La squadra di Ranieri si appresta ad affrontare i granata dopo aver perso contro il Frosinone, una sconfitta che brucia ancora

Il Toro, dopo aver trascorso un weekend senza giocare dato che la Lazio era impegnata con la Supercoppa Italiana, si sta preparando per tornare in campo. Lo farà ancora una volta lontano dalle mura amiche dello stadio Olimpico Grande Torino, contro un avversario che sicuramente non sarà semplice e cioè il Cagliari. I rossoblù a differenza dei granata non hanno avuto nessuna pausa e hanno dovuto affrontare il Frosinone. Contro i ciociari la squadra guidata da Claudio Ranieri ha perso 3-1. Una sconfitta che ha fatto molto male ai sardi che continuano a navigare nelle zone più basse della classifica dalle quali vogliono allontanarsi il prima possibile, anche perché ormai il giro di boa è stato compiuto. Contro il Toro il Cagliari vorrà assolutamente rialzare la testa e dimostrare a tutti di potersi salvare puntando anche sul fatto di avere un allenatore esperto che ha già affrontato situazioni complicate e che ormai conosce molto bene l’ambiente rossoblù, tant’è che è vicino al traguardo di 50 partite sulla panchina del club sardo in competizioni ufficiali. Contro i ragazzi di Ivan Juric sarà la numero 49.

Cagliari: nelle ultime 5 partite di campionato solo una vittoria

Uscire da un momento difficile non è mai semplice e ci vuole tempo, ma già contro il Toro dovrà dare un segnale per forza. Anche perché negli ultimi 5 incontri in campionato ha rimediato 2 sconfitte, contro Hellas Verona e Frosinone, due pareggi contro Empoli e Lecce, e una sola vittoria ai danni del Bologna. Un successo, quello ottenuto contro la squadra di Thiago Motta, 3 punti che hanno avuto un “sapore” speciale perché arrivati contro una squadra che sta disputando un ottimo campionato, sta mettendo in difficoltà praticamente tutte le squadre che affronta e sta facendo facendo sognare i propri tifosi che fantasticano sull’ Europa. Dunque il Cagliari può mettere in difficoltà anche squadre di qualità che stanno attraversando un buon momento di forma e questo il Toro lo sa.

Toro, occhio a Petagna e Pavoletti

I rossoblù, nonostante occupino una brutta posizione in classifica, hanno diversi giocatori con ottime qualità. La squadra di Juric dovrà prestare particolare attenzione a Leonardo Pavoletti e Andrea Petagna. Due attaccanti con un grande fiuto per il gol che vorranno fare male al Toro. In modo particolare Pavoletti vorrà assolutamente segnare, dato che contro il Frosinone c’è andato vicinissimo nei minuti di recupero, ma Stefano Turati grazie ad un prodigioso intervento gli ha negato la gioia del gol. Contro i granata l’attaccante ex Sassuolo vorrà tirare fuori quell’urlo di gioia rimasto strozzato nel match contro i gialloblù. Anche se sa che non sarà affatto semplice, dato che anche il Toro avrà fame di vittoria dopo il pareggio ottenuto contro il Genoa.

Claudio Ranieri
Claudio Ranieri
TAG:
home

ultimo aggiornamento: 22-01-2024


2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
James 75
James 75
1 mese fa

Ci aspettano 4 partite bruttissime, sono decenni che resuscitiamo chiunque quindi a meno di miracoli dall’alto, poi giocheranno per Gigi Riva, giocassimo con la grinta di chi lotta per la salvezza allora si che le potremmo vincere tutte e 4

Lancioni
Lancioni
1 mese fa

Vorrei lanciare un messaggio di speranza agli amici sardi: non sia mai detto che il Toro infierisca su squadre in difficoltà! venite pure, correte almeno per 90′ e state abbottonati in difesa; vedrete che qualcosa porterete a casa!!

Il Toro non gioca ma la Serie A sì: le sfide per l’Europa che i granata guarderanno

Cagliari-Torino: arbitra Colombo, al Var c’è Di Paolo