Torino-Napoli, pochi errori significativi per Irrati

2
Irrati
Arbitro Irrati

Come sempre dopo una partita del Torino, torna il punto sull’arbitro di Carlo Quaranta: ecco come è andato Massimiliano Irrati

Si conferma un arbitro affidabile Massimiliano Irrati che raramente è stato protagonista di decisioni “sballate”, anche nei precedenti ante VAR. La sua direzione ieri al Grande Torino è stata lineare con un’unica importante sbavatura in occasione del possibile secondo giallo al difensore del Napoli Koulibaly. Nella metà iniziale del primo tempo a imperversare è solo il Napoli, Irrati gestisce senza errori e senza incidere minimamente sull’andamento naturale del match. Il primo provvedimento (giusto) arriva al 23’ e si tratta di un’ammonizione a carico di Koulibaly per un intervento in ritardo su Zaza.

Irrati bravo su Mertens: non era rigore per il Napoli

Al 26’ l’arbitro della sezione AIA di Pistoia è bravo a non prendere nemmeno in considerazione l’ipotesi di fallo in area granata dove Mertens si lascia cadere a seguito di un contrasto assolutamente pulito di Nkoulou. Al 30’ Irrati alla fine dello svolgimento dell’azione estrae il cartellino giallo nei confronti di Rincon per un precedente fallo ai danni di Rog a centrocampo. Al 35’ non sanzionato però un fallo apparso netto su Belotti nei pressi dell’area partenopea (Albiol lo ferma aiutandosi con le mani). Al 37’ ammonito Rog ancora per un fallo tattico su Zaza. Al 42’ anche Izzo finisce sul taccuino di Irrati (inizialmente titubante) per gioco scorretto ai danni di Callejon: il difensore granata per impossessarsi del pallone, in gioco aereo, sbraccia con astuzia colpendo lo spagnolo, il provvedimento ci sta tutto.

Torino-Napoli, Irrati ok: netto il rigore per i granata

Il secondo tempo si apre con un fallo severo segnalato ad Aina su Callejon e soprattutto con l’azione che porta al calcio di rigore a favore del Torino. Al 50’ infatti Rincon imbecca bene Berenguer il quale entra in area da destra e, dopo aver spostato il pallone, viene colpito dall’esordiente Luperto in netto ritardo: il rigore è indiscutibile e Mazzarri avrebbe voluto anche il cartellino giallo a carico del terzino ma Irrati non è dello stesso avviso. Al 52’ Albiol commette l’ennesimo fallo al limite su Belotti che cerca di divincolarsi dalla stretta marcatura del difensore spagnolo, stavolta il direttore di gara interviene con il cartellino giallo; lo stesso tuttavia non lo utilizza per punire il già ammonito Koulibaly il quale spazza via il pallone con un gesto di stizza (solitamente certi atteggiamenti vengono sanzionati): il momento della partita era cruciale coi granata in forcing dopo aver accorciato le distanze. Invece 5’ dopo il Napoli trova il terzo gol e la partita scivola via su ritmi bassi ai quali Irrati si adegua fischiando qualche fallo qui e lì e privilegiando le difese.

Riepilogando, direzione sufficiente per il fischietto toscano che avrebbe potuto essere più determinato e severo in qualche circostanza. Il bilancio complessivo con i granata è ora in perfetta parità: 5 vittorie, altrettante sconfitte e 7 pareggi.

più nuovi più vecchi
Notificami
poggiardo granata69
Utente
poggiardo granata69

2 a 1x loro,espulsione di koulibali e la partita sarebbe potuta cambiare.non mi sembra un errore di poco conto.

Toro Toro Toro
Utente
Toro Toro Toro

Non è un errore di poco conto, anche perchè comunque i regolamenti andrebbero applicati sempre…..