È un Toro (quasi) perfetto: dal mercato ora il salto di qualità

di Valentino Della Casa - 28 Agosto 2017

Mancano quattro giorni, Cairo può rendere il Toro una solida realtà e non una bella sorpresa: dal campo i segnali sono confortanti

L’equilibrio c’è. I gol, pure. Quelli subiti, finalmente, non più. È stato un (caldo) pomeriggio praticamente perfetto quello che ieri l’ambiente granata ha vissuto, si è gustato. Torino-Sassuolo ha detto moltissimo: ai tifosi, a Mihajlovic, ma anche a Cairo. I primi hanno già fatto la loro parte, andando a rinnovare in blocco gli abbonamenti già sottoscritti lo scorso anno (anzi,potrebbero pure aumentare). Il secondo continua a lavorare molto, minuziosamente, alacremente: e i risultati si vedono. Non è, questo, il Toro spumeggiante che all’inizio dello scorso campionato aveva deliziato il pubblico e tutti gli addetti ai lavori; perché sarebbe errato dirlo. Ma è un Toro sicuramente più maturo, più concreto, con le idee più chiare e con gli equilibri sicuramente meglio impostati. E con dei campioni, veri, in campo (il gol di Belotti è da antologia del calcio) che possono davvero far sognare l’ambiente.

Ma, e si arriva al terzo punto, proprio i sogni possono essere un’arma a doppio taglio. Perché al Torino di adesso, al Torino che scende in campo, non servono bellissime spernze per il futuro, ma concrete certezze per il presente. Certezze che possono, anzi devono, arrivare dal mercato, che, è bene ricordarlo, dovesse finire adesso, vedrebbe un +35milioni all’attivo. Cifre da capogiro, se si pensa che molte squadre con la necessità di costruire ex novo, hanno lavorato con molto meno budget. Un acquisto, a prescindere dalle uscite, arriverà. Ma bene ha fatto Mihajlovic a sottolineare, prima di Torino-Sassuolo, che non dovrà essere un giocatore qualunque (tradotto: un gregario, una riserva). A questo Toro, per poter essere veramente una squadra da battere in questo campionato, serve un giocatore di elevata caratura tecnica che, sulla fascia offensiva mancina, possa fare tanto quanto, se non anche di più, gli ottimi Falque e Ljajic. Non ce ne voglia Berenguer che, ancora una volta, ha dimostrato di essere troppo acerbo. Non ce ne voglia nessuno dei suoi compagni.

Ma mai come quest’anno, mai come adesso, il Toro è a un passo dal poter fare quel benedetto salto di qualità che, a fine anno, potrebbe davvero significare il ritorno in Europa. I conti si faranno alla fine: per ora, quelli in corso d’opera parlano di una buona squadra in campo, perfettibile, e di un’ingente quantità di capitali da poter reinvestire. Non potrà bastare la conferma di Belotti, non potrà essere il Gallo “il vero acquisto dell’estate“. Manca poco per rendere il Toro una splendida realtà. Non ci si fermi sul più bello.

più nuovi più vecchi
Notificami
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Utente
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68

Ma a parte le considerazioni personali, mi spiegate come mai da 3 anni almeno ad oggi ad ogni fine mercato il commento che gira per la maggiore è sempre del tipo:”Mai come quest’anno Cairo può rendere il Toro una solida realtà e non una bella sorpresa” o giù di lì???

odix77
Utente
odix77

Io sinceramente già oggi vedo una rosa piu equilibrata e competitiva… gli ingressi sono stati tutti funzionali e sembra anche di livello migliore della passata stagione…. Nkoulu sembra dare certezze, lyanco aspettiamo ma moretti al momento da garanzie…. rincon in questo modulo è il giocatore che serviva e ha fatto… Leggi il resto »

Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68
Utente
Simone(Toroxever)dito su👆 per gli anonimi 🐰 🐰 🐰 68

Credo che il post che ho scritto nell’articolo proprio su N’Koulu sia un buoncompensio della tua risposta.
Se ne hai piace leggilo.
Un saluto.

dm
Utente
dm

La notizia del celta su mor è del 26. Se stiamo a vedere quella del toro è più recente, anche se tutto può essere ovviamente… Volevo chiedere a Gianluca, hai scritto più di una volta che il profilo che si sta cercando è “simile come qualità” a Mor. Ci sono… Leggi il resto »

Vanni(CAIROVATTENE)
Utente
Vanni(CAIROVATTENE)

No di 3 ore fa in spagnolo.

Gianluca
Utente
Gianluca

Ciao, non so di altri nomi, però è chiaro che il Toro ha stanziato circa 15 milioni. Bisogna vedere se troviamo il giocatore giusto per quella cifra, gli ultimi tre giorni. Il rischio mi prendere un granchio è alto. Credo tengano Kishna in ultima battuta, se tutto va male.

odix77
Utente
odix77

Il dubbio che ho magari puoi rispondere tu è che se prendi un esterno PURO come i due citati stranierio rimane un buco dietro al gallo…. cosa che in parte invece niang potrebbe risolvere per alcune gare… è vero che c’è sempre boye come alternativa, ma sappiamo che il ragazzo… Leggi il resto »

urto (andrea)
Utente
urto (andrea)

Sicuramente, andare a prendere giocatori maturi, nati negli Anni Ottanta ma anche nei primi anni Novanta, che hanno un valore importante, non mi interessano Recentemente si è parlato di Imbula. Era un’ipotesi ma non è che siamo arrivati a pensarci l’ultimo giorno, Petrachi lo segue da anni. C’è una rete… Leggi il resto »