di mera frustrazione.

  13. Ma come si fa a vendere maximovic, glik, peres e prendere ayeti e Carlao, ma dove si vuole andare? Basta e spero sabato che si possa iniziare a contestarlo sto truffaldino e sia solo l inizio , basta tacere e prenderlo in quel posto altrimenti ci fa sparire.

  14. Sabato mi sparerò più di 300 km per essere allo stadio solo perché è una promessa fatta a mio figlio interista(ahimè) , ma già mi pento di avergliela fatta , portare soldi a braccino proprio mi dà fastidio , secondo me metà stadio sarà interista perché oramai siamo stufi di questa gestione societaria e vedere lo stadio a casa nostra per di più popolato dagli ospiti è l ennesima umiliazione di Cairo di cui il suo interesse riguarda solo profitti sulle nostre spalle senza neanche il rispetto di non prenderci per il culo quando apre la bocca , io non vedo spiragli positivi se dopo 11 anni siamo ancora nell anonimato, ne passeranno altri 11 e credo saremo sempre nella stessa situazione con lui , poi sentire petrachi dire che immobile ha voluto andarsene è l ennesima frase fotocopia del capo , sabato ci sarò ma poi dico basta !!! Piuttosto andrò a San siro a non incazzarmi .

  15. Va bene, ma dopo tutte queste reiterate e giustissime critiche vorrei sapere se c’è una idea di REALE contestazione rispetto a questo consolidato modus operandi. Per ora ho visto la lettera di marjanovic, l’idea di Roberto 1963RG e l’ipotesi del Fila; ora, ci parliamo ancora addosso, aggrovigliandoci ulteriormente nella critica, o passiamo alla civile ma seria protesta?
    Personalmente mi son rotto le palle e ritengo che la misura è colma, anche dopo le dichiarazioni allucinanti della settimana scorsa.

  16. A proposito di scudieri del braccino Bugiardo,Ipocrita,Indegno,Squallido,Avaro.
    Qualcuno di voi ha notizie di topogigio?
    Perché lo sto cercando.Voglio farmi ripetere in faccia una frase che solo con la tastiera ha il coraggio di dirmi.

  17. Io ho davanti un brutto esempio, l’esempio di zamparini, che a Palermo sembrava il salvatore della patria, un eroe,ancor piú idolatrato degli eroi dell’antica Grecia, un dio con sembianze umane. Non voglio che il Toro faccia la fine che zamparini ha volutamente fatto fare al Palermo, bisognerebbe impedirlo, se questo è l’obiettivo.

  18. Ma dove andiamo se abbiamo tifosi che se Cairo vende Belotti auspicano e affermano che è giusto che il presidente si intasca 30 milioni. Finché ce gente che ragiona così al massimo bisogna esser felici di rimanere in A.

  19. Ricordo che con Cairo in 12 anni nonostante i proclami al suo arrivo (in 3 anni massimo cinque si va in Europa), la stessa l’abbiamo assaggiata un attimo grazie a Ghirardi con conseguente toccata e fuga, e che al di la di un settimo posto nonostante 331 allenatori non siamo mai arrivati.
    #CAIROVATTENE a f… in c….!

    • Con sto balengo sarà sempre così.
      Ha davvero rotto.
      Bisogna contestarlo, ma non sarà per nulla facile togliergli il giocattolo che gli dà soldi, notorietà, opportunità.
      Lo detesto veramente.

  20. Per diventare forti serve continuità ed i giocatori forti vanno tenuti. Pochi c..zi. Al limite ne vendi al max 1 e ne compri altri forti come ha fatto il Napoli con Higuain ( e comunque ci ha perso ). Vendere più di un giocatore forte ( quest’anno addirittura 4 ) vuol dire vivacchiare di scommesse e non ambire a successi sportivi. Un po’ come fanno da sempre Palermo, Udinese, etc… Un anno ti va di lusso e vai in Europa League o sei nella parte sx, l’anno dopo retrocedi o quasi. Il modello è quello. E per quello, come Speruma e tanti altri, la gente si allontana da questa squadra e da questo mondo

  21. Ricordo anche in estate tanti commenti contro cairobraccino dopo la telenovela Simunovic e il mancato arrivo del centrocampista con le palle….e ricordo anche tanti commenti di chi aveva fiducia che i soldi non spesi in estate sarebbero stati reinvestiti a gennaio……😢😢😢😢😢

  22. L’azionista di maggioranza assoluta di questo fallimento sportivo è Cairo.
    L’unica decisa protesta che POTREBBE sortire effetto, è da prospettare all’inaugurazione del Fila, ogni altra occasione avrebbe impatto mediatico pari a zero.
    O si organizza una cosa per bene oppure stiamo sereni.
    Per quello che conta, se si fa, ci parto da 400km e ci sarò di sicuro anche dovendo prendere 2 giorni di ferie. Se invece devo partecipare ad un coro gospel, da 400 mt nello stadio vuoto, in una partita di fine anno, sto tranquillo a casa. Protesta al Sisport irrilevante.
    Gita nella città natale del miserabile raschiabarile: verrei volentieri (300 km) per conoscervi, ma certamente risultante prossima al nulla di fatto.

  23. Siamo nel limbo dove ci vuole tenere il patron ,a lui sta bene cosi’ navigare nella mediocrita’,quest’estate dira’ che lui aveva messo una clausola da 100 milioni per Belotti e non ha potuto fare niente per trattenere il giocatore, che ha accettato perche’ vuole giocare le coppe europeee e ci raccontera’ che il pagamento sara’ rateizzato in 4 anni.Sta a noi tutti dissenzienti con questa gestione grigia , mettere in atto delle civili forme di dissenso e protesta.

  24. Mio modesto parere il nostro tridente è piu forte del ipotetica coppia belotti immobile.la storia di entrambi lo dice.immobile i campionati piu belli li ha fatti da unico riferimento offensivo in un tridente.a genova a dortmund e siviglia giocando in un 4-4-2 ha sempre fatto male dovendo giocare da seconda punta.belotti a palermo faceva panchina nel 3-5-2 e in under stentava.con ventura nel 3-5-2 non rendeva bene come sta facendo ora da unica punta e combinazione dopo l infortunio di immobile ha iniziato a segnare.a mio avviso la societá non ha sbagliato….taccio poi sul fatto che immobile ha deciso a fine aprile dello scorso anno di andare via.quello è solo un mercenario senza un briciolo di cuore.io sono stracritico con il nano ma a sto giro non centra nulla.

    • No…un momento….a me immobile non mi sta sui coglioni.ho fatto una valutazione tecnica e ho detto come sono andate le cose 12 mesi fa e chivha deciso di andare via.poi lo so che sono tutti mercenari…ma a mio avviso immobile li batte tutti visto come si è comportato con noi.

    • Mio modesto parere… Ti do ragione. Mi sembrano 2 attaccanti che rendono al meglio come prima punta. In nazionale si adatteranno figurati… E comunque su Immobile, Cairo c’entra sino ad un certo punto. Il napoletano se ne voleva andare punto.

  25. L’ennesima stagione all’insegna del Cairus Interruptus (potrei ma non voglio) più che generare rimpianti alimenta una sorta di apatia, che verrà soppiantata questa estate dalla sindrome di Tourette, ogniqualvolta leggeremo dei colpi di mercato. Tremo all’idea che, tra scadenze contrattuali, fine prestiti e cessioni dolorose, dovremo nuovamente rivoluzionare la rosa. Poi un giorno scopriremo che, come ne Il Sesto Senso, noi tutti stiamo vivendo sospesi in un limbo, incapaci di accettare la dura realtà.

    • Un conto è rivoluzionarla mettendo a preventivo 80 milioni, un altro è consegnare a Petrachi un budget di 25 milioni per acquistare almeno una decina di giocatori. C’è tutta la differenza tra il comprare 10 Belotti a 8 milioni cadauno e 10 Martinez a 2,5 milioni. Fai un pò te

  26. Un tempo erano i gobbi a dirci che siamo dei nostalgici e che tifiamo per una squadretta provinciale, oggi invece sono i nostri stessi tifosi a ripeterlo come un mantra, quasi vorrebbero che gli anticairo sparissero tutti così che il Toro possa diventare una mucca da mungere, filojuventina e mediocre. cairetto sta vincendo inutile negarlo, proprio perché è riuscito a portare i tifosi ad accettare questo schifo. Se fossimo uniti questo arrivista non durerebbe un altro mese.

    • infatti la cosa più patetica e più tragica al tempo stesso è sentirsi dire da dei presunti fratelli quanto dobbiamo ringraziare il buon lestofante perchè ci ha tirati fuori dalla B…ma dove cazzo eravate fino ai primi ’90???ma siete tutti pischelletti di primo pelo che hanno visto solo cittadella e bilbao?ma anche fosse, ma pensate di tirarli fuori i coglioni per la vostra squadra o tifate con la calcolatrice e lo spumantino in fresco per la prossima plusvalenza?

    • Quello che manca è la volontà di fare una squadra competitiva , che possa realmente lottare per la EL !! Al nano la situazione va bene così com’è , non interessa spendere di più , per andare in Europa , e in più nessuno gli rompe le scatole , visto che tre quarti di Maratona sono a libro paga .

    • Ma come Bischero non sei aggiornato, a noi manca martinez, ci siamo lasciati scappare un campione non hai saputo che ha segnato sotto la neve? La formazione da sogno della Cairese fc la abbozzerei cosi, Padelli de silvestri ajeti carlao avelar benassi valdifiori obi martinez larrondo barreto.

  27. Io l’ho detto molte volte. La conferma di Ciro era imprenscidibile. Poi non so se Belotti avrebbe fatto 22 goal ma Ciro doveva restare. Cairo ha giocato a prenderci per il culo col fatto che aspettava un segnale. E ancora più grave il fatto che sapeva già che avrebbe ceduto Peres e Glik per cui i soldi c’erano. È sempre il solito discorso per crescere devi investire e lui ha trovato un equilibrio che gli consente di fare plusvalenze e tenere la squadra li. Ieri ero a giocare a calcetto e con me altri 4 del Toro, e portare al disinteresse così tanta gente è il risultato di 12 anni di niente.

    • io invece non penso che Ciro fosse così essenziale per noi, anche perchè sono certo non avremmo visto il Belotti così devastante di quest’anno. l’attacco ha un parco giocatori più che sufficiente per ambire all’EL oggi. Con l’uscita di Peres, Glik e Maksimovic si doveva puntellare la difesa. Quello era l’obiettivo primario.
      ma il tuo finale sul disinteresse generale non cambia, purtroppo

  28. Ma il fratello Florianic (scusa se ho scritto male), che fino a poco tempo fa scriveva a raffica, che aveva tutti i link con i bilanci, che aveva scritto la lettera di richiesta di dimissioni al buffone bracciamozze, che fine a fatto??? Cambiato nick o sparito del tutto???

  29. Mercato impostato da Cairo che ha imposto come titolari Benassi, Baselli, che a tutti i costi devono generare fior di plusvalenze, a chi si chiede perché non sono mai arrivati, Kucka, Obiang, Castro, Rincon ecc, insomma gente che poteva oscurarli, delegarli in panchina e deprezzarli si è ben guardato dal non prenderlo, uno come Kucka o un Castro costano e quando vai a rivenderli non vi riprendo i soldi investiti, qui purtroppo si ragiona così, anche in futuro aspettiamoci giovani, giovani e giovani, giovani di prospettiva da crescere e rivendere a prezzi moltiplicati, discorso che può andar bene ad una provinciale non a noi se realmente vogliamo assestarsi fra le prime sei.

  30. E cmq , quando hai Petracchio a fare il mercato …….. facile prendersela con Sinisa , ma la verità è che noi abbiamo un DS che fa mercato con la sola direttiva di creare plusvalenze , e non dire costruire una rosa veramente competitiva !!! Compra un paio di giocatori che chiede il mister , prende giovani giocatori , nelle speranza di future plusvalenze, ma che spesso non centrano niente con il gioco che vuole fare l’allenatore , vende tutto il resto , spesso senza trovare sostituti di pari valore , e poi, completa con qualche bidone alla Carlao , Amauri , Obi , tata Gonzalez , Iturbe ……ecc ecc ecc altro che colpa di MIHAJLOVIC . Vergogna NANO cialtrone .

  31. Facciamola sta gita nell’alessandrino,paese natale e residenziale del Bugiardo.A bere e mangiare in trattoria e dare un po’ di sano folclore di protesta educata a tinte Granata.
    Così potremmo buttare le basi per milano,sotto la cairocomunication.
    Ripetendoci allo stadio,in massa magari in curva primavera,già che la maratona,non può protestare per contratto.

  32. Spiace essere definito ” tifoso del Torino Fc ” taroccato. Forse sono stato tradito dalla amarezza e non dalla rabbia. Infatti la rabbia passa ma l’amarezza resta. Io non compro Fiat, la Juventus non la guardo da anni , vado a vedete il Totino a Verona, Udine, Bologna e Reggio Emilia anche con la nebbia. Potremmo argomentare le decisioni sbagliate o le scelte non fatte ma ci vorrebbe più spazio, per finire il ho sempre tifato Toro oggi questo non è il Toro sono 11 giocatori buttati allo sbaraglio, io non mi incazzato con loro ma con chi li ha scelti perché anche ieri sera hanno dato tutto ma la Lazio si è dimostrata più forte. Poche storie chi ha fatto questa squadra ha scambiato lucciole per lanterne il resto sono solo chiacchere.

  33. Ma quelli che chiamano gli antiCairo commercialisti, per caso nel passato hanno frequentato Coverciano?
    Le colpe sono tutte di Mihajlović si, ma non si sono accorti che la Lazio nei due scontri diretti in 3 ore di gioco ci ha dominato per 2 ore e 1 e un quarto, che ci è avanti di 17 punti, forse questo gap si poteva, non dico annullare ma perlomeno ridurre, se con l’attivo di 30milioni sia in estate che a gennaio intervenivamo sul mercato.

  34. Riportando il mio esempio drammatico di prima alla farsa delle cosucce calcistiche, c’è chi preferisce il boicottaggio ed il disimpegno piuttosto che il sostegno ad una realtà che di Toro ha a malapena la maglia. Io tifo AC Toro non cairese, se il prossimo anno decido di boicottare la cairese, liberissimo di farlo. Come liberi altri di andare a fare la claqué a sto scempio.

  35. Ma tanto non è poi così importante arrivare ottavi.
    Arrivare noni porta sfortuna.
    Il decimo posto è da principianti.
    L’undicesimo è alla portata.
    Ma se arrivassimo dodicesimi,avrei la scusante,per rifondare e vendere(facendo Plusvalenze)Baselli,Benassi,Zappacosta,Barreca ed ovviamente il Gallo Belotti.
    A lè pa piciu cairo

    • Questione di carattere. Premesso che non mi sto riferendo a cose banalmente calcistiche,ma molto più importanti, c’è stato chi ha preferito essere libero per sempre piuttosto che vivere una vita da servo.

  36. Si potrebbe fare la formazione con le cessioni e le occasioni perdute. Ne vedremmo delle belle. Lo str…. torna sempre a galla, la gestione del giornalaio è sotto gli occhi di tutti. Il caso Immobile ne è un esempio. Cairo vattene.

  37. Il vero rimpianto è non avere una Società. Era meglio che dopo il fallimento il Torino Calcio sparisse, pensavo che dopo 20 di niente finalmente si voltasse pagina ma così non è stato. Oggi cosa dire? Molto si potrebbe ma servirebbe a qualcosa? Francamente No! Al peggio non c’è limite se non il buon senso, penso al Borgorosso Football Club di Alberto Sordi, di vivere un brutto sogno invece è la realtà. Realtà fatta di scelte sbagliate e decisioni mai prese. E per concludere il mio rimpianto non è avere ancora Belotti-immobile.

  38. Mi rivolgo alla parte sana del forum. Organizzare una qualche forma di contestazione civile e non violenta verso questa società proprio no? Ci sono molte forme, boicottaggio, iniziative sui social e nelle occasioni pubbliche. Vogliamo svegliarci, possiamo cercare di riappropriarci di un minimo di dignità da tifosi? Organizziamoci, sfogarmi sui forum serve a niente. RESISTERE RESISTERE RESISTERE SE NON ORA QUANDO?

    • yanez, andiamo noi due? facciamo uno striscione e lo fotografiamo in cima ad un albero della sisport? lo mandiamo ad alcune testate giornalistiche? io ci vengo a torino. oh, se ci vengo…

      chi vuole venire a respirare un po’ di aria ribelle e salutare?

      • Io ci sono. Non faccio parte di nessun club organizzato, sono nessuno. Certo mi rendo conto che se siamo in 4 possiamo essere ridicoli, ma qualcuno deve pur iniziare. Ci vorrebbe una nuova marcia dei 50 mila, mi accontenterei anche di qualche centinaio però. Ma dove sono finiti i tifosi del Toro? Mi sembra di essere come i 4 amici al bar della canzone di Paoli. ..che tristezza. .

        • L’ultima volta la marcia dei 50.000 vide in Gramellini un infaticabile promotore. Ma temo siano cambiate le condizioni… vero Massimo? La fede fu barattata per l’ambizione e i soldi… una scelta. Non la condivido, ma la rispetto. Sono convinto che noi granata quando non ci saremo più e passeremo dall’altra parte al posto di San Pietro ad accoglierci troveremo Giorgio Ferrini. Secondo il suo insindacabile giudizio quelli del Toro avranno il privilegio di accedere al Paradiso Granata rivivendo tutti i momenti gloriosi della loro Storia: dal Norman il 3 dicembre del 1906, al Toro dei Balon Boys, alle gesta epiche nel vecchio Fila . Diventeranno amici di Valentino, del Barone, di Baci, di Meroni. Si siederanno al tavolo con Nereo a sorseggiare Barbera o con Orfeo per una partita a briscola. Quelli che han tradito la loro fede andranno nel PurgaToro: lì ci sarà Ventura che in un loop ossessivo li sottoporrà al VHS di Juve Stabia-Torino e Gubbio-Torino. Come un Savonarola, li sveglierà nel cuore della notte ogni 10 minuti ricordando loro da dove vengono. E infine l’Inferno Granata per i tifosi del Torino UC, per i commercialisti, per i finti UG, per chi si è venduto: ad accoglierli sarà il Caironte Petrachi, che con il suo scafo trasporterà le anime perdute in un tour che ripercorrerà tutte le campagne acquisti invernali, i segreti dei colpi di mercato di Carlao, Ajeti, Larrondo, Amauri, Avelar,… e tanti tanti altri ancora seguiti a fari spenti. Cairo che suona la tromba di Bolmida diventerà una cufene ininterrotta che porterà alla follia eterna. Dove metterei Gramellini? Lo deciderà Ferrini.

  39. Cagliari-Torino 1 partita inutile e solo per far fare bella figura alla squadra di casa
    Torino-Crotone 1 altra partita inutile per fdar fare bella figura alla squadra di casa
    Chievo-Torino 1 sorpasso del Chievo in classifica, loro sono più motivati e cazzuti delle ns donnine
    Torino-Sampdoria 1 se non vincono stavolta rischiano di brutto
    Juventus-Torino 1 speriamo che il ns presiniente si prostri chiedendo pietà ad Agnelli e ci risparmi un set tennistico come minimo
    Torino-Napoli 2 non c’è partita, come è normale che sia
    Genoa-Torino 1 partita di fine campionato per far finire in bellezza l’ultima in casa dei rossoblu
    Torino-Sassuolo 1 davanti a pochi intimi, forse nemmeno tutti gli abbonati, per u vaffanculo finale

    ecco lo spettacolo che ci aspetta in attesa della partenza di Belotti, Hart e l’arrivo di qualche altro scarto, rotto o defunto da rivitalizzare.
    pronti per un campionato ventura finalmente con un obbiettivo reale e difficile: la salvezza.

    saluti

  40. e comunque dato che piace andare in conferenza stampa a snocciolare numeri e record: -13 dal sesto posto dell’atalanta (squadrone eh), -15 dall’ingresso diretto in EL, quintultima difesa sopra solo le retrocedende e il Cagliari, che conferma la tesi che senza Gallo andavamo in B o quasi, obiettivi falliti a Gennaio (record), decimo posto dietro la Samp (corazzata eh), avendo ancora da incontrare Inter, merde e Napoli planeremo al dodicesimo, una goduria. E nonostante ciò, schiere di mediocri accontentisti che difendono di qua e di là, scaricano colpe, lanciano anatemi (eh, ma vuoi fallire?), gonfiano il petto (eh, vai tu, vai, fallo tu il presidente eh dai eh allora eh, minghia oh!). Mala tempora currunt.

        • A settembre sono certo la pensassi diversamente. ad oggi i fatti dicono che l’Atalanta ha una rosa superiore. però ad inizio stagione i titolari erano altri (da Stendardo a Paloschi), poi gasperini ci ha messo tanto di suo

          • Vere entrambe le cose. Sulla rosa della Dea ero semplicemente ignorante, avevo notato il repulisti (carmona, Ciga, pinilla, Bellini oltre alla ottima plus de roon) ma non conoscevo kessie e Gagliardini ecc… Tuttavia x fare simili operazioni devi avere il materiale umano alternativo e una società che te lo lascia fare. E un po’ di culo xche se avesse perso col Napoli Gasp oggi sarebbe in giro a cercare una squadra.

  41. Un finale di stagione degno di questa società incolore. Quando il Presiniente dice non mi interessa l’ottavo posto il segnale del rompete le righe è inequivocabile. Lo facevo anche più furbo, non si rende conto neppure della svalutazione della rosa.
    Squadra mediocre. Avete visto quanti appoggi e passaggi sbagliati, quante azioni casuali e palla lunga e pedalare? Anche l’allenatore è mediocre ma certo che invocare Giampaolo o Maran è proprio da fini conoscitori di calcio. Con questo tasso tecnico e la cazzimma che hanno i nostri neppure Mourinho avrebbe fatto meglio dell’anonimo undicesimo posto in cui finiremo.
    Auguro che l’omuncolo Cairo che qui ci ha condotti fallisca in tutto il suo business. venga inghiottito dalla malavita con cui traccheggia fa scalate nel nostro bel paese.
    Forza Toro. Quello che fu. Quello che spero un giorno sarà di nuovo.

  42. l’ho chiamato “ottuso faccendiere”. come lo chiamereste voi uno che ha l’occasione di rifare il filadelfia, evento di cui parlerà tutta l’europa (e non solo) calcistica? sarebbe stato un ritorno incredibile per lui, in tutti i sensi, di immagine ed economico. come si fa ad essere più esangue e ottuso? faccio presente che il mondo oggi è diverso da 30 fa, c’è molta più consapevolezza di quelle che sono le cose storiche e mitiche e di valore come rifare il filadelfia, tempio del Grande Torino. cairo nemmeno quello capisce e sta a tremare se dovessero avvenire i fischi all’inaugurazione (fischi logici, visto che ha contribuito in minima parte e che vorrà, soprattutto, prendersi il merito).

  43. per gli amanti del Toro (Toro con “t” maiuscola):

    io mi baso sulla mia esperienza di vita, quasi cinquantennale. sono stato ragazzo a ravenna e sono stato uomo già grande a bologna. ovunque io abbia detto: “sono del toro”, ho sempre ricevuto segnali di rispetto e ammirazione. come se il toro fosse una cosa bella, anche per chi tifa un’altra squadra, come se avesse un potenziale di bellezza, come se fosse una squadra per cui si può tifare. l’italia è divisa (e lo vediamo ogni giorno) tra gobbi e anti gobbi. noi rappresentiamo il primo e migliore rivale, quello che la odia per primo, quello che la combatte per prima sul campo (la città di torino). siamo la squadra diventata outsider dopo una storia leggendaria conosciuta in tutto il mondo: se il romanticismo eroismo poteva inventare una storia migliore, non c’è riuscito. perché dico questo?

    dico questo perché io ci credo ad un messia che sappia valorizzarci, un presidente come si deve. si chiama “brand”, oggi? non lo so. si chiama toro la nostra squadra, ed è una squadra “figa” con potenzialità di appeal notevoli (oggi parlo come un demente neo anglofono alla moda). noi siamo un’occasione, quasi mai sfruttata, soprattutto in epoca recente (30 anni).

    CARIO è UN OTTUSO FACCENDIERE.

    io aspetto, ci credo, un nuovo presidente. io credo che noi possiamo incontrare il favore, non solo dei torinesi, ma di tutta italia.

      • aggiungo e finisco: cosa c’è di meglio di essere L’ANTAGONISTA? A LIVELLO DI MARKETING, COS ESISTE DI MEGLIO? e non solo in italia.

        e poi, non venitemi a parlare degli ovini famiglia. un Saputo (per dire un nome) se li compra con tutti gli spicci: il mondo si è allargato oltre alla fiat, e oltre a qualche “mafierella” tutta italica.

  44. Basta con Benassi capitano che tocca 5 palloni a partita,non e ‘ degno della fascia e di leggere i nomi degli Invincibili il 4 maggio.Via dal Toro insieme a De Silvestri,Ljalijc,Castan,Baselli,Valdifiori,Molinaro,Padelli,Acquach e al Napoleone serbo e Petrachi,Squadra da ricostruire ,siamo una armata brancaleone,prepariamoci a tante figuracce in queste ultime 10 partite.

  45. La cosa che più mi fa sorridere quando leggo i commenti, è che chi critica Mihajlovic (anzi chi lo critica da prima ancora che arrivasse al Toro a dire il vero) coincide spesso con chi sono invece anni che è pronto a dare a Cairo e Petrachi ennemila occasioni.
    Sono quelli del “questo è l’anno della verità” (ma lo dicono dal 2008), del “presidente ambizioso”, dei giocatori che anche se sono pippe conclamate o bidoni esotici vanno “visti e gli si deve concedere un’occasione”.
    Sono gli stessi che si bevevano e si bevono tutte le cazzate di Cairo una infila all’altra, magari auto convincendomi che siano vere per non stare troppo male, e che fanno l’esegesi del testo ad ogni intervista per poi analizzarla e rinfacciarla anche se è palese al 99% degli esseri senzienti su questo mondo che le interviste nel calcio sono soltanto un mucchio di nulla mischiato al niente.
    Miha se ne può andare anche domani mattina per quel che mi riguarda, ma le cose continueranno ad essere sempre le stesse finché saremo in mano ad una società senza obiettivi.
    Non siamo ambiziosi e non vogliamo crescere, per lo meno non oltre ad un certo livello: non conviene, costa troppo.
    Finché non si capirà questo, si leggeranno sempre le stesse cose

  46. Ma vi rendete conto che ci finiranno davanti i ciclisti? I ciclisti! E magari pure il Chievo!
    Una ha un presidente demente che fa il pagliaccio, l’altra sono un quartiere di Verona con 4 gatti.
    Pazzesco.
    Ma il vero re dei pagliacci lo abbiamo noi.
    Se Cairo avesse un briciolo di dignità se ne andrebbe ora. E sarebbe già tardi.

    • Si tipo Lucento…però parliamo di Verona , una megalopoli con 18 m di abitanti. Ma la cosa triste è che ci finiscono quasi sempre davanti… Loro con Meggiorini noi con Belotti, e saranno davanti!!!!!

  47. 12 anni… 12 anni di nulla assoluto, di serie B, di plusvalenze, di umiliazioni da derby…. E qui ci facciamo ancora le pippe col modulo… Ma svegliatevi va!!
    Cairo VATTENEEEEEE!!! SEI TU LA ROVINA DEL NOSTRO TORO!

  48. Nemmeno io sarei per drammattizzare e nemmeno per rimpiagere. Non è il momento e ogni cosa deve avere essere fatta a tempo giusto, per essere efficace. In questo momento, dobbiamo sperare di fare il meglio di quello che possiamo, con quello che abbiamo a disposizione. Per quanto ci riguarda, tifare. A fine stagione, sulla base dei risultati e della soddisfazione delle nostre aspettative, valutare il Mister. E a fine settembre, al termine del mercato, valutare come si sarà speso quanto incassato per Belotti e, se fatto in maniera inadeguata, unirci e protestare contro presidenza e dirigenza. E non attraverso uno schermo.

    • Mick sei sempre misurato e competente, per cui ti leggo con attenzione anche se le mie posizioni sono diverse. Anche questa volta lasci una porta aperta a questa amministrazione indegna. Quello che è stato fatto tra agosto e gennaio è la sintesi tra un calcio nei coglioni ed uno sputo in faccia alle nostre già ridotte ambizioni. Questo organico è mediocre e sghembo e lo dico da agosto. Io non sono tecnico come te ma mi basta leggere i nomi dei nostri giocatori subun pezzo di carta per avere un travaso di bile. Cosa ti aspetti ancora da questa ameba?

  49. Del presidente e la società non rimane più niente da dire. Ma vedere una squadra così molle scendere in campo, non mettere la gamba nei contrasti, lasciare sempre due metri agli avversari, mi fa pensare quanto anche l’allenatore sia un duro solo a parole. Il Torino fc è una scatola di cartone vuota. Chi ancora difende questo scempio non sa cosa sia il Toro, questo per me è palese. Ma tutti noi che invece rivogliamo il nostro Toro dobbiamo cominciare a boicottare e far sentire la nostra voce, perché ormai anche i forum sono nelle mani della cairo communications, come quasi tutti i giornali. L’unica cosa bella di una sconfitta è non vedere la faccia di quel infame individuo che ha distrutto il Toro.

  50. Dunque: con la Lazio 3, con la Roma 4, col Napoli 5,… sabato portiamo il pallottoliere? E quando andremo a Venaria? Quello che più amareggia è l’inconsistenza caratteriale, ieri – anche nei momenti di maggior “equilibrio” della partita – sembrava che stessero facendo una partitella di allenamento.

  51. Il massimo di equlibrio che Miha è riuscito a darci quest’anno è quello di una squadra gagliarda per un tempo e vulnerabile nell’altro, che abbiamo visto fino a 1 mese e mezzo, due mesi fa.
    Il calo, specie fisico, da molti preventivato c’è poi stato e anche per questo, assieme a infortuni e squalifiche, abbiamo fatto rifiatare diversi effettivi. Ma ora dovremmo essere fisicamente più riposati per riprendere quella squadra. Tornino Valdifiori, Castan, Zappa, Boyè con Ljaic a mezzo servizio. Sarei per mettere anche Acquah, al posto di Baselli, e Molinaro e giochiamocela così.

  52. E basta con questi rimpianti non mi sembra che quelli che siano andati via stiano facendo prestazioni esaltanti .Il nostro problema è il serbo che tatticamente è nullo basta vedere che in campo ognuno gioca x se non ci sono movimenti a liberare un compagno neanche a pagarlo tutti fermi
    aspettando la palla x poi improvvisare.Io questo squadra la vorrei vedere in mano ad un ALLENATORE DEGNO di questo nome

  53. NON VOGLIO PIU’ VEDERE quelle 2 fighettine senza palle di BASELLI e BENASSI sgambettare senza senso
    NON VOGLIO PIU’ VEDERE BENASSI con la fascia di capitano (INDEGNO!!!)
    NON VOGLIO PIU’ VEDERE DE SILVESTRI che in vantaggio su Immobile riesce nell’impresa di farlo segnare
    NON VOGLIO PIU’ VEDERE LJAIJC che ogni volta ci fa il piacere di scendere in campo

    Dentro Zappacosta, centrocampo con Lukic, Acquah e Gustafson e Maxi al posto della fighetta Serba. Così fino alla fine!!!

    NON VOGLIO PIU’ VEDERE il BUFFONE BRACCIAMOZZE che sono 12 anni che ci prende per il culo. Stamattina ho controllato i giornali. Nessuna notizia nonostante tutte le madonne che gli ho tirato ieri sera. Scusate ragazzi cercherò di fare di meglio la prossima volta.

    • Infatti. E aggiungo..
      Rendiamoci conto che stiamo “litigando” sul far giocare Lukic, Acquah e Gustafson. Ripeto, Lukic, Acquah e Gustafson. Se poi consideri che abbiamo una difesa degna del gruppo ricreativo di Christiane F.
      E qui ancora che parliamo di Europa, di allenatori, di moduli. Siamo una squadra che il prossimo anno può ambire all’Europa Legaue. Sì, certo. Se ci iscriviamo al campionato ungherese, forse.

      • E infatti Zappo! Hai capito a che livello se semo ridotti??? Se dovemo augura’ de vede’ in campo Lukic, Acquah e Gustafson. Il prossimo anno ci sarà da piangere senza gli unici 2 giocatori veri. E non voglio nemmeno pensare che dobbiamo giocare il Derby di ritorno…. Maledetto bracciamozze!!!!

      • Mi aspetto che ora quello che dice che le merde non rubano (non si è più sentito sul tema specifico) ti contesti sull’argomento qualità del reparto difensivo, perché a me fece un supporto chilometrico. Ma forse tu dei più autorevole…

  54. Canto Nomade di un Prigioniero incazzato.
    Incazzato sì, con chiunque. Primo fra tutti me stesso, che ancora mi illudo di capire. Che ancora condiziono il mio umore.
    Incazzato con l’allenatore. Che arrivati alla ventottesima giornata, ancora deve capire che fisionomia dare a questa squadra.
    Incazzato con i giocatori. Che privilegiati sono e come tali si comportano, fregandosene del dono che la vita gli ha offerto, intendendolo come un diritto divino.
    Incazzato con la Società. Soprattutto con la Società. Che anziché costruire con pazienza e competenza una squadra di calcio, ha messo insieme un’accozzaglia di figuranti con molta fama e poca fame.
    Stamattina non riesco a parlare di calcio. Non ho lucidità. Perché sono incazzato e direi solo cazzate.
    Prigoniero incazzato di una fede incrollabile. Che mai andrà via.
    E come me, credo, spero, mille altri.
    Abbiate rispetto della nostra rabbia. Perché è figlia del nostro Amore.
    Ciao e buona giornata!

  55. Onestamente per quel che riguarda l’attacco si possono avere ben pochi rimpianti, visto che è l’unica cosa che funziona bene. Non mi sembra che manchino le realizzazioni senza Immobile. Mi sembra che manchi tutto il resto a partire da un allenatore in panchina. Solito editoriale privo di logica e corrispondenza ai fatti in quanto l’attacco funziona, e solito editoriale strampalato scritto da chi del calcio conosce solo la formula chimica (forse) è funzionale solo ai click e alle litigate.

  56. Gia, rimpianti. Di non aver scelto un Giampaolo, un Maran, un Prandelli o avere le palle di imporre Gasperini. Al posto di accontentare i celoduristi con il maresciallo serbo. Che sapevo scarso tatticamente. Ma non incapace. E poveri noi, il prossimo anno resta. Depresso….

  57. Rispondo sia a Lewishenry che a Bischero: Lewis, non so in che percentuale è responsabile Miha nella costruzione della rosa ma so che fino a quando le cose andavano bene la esaltava, soprattutto il centrocampo (completo in quantità e qualità) e l’attacco. So che la rosa è colpevolmente incompleta in difesa, perchè se ti aggrappi ancora a Moretti vuol dire che in sede di mercato hai fatto molto male. Ma questo lo scrissi già il 1 settembre. Però, se il problema di Miha sono la mancanza di cm e kg allora non mi spiego perchè ha rifiutato (parole sue) lo scambio Kucka-Baselli. Non capisco perchè non giochi mai Acquah che è una bestia. Non capisco perchè ha preferito Valdifiori a Taxi che di cm e kg abbinati a tecnica ne ha eccome. Ljajic lo ha voluto lui, DeSi anche e sono due delusioni. E se cercava personalità Ljajic non doveva chiederlo. Ha voluto Iturbe e gli è stato preso ma anche qui, ad oggi, un flop. Trov o che questa stagione sia figlia degli errori di Cairo e Petrachi in primis, nello scegliere questo allenatore e nel non mettergli a disposizione almeno 11 mostri, chè di suo non ce la fa ad aggiungere nulla.
    A Bischero dico che ieri, nel primo tempo, ho visto il peggior Toro della stagione. Non per la disposizione tattica, chè il 4231 era una scelta giusta secondo me. Ma nella scelta degli uomini. Da Acquah non puoi prescindere in quel modulo. Ha snaturato Benassi e Baselli in un colpo solo scoprendo le fasce. Ha limitato Lukic. La Lazio ce ne avrebbe potuti fare 3 già solo nel primo tempo (grande Rossettini), ci infilavano come tordi ad ogni affondo. La riacciuffiamo (su calci piazzato, l’ennesimo – positiva comunque sta cosa perchè lo scorso anno era un problema) e invece di portarci a casa un buon punto, immeritato, cambia idea e fa risedere in panca Acquah per provare a vincerla…. e come sempre la perdiamo. A me non frega niente quest anno dei punti che faremo e in che posizione arriveremo. Troppi cambiamenti per pretendere subito i risultati. Ma uno straccio di gioco organizzato avrei voluto vederlo, un senso in quel che si fa. Probabilmente con un altro allenatore avremmo qualche punto in meno ma prospettive migliori grazie a un organizzazione di gioco stabile, da sviluppare e migliorare nel tempo. Scusate il pippone, non rompo più.

  58. Rimpianti è impossibile averli, dato che tutti eravamo a conoscenza, fin dall’inizio, che per Immobile sarebbe stata solamente una permanenza temporanea.
    A quanto leggo la Lazio ha praticamente tutta la squadra, gli undici titolari e le panchine prossime al campo, sopra il milione di stipendio. Quella è la soglia a cui mirano coloro che valgono, tecnicamente, l’EL.
    Ognuno ha qui i suoi cavalli di battaglia. Io miei sono, per: un centrocampo mal costruito e dal tasso tecnico sopravvalutato; squadra che gioca sulla corsa e sul ribaltamento dell’azione, e non sulla costruzione, ma ora non c’è più corsa ( specie con Zappa in panca e Barreca timoroso di scendere )
    e il solo centrocampista che la può innescare, per quanto scarso, ieri stava in panchina ( Valdi ); difesa traballante e sempre in affanno, anche a causa di un centrocampo latitane, in cui l’unico a saperle dare, con la sua esperienza, un assetto, era Castan.

    Un mix insomma tra colpe e ristrettezze dirigenziali, mister che pensa in grande ma realizza in piccolo e giocatori un pò allo sbando tra limiti atletici, tecnici e caratteriali. A questo punto, la scorsa estate, sarebbe stato più conforme uno come Giampaolo.

    Direi inoltre di smetterla con gli esperimenti: tornino Valdifiori, Castan, Falque, Zappa e alcuni turni di riposo per Barreca. Andavano fatti, ma ora si tratta di mantenere il 9° / 10° posto, livello minimo per quest’anno

  59. E poi qui continuano tutti a fare gli allenatori, i sapientoni di come fare i cambi, di come mettere in campo la squadra, dei moduli ecc ecc.
    Provate con qualsiasi allenatore con questa rosa, poi ne riparliamo.
    Cairo VATTENEEEEEE!!!

  60. E comunque, gli Editoriali continuano ad essere fantastici. Tutti in difesa di un Mister che oramai in vari mesi l’unica cosa che veramente ha fatto (e purtroppo farà) è far giocare a caso tutti all’attacco. Meno male che c’è Belotti altrimenti erano cavoli amari quest’anno, con questo splendido gioco…

  61. Ma dove cazzo andiamo con un centrocampo che presenta Benassi e Baselli? incapaci di fare filtro e passaggi elementari, molli, svogliati senza qualità. Io sono convinto che il problema più che in difesa (comunque da adeguare) e il centrocampo.
    Qualcuno sa dirmi che cosa ha fatto di male Acquah per non giocare a discapito di questi due finocchi?
    Sbagliato togliere Iturbe nel momento in cui stava giocando bene (era il migliore dei nostri)

  62. Boh, che dire?
    Immobile doveva essere riscattato e si doveva rinforzare la difesa e anche il centrocampo. E avremmo avuto una ottima squadra. Invece il nano ha preferito smantellare e questi sono i risultati. Maledetto.
    Se non ho fatto male i conti in trasferta abbiamo giocato 15 volte, raccogliendo la bellezza di 11 punti…roba da serie B. 2 vittorie con le ultime due, 5 pareggi e 8 sconfitte…. Grazie Cairo, illuminaci per il prossimo campionato: via il Gallo e Hart e dentro altri bidoni e siamo da lotta per la salvezza.
    Ti odio bracciamozze.

  63. Quinti in classifica per i primi tempi. 13-mo posto per il secondo tempo. 7-mi per le partite in casa, 14-mi in trasferta. Quinta difesa più perforata del campionato, nonostante il quinto attacco più prolifico. Squadra senza equilibrio e vera identità, vittima di se stessa e della gestione che le viene data…

  64. Grinta inesistente, fisicita’ nulla, non abbiamo vinto un contrasto, anzi non ci provavamo nemmeno
    Ho sempre rimpianto la cessione di Immobile
    Grazie mister e grazie presiniente di M….asio, ora vattene!

  65. Secondo il mio modesto parere abbiamo fatto una delle migliori prestazioni in traferta.abbiamo sbagliato molto in fase di impostazione ma non abbiamo concesso molto alla lazio….a differenza di cosa dice mimmo invece trovo che il mister non abbia sbagliato molto a sto giro anche se mi sembra palese che non ci sia un identitá di gioco ma ognuno vada x conto suo spesso e volentieri.

  66. E ancora una volta si evita di parlare delle partita, di come e dove sono stati messi i calciatori in campo e dell’ennesima erezione post pareggio del mister che ci è costata un punto a casa di una delle squadre più forti. Ma d’altronde, dopo aver avuto il coraggio di dare un 6 al mister, ieri, è scelta obbligata evitare di commentare lo scempio tattico che ci ha regalato. Da cacciare a fine torneo.

  67. pensando al fatto che la coppia iago-ljalic è costata molto di più degli 11 mln di immobile, e l’ingaggio dei due copre quasi tutto quello di immobile, queste sono le sciocchezze che ci devono far riflettere, quei due davanti e con baselli dietro le punte, perché secondo me baselli se la caverebbe meglio dietro le punte piuttosto che a ricorrere gli avversari, avremmo avuto un attacco di tutto rispetto.

  68. Ma come, Immobile non era Ignobile l’infame traditore che se ne voleva andare per forza, e che nemmeno Mihalovic voleva (infatti ha dichiarato un paio di giorni fa che aveva già pronto il 4-3-1-2 per farlo giocare insieme al Gallo….)?

    • Si infatti, se hai visto ed ascoltato la conferenza stampa (io l’ho fatto benedetto canale 234) e non letto ciò che hanno riportato qui, avrai sentito dire a Sinisa che aveva pronto quel modulo ma poi CIRO ha fatto una scelta diversa ed è andato via. Per cui che rimpianti possono esserci? L’unico è quello di aver messo sulla panchina del Toro un finto celodurista grintoso e vero incapace.

  69. be certo..il rimpianto della coppia immobile belotti….tanto poi a centro campo abbiamo biglia parolo lukic in difesa de wry….ma per favore va..redazione fate la vostra campagna contro il nano e basta…

  70. Non si possono fare le squadre con la logica delle plusvalenze , dei parametro zero , delle scommesse esotiche . Occorre irrobustire in modo equilibrato tutta la squadra . Esiste una fase offensiva ( e noi siamo sufficientemente attrezzati ) , una fase di impostazione ed interdizione ( e qui siamo carenti alla grande ) ed una fase difensiva ( e qui abbiamo assistito ad un vero e proprio scempio , da codice penale ) : ieri sera invece di vedermi la partita sul canale 370 , ho visto Montalbano . Per me era una morte annunciata , e sono stufo di farmi del male . Io non sono colluso con le logiche del nano parolaio ….

  71. E i rimpianti nn sono finiti tra qualche mese anche il Gallo se ne andrà e Cairo e Petrachi nn faranno una squadra forte , una squadra che segua una logica di CALCIO , il primo nn lo vuole il secondo nn ne è capace.
    Cairo e Petrachi liberate il TORO.