Sul gong è arrivato il giocatore più atteso dell’estate granata. I big confermati: e se il Toro recuperasse anche Nkoulou la squadra sarebbe davvero competitiva

Può darsi che la tempistica scontenti qualcuno, perché Cairo ha portato a casa l’acquisto più caro della sua gestione quasi sul gong, troppo tardi per l’Europa. E questo per il Toro può essere un piccolo neo, considerate le risorse a disposizione nel corso del breve cammino nella competizione. Però alla fine, dopo settimane e settimane di trattativa, il presidente ha regalato a Mazzarri quel giocatore che ha le qualità e la duttilità per poter diventare un prezioso jolly. Anni e anni dopo la prima esperienza – ma allora era giovane e ancora in età da Primavera – Verdi torna investito di grandissima responsabilità. È il fiore all’occhiello della sessione estiva (per le aspettative e per la cifra spesa, dato che nel complesso è una operazione da 25 milioni), il tassello che va ad inserirsi in un impianto collaudatissimo. La ciliegina annunciata e attesa, il rinforzo che insieme a Laxalt darà la possibilità ai rispettivi reparti di avere più soluzioni. 

Talmente lunga questa attesa da aver compromesso il prestito di Millico. Prima è saltato l’accordo col Pisa e quando il Chievo ha provato ad inserirsi era ormai troppo tardi. Resta la possibilità del prestito all’estero: è evidente che questa operazione non ha fatto del tutto l’interesse di un giocatore che, se dovesse restare, sarebbe chiuso da un compagno in più.

Capitolo conferme: quelle valgono come acquisti. E che grande acquisto sarebbe recuperare Nkoulou (estero permettendo) ? Sarebbe come avere la torta, mica solo la ciliegina.

TAG:
home

ultimo aggiornamento: 03-09-2019


173 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
tric
tric
1 anno fa

Con N’Koulou bisognerebbe usare un po’ di diplomazia. Penso che la pensata dell'”ammutinamento” sia stata del solito procuratore che voleva fare un po’ di quattrini. Non starei a pretendere “scuse ufficiali”. Mi accontenterei di una stretta di mano e di una sorridente ripresa degli allenamenti

microbios
microbios
1 anno fa

Se si perde N’koulou la squadra, nel complesso, non si è rinforzata.
Se aggiungiamo le tempistiche sballate degli acquisti ed i vari primavera rimasti in organico senza possibilità di giocare (Millico, Rauti, Buongiorno e De Angelis), il voto del mercato non può essere sufficiente.

Gianluca
Gianluca
1 anno fa

Per me il mercato in funzione dell’Europa League è stato evidentemente tardivo. Così come il nostro accesso in EL è stato tardivo. Per questo, e non lo dico ora – non è la storia dei Lupi (Wolves) e dell’uva – lo scorso campionato dicevo o Champions (e non eravamo distanti)… Leggi il resto »

Hal
Hal
1 anno fa
Reply to  Gianluca

Per me nkoulou è l’unico giocatore di categoria superiore insieme a Sirigu e (in parte) il gallo. Ma concordo con te sul fatto che questa squadra ha un’anima, e ci crede. Ed è uno dei fattori più importanti. Ma non basta perché se dietro balli poi lo paghi (e hai… Leggi il resto »

Sergio (Plasticone69)
Sergio (Plasticone69)
1 anno fa
Reply to  Hal

L’unico capace di sostituire nkoulu al centro è lyanco e attualmente non mi sembra una garanzia

Toro, qualità e coraggio: dal mercato il regalo che la squadra merita

Quanto manca Nkoulou: ma perché non fargli uno sconto?