Genoa, Ballardini a secco da tre turni. Laxalt in dubbio

0
Ballardini
CAMPO, 30.12.17, Torino, stadio Olimpico Grande Torino, Serie A, TORINO-GENOA, nella foto: Davide Ballardini

Il Genoa, prossimo avversario del Torino, si prepara all’ultima gara casalinga dopo tre sconfitte consecutive. Pereira e Rigoni recuperano

Si prepara all’ultima gara della stagione, il Genoa di Ballardini. Il prossimo avversario del Torino continua a lavorare a Pegli in vista del congedo dal pubblico di casa, in programma per le 15 di domenica. Nella seduta di ieri si sono rivisti Pereira e Rigoni, mentre è di oggi la notizia del recupero di Bessa. Sono rimasti ai box, invece, Laxalt, Spolli, Migliore e Taraabt. Tante, dunque, le defezioni per il Grifone che è chiamato a rimediare ai tre k.o. consecutivi collezionati nelle ultime giornate. Le sconfitte contro Atalanta, Fiorentina e Benevento hanno minato il morale della truppa di Ballardini, resasi comunque protagonista di un’ottima cavalcata verso la salvezza, raggiunta con diversi turni d’anticipo.

Genoa, a Marassi atteso il pienone: prezzi dimezzati

L’ultima in casa, ad ogni modo, sarà l’occasione per salutare i tifosi in un clima di festa. Almeno è questo il pensiero del patron Preziosi che, in vista della sfida contro il Toro, ha deciso di dimezzare i prezzi per i tagliandi di Marassi. Annunciato il pienone, dunque. Ulteriore motivo di attenzione per il Torino di Mazzarri. I granata avranno di fronte una gara aperta: entrambe le squadre, infatti, sono ormai prive di obiettivi concreti per il campionato. I rossoblu dovrebbero confermare il 3-5-2, leitmotiv tattico della gestione Ballardini, con Hiljemark (cercato in passato proprio dai granata) e Bertolacci pressoché certi di un posto in mediana e l’inventiva di Medeiros – a supporto di uno fra Rossi e Lapadula – in avanti.